Alfano il ministro che vola di più, ma i voli di Stato a uso personale non erano stati vietati?

Ho letto su Repubblica un bell'articolo sui nostri "cari" governanti. Alla faccia del risparmio questi vanno avanti e indietro con l'aereo blu (che paghiamo noi) in continuazione. Dalla scorsa estate più di un decollo al giorno e la palma del viaggiatore indefesso va ad Angelino Alfano che ha usato ben 68 volte (da agosto) gli aerei messi a disposizione dalla Presidenza del Consiglio. Gentiloni si ferma a quota 43 e a ruota gli altri.

Ora fosse per lavoro, ancora ancora (ma se si deve tagliare si potrebbe farlo anche lì), ma ci sono un sacco di viaggi verso le città di residenza dei vari signori. Insomma per andare a casa, o in vacanza, o per fatti propri. Questo mi manda in bestia! In questo Paese non ne verremo mai e poi mai a capo.

In Danimarca, o Svezia, o Finlandia un atteggiamento così non sarebbe tollerato!

In areo gratis, al ristorante gratis, a teatro gratis, allo stadio gratis... e poi?

Tutti a casa dico io!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

11 messaggi in questa discussione

per specificare, 27 volte su 68 ha utilizzato l'"aereo blu" per tornare in Sicilia. E secondo sempre l'articolo, in otto occasioni è accaduto in periodi che, a leggere agenzie, giornali e siti web, non comprendono impegni pubblici. Puntate a casa in tempo di vacanza, come quella fra il 22 e il 24 agosto, ritagliata fra il Meeting di Rimini e la visita ai terremotati di Arquata, o fra il 26 e il 30 dello stesso mese. Oppure, ancora, quella fra il 30 settembre e il 1° ottobre, arrivo a Trapani e ripartenza da Catania e il 1° novembre, festività di Ognissanti (Roma-Catania).

Non aggiungo altro!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ho un vago presentimento. Visto che il parlamento non si decide a varare una legge elettorale seria e conforme alla Costituzione, è molto probabile che dopo le elezioni ci ritroveremo senza una maggioranza. Lo spread ritornerà a salire e allora Mattarella riaprirà bocca per richiamare tutti al senso di responsabilità. A quel punto la risposta dei "responsabili", ovvero di chi ha sfasciato l'Italia negli ultimi 25 anni, sarà l'ennesima grande ammu.cchiata a sostegno di un altro governo tecnico. Che provvederà a mettere all'asta (fallimentare) l'aeroplanone presidenziale da 300 posti e a mettere una pezza agli altri disastri di Renzi, dopo quella messa da Monti sui disastri di Berlusconi. Ovviamente prevedo nuove tasse e nuovi sacrifici per i contribuenti onesti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il problema non sono i voli di stato, credo sia giusto fare delle distinzioni senza partire subito con la caccia alle streghe. Piena comprensione quando a spostarsi da nord a sud è il ministro dell'interno o quando si tratta di ministri in volo su tratte estere. Critica spietata quando si tratta di impegni di partito o peggio impegni personali!

Non è l'utilizzo in sé degli aerei di stato ad essere esecrabile, quanto il cattivo uso.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Domanda banale, ma mi chiedo, Alfano è il ministro degli esteri, giusto? o me lo son sognato? Ebbene, allora, se non mi sono perso qualcosa nella recente storia italiana, direi che la Sicilia è in Italia. Quindi… fate due più due. Questo ci prende per i fondelli!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, mouthegod ha scritto:

Domanda banale, ma mi chiedo, Alfano è il ministro degli esteri, giusto? o me lo son sognato? Ebbene, allora, se non mi sono perso qualcosa nella recente storia italiana, direi che la Sicilia è in Italia. Quindi… fate due più due. Questo ci prende per i fondelli!

Quoto tutto! se devi andare in vacanza e guadagni 15mila euro al mese (e sto al ribasso....) ti prenoti un bel volo senza problemi. Tanto puoi programmare perché Natale è sempre il 25 e Pasqua la trovi sul calendario… così, per dire...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
18 minuti fa, jbarnes ha scritto:

Il problema non sono i voli di stato, credo sia giusto fare delle distinzioni senza partire subito con la caccia alle streghe. Piena comprensione quando a spostarsi da nord a sud è il ministro dell'interno o quando si tratta di ministri in volo su tratte estere. Critica spietata quando si tratta di impegni di partito o peggio impegni personali!

Non è l'utilizzo in sé degli aerei di stato ad essere esecrabile, quanto il cattivo uso.

Eh già… i viaggi istituzionali… ma dove? ma che dici? ma se ce scansano tutti? nel mondo ci vedono come il fumo agli occhi, questi si invitano da soli altrimenti se ne starebbero sempre a casa !!! E noi risparmieremmo...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 minuti fa, romanoema1 ha scritto:

Eh già… i viaggi istituzionali… ma dove? ma che dici? ma se ce scansano tutti? nel mondo ci vedono come il fumo agli occhi, questi si invitano da soli altrimenti se ne starebbero sempre a casa !!! E noi risparmieremmo...

dai non esageriamo! io non apprezzo l'attuale governo, ma non credo che sia proprio come dici tu, non mi sembra che l'Italia sia considerata così male nel mondo, poi, magari, sbaglio

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

personalmente questo "j'accuse" mi sembra esagerato, fatto apposta per dare contro sempre e comunque al governo. In pieno stile "grillino", per intenderci.

Forse anche Repubblica si è allineata con quelli del Fatto?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
52 minuti fa, jbarnes ha scritto:

Il problema non sono i voli di stato, credo sia giusto fare delle distinzioni senza partire subito con la caccia alle streghe. Piena comprensione quando a spostarsi da nord a sud è il ministro dell'interno o quando si tratta di ministri in volo su tratte estere. Critica spietata quando si tratta di impegni di partito o peggio impegni personali!

Non è l'utilizzo in sé degli aerei di stato ad essere esecrabile, quanto il cattivo uso.

sono d'accordo, non facciamo di tutta l'erba un fascio come al solito
certo, però, che alcune destinazioni sono in effetti "sospette"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ma da Alfano, con quella faccia, cosa pretendete? non capisco perché la gente si stupisca di certe cose, io, purtroppo, ormai le trovo così scontate…

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, fosforo31 ha scritto:

Ho un vago presentimento. Visto che il parlamento non si decide a varare una legge elettorale seria e conforme alla Costituzione, è molto probabile che dopo le elezioni ci ritroveremo senza una maggioranza. Lo spread ritornerà a salire e allora Mattarella riaprirà bocca per richiamare tutti al senso di responsabilità. A quel punto la risposta dei "responsabili", ovvero di chi ha sfasciato l'Italia negli ultimi 25 anni, sarà l'ennesima grande ammu.cchiata a sostegno di un altro governo tecnico. Che provvederà a mettere all'asta (fallimentare) l'aeroplanone presidenziale da 300 posti e a mettere una pezza agli altri disastri di Renzi, dopo quella messa da Monti sui disastri di Berlusconi. Ovviamente prevedo nuove tasse e nuovi sacrifici per i contribuenti onesti.

I disastri di Renzi ?? Quali ? Questi ?? 

Questi, in numeri, i primi 1.000 giorni del governo Renzi:

- PIL: +1,6% dal pirmo trimestre 2014 al terzo trimestre 2016.

- Rapporto deficit/pil: -0,4% dal primo trimestre 2014 al secondo trimestre 2016.

- Debito pubblico: -43 miliardi (agosto e settembre 2016).

- Consumi famiglie: +3% dal primo trimestre 2014 al secondo trimestre 2016.

- Occupati totali: +656mila da febbraio 2014 a settembre 2016.

- Occupati dipendenti permanenti: +487mila da febbraio 2014 a settembre 2016.

- Inattivi: -665mila da febbraio 2014 a settembre 2016.

- Tasso disoccupazione: -1,1% da febbraio 2014 a settembre 2016.

- Tasso disoccupazione giovanile: -5,9% da febbraio 2014 a settembre 2016.

- Produzione industriale: +2,3% da febbraio 2014 a settembre 2016.

- Export: +7,4% da febbraio 2014 a settembre 2016.

- Bilancia commerciale: +18,3 mld da febbraio 2014 a settembre 2016.

- Fiducia consumatori: +13,4% da febbraio 2014 a settembre 2016.

- Procedure di infrazione con la Commissione Ue: -47 (da 119 a 72) da febbraio 2014 a settembre 2016.

- Adozione decreti attuativi: +32% da febbraio 2014 a settembre 2016. 

I maggiori provvedimenti adottati dal governo Renzi 

 Jobs Act (riforma del lavoro)Stop Irap e taglio dell'Ires80 euro per 11 milioni di italiani che guadagnano meno di 1.500 euro al mese80 euro in più al comparto sicurezzaRiduzione del canone Rai da 113 euro del 2015 a 100 euro del 2016 che diventeranno 95 nel 2017 e si paga direttamente nella bolletta della luce.Abolizione della tassa sulla prima casa, Imu e TasiAbolizione di Equitalia, dal 30 giugno 2017Stop tasse agricole, 1,3 miliardi in menoProcesso civile telematicoBanda ultralarga e crescita digitaleUnioni civiliDivorzio breveNorme per la non autosufficienzaLegge sul 'Dopo di noi'Riforma Terzo settore e servizio civileLegge contro il caporalatoBonus bebè di 960 euro l'anno per ogni nuovo nato per 3 anniAumento pensioni minime da un minimo di 100 euro a un massimo di 500Riforma del cinema e audiovisivoRiforma La Buona scuola18App, 500 euro per tutti i giovani che compiono 18 anni nel 2016Legge contro i reati ambientaliReato di depistaggioTetto stipendi Pubblica amministrazione a 240 mila euro.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963