Crolla un ponte sull'A14, le nostre autostrade sono davvero sicure?

Della serie: morti assurde, esserci e non esserci più nel giro di poco tempo e per motivazioni che sono incomprensibili.

Ennesimo dramma cui - con ogni probabilità - non verranno date risposte, se non tardive.

Due morti e due feriti: questo il bilancio del crollo avvenuto all 13,30, di un cavalcaia sull'autostrada A14 all'altezza di Camerano, in provincia di Ancona, tra Loreto e Ancona. Il ponte è il numero 167 e si trova al chilometro 235+800.

Le due vittime sono una coppia di sessantenni, marito e moglie, di Ascoli Piceno. Si trovavano a bordo di un'automobile che passava sotto al ponte nel momento del crollo. I corpi sono stati recuperati. I due feriti sono due operai che stavano lavorando all'ampliamento a tre corsie dell'autostrada.

Per non farci mancare proprio niente - ed è un dramma nel dramma - la tragedia si è ripetuta dopo quella dello scorso ottobre, quando un altro cavalcavia era crollato sulla Milano-Lecco. Era stata - in quella circostanza - una tragedia evitabilissima, resa possibile da un esempio della preoccupante burocrazia nazionale: il ponte non doveva essere aperto alle 17.20, quando il camion con il trasporto eccezionale vi passò causandone probabilmente il crollo: ben tre ore prima un addetto alla sorveglianza dell'Anas aveva dato l'allarme per la caduta di alcuni calcinacci.

DUE INDIZI FANNO UNA PROVA???

Secondo me sì: strade non sicure, metodi e materiali di costruzione quantomeno discutibili. Come fanno a crollare due ponti a distanza di così poco tempo e in diue località differenti se non per l'incuria in fase di realizzazione???

Chi controlla? Come si controlla? E - mi viene da pensare in questo caso - chi controlla i controllori?????

2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

11 messaggi in questa discussione

La gran parte della rete stradale a autostradale italiana risale agli anni 50 e 60 e ha avuto pochissima manutenzione, quindi spesso può andare incontro a dei cedimenti purtroppo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Stavano facendo dei lavori di ampliamento, evidentemente non li stavano facendo a regola d'arte

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

non si fa manutenzione da anni, i ponti e le strade sono in pessimo stato. La tristezza è che ora se ne parlerà per qualche giorno e poi passerà nel dimenticatoi, finche non ci sarà un altro incidente con più vittime, perchè solo due.... sono poche. Di sicuro questa sera a Porta a porta ci sarà il plastico del ponte....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il problema è che la manutenzione in Italia è un concetto astratto

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
45 minuti fa, lala-mustan1 ha scritto:

Il problema è che la manutenzione in Italia è un concetto astratto

e concretamente con che soldi bisognerebbe fare?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

il terzo ponte in meno di due anni! e dovreste vedere al sud come sono messe le strade! da avere paura

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
39 minuti fa, markozelek ha scritto:

e concretamente con che soldi bisognerebbe fare?

con quelli che la classe politica si mangia letteralmente

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Le strade italiane di sicuro non sono sicure..Mi dispiace che 2 persone ci abbiano dovuto rimettere la vita.Penso a tutte le persone che ogni giorno per lavoro devono passare su dei ponti,c'è davvero da aver paura!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ma i soldi che paghiamo al casello autostradale, che fine fanno?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963