Curling, chi si era innamorato di questo sport dopo le olimpiadi

tutti eravamo inpazziti per questo strano sport.

 

ma ora si è già spento tutto?

io ci giocherei ancora, voi?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

13 messaggi in questa discussione

Ma quale innamorato, è lo sport più inutile della storia!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

giocare è una parola grossa. ho provato a Sesto san Giovanni presso il palaghiaccio.

hanno una squadra e un club

http://www.jasscc.it/

il gioco è divertente, ma il corso continuava in un giorno a me non più congenniale e ho abbandonato.

ma riprenderei volentieri.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
40 minuti fa, zerograno ha scritto:

giocare è una parola grossa. ho provato a Sesto san Giovanni presso il palaghiaccio.

hanno una squadra e un club

http://www.jasscc.it/

il gioco è divertente, ma il corso continuava in un giorno a me non più congenniale e ho abbandonato.

ma riprenderei volentieri.

Secondo me ci stai coglionando...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

tutto vero. si gioca anche in squadre maschi e femmina

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Le pentole che scivolano sul ghiaccio.... Che emozione.....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 5/12/2016 in 17:21 , zerograno ha scritto:

tutti eravamo inpazziti per questo strano sport

 

non proprio tutti tutti. xD

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Da pochi giorni è passata la metà di novembre. Che tristezza, le giornate brevi, l'erba secca, tra breve la neve. Che belli i ricordi estivi di maggio giugno. I prati rigogliosi di erba fresca ed alta, umida ed impregnata di rugiada nelle prime ore del mattino, subito dopo l'alba. Praticare il “curling” estivo su erba, con pendio leggermente in discesa. La sera prima si preparano degli ostacoli lungo il leggero declivio, cosicché pure essi si adeguano al fresco notturno ed alla rugiada mattiniera. Poi, al rischiarare, tutti in pista, ciascuno con le proprie bocce. Da quelle in legno (e noi montanari conosciamo la diversa scorrevolezza dei vari legnami), a quelle in sasso rigorosamente di torrente alpino, a quelle metalliche delle varie leghe che offre la tecnologia moderna, ed infine a quelle plastiche in multistrato composito. - ciao ragazzi, vi scrivo dalla bocciofila del bar sport della mia borgata. Il paese è piccolo e la linea internet non arriva in tutte le case. Gli unici due posti ove viaggia veloce sono il bar sport e la canonica della chiesa. Venite a trovarmi, ciao a presto. p.s. - all'edicola è arrivato il nuovo giornalino di “mafalda e le sue amiche” … che bello leggerlo in gruppo, ridere in compagnia fa bene alla salute.    

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963