Un giornale di destra ...giornalisti di dx ...!!

Il giornale a cui mi riferisco e' il Fatterello Quotidiano ( 30.000 copie giornaliere , nda) diretto da uno pseudo giornalista di destra , Calandrino Travaglio , che prima di approdare al Fatterello ha vivacchiato e scritto su altri quotidiani riconducibili alla destra come "Il Giornale " , "La Voce" e "L'indipendente". Onestamente debbo dire che per un certo periodo ( poco), ha curato anche un mini trafiletto sull'Unita' . Poche righe quotidiane in un trafilettino in prima pagina. Conchita De Gregorio , appena arrivò alla direzione dell'Unita' , lo defenestro' immediatamente perché secondo lei, giustamente , un giornalista che scrive su un quotidiano politico di sx deve dare od aver dato inconfutabili prove che il suo cuore batta dove il giornale si posiziona . In questo caso a sx . Invece Calandrino Travaglio , la sx , la "odia ". Per la verità non ne fa nemmeno mistero , definendosi un " liberale di destra ", e non si nasconde dietro un dito quando ci informa di aver votato spesso per la Lega Nord di Bossi e di Borghezio . Non  si nasconde nemmeno quando ci comunica di essere stato un grande elettore di Di Pietro , altro esponente di dx che non fa mistero di esserlo almeno nei modi e nelle forme . Una specie di "fascista"sociale , uno di quelli che spesso ha rimpianto certe "conquiste mussoliniane ". Ora , Calandrino , dirige un giornaletto che è diventato l'house organ dei pentafascisti del m5s è mai approdo fu a lui più funzionale . In questo giornaletto scrive un certo Marco Lillo . Chi è questo , ai più , sconosciuti giornalisti . Se si leggono le note Wikipedia sembra che sia un giornalista d'inchiesta . In realtà ne ha fatte molte per il Fatterello. Purtroppo non ne ha azzeccate molte, la più clamorosa quella sul potere Stato - Mafia , dove il suo protetto/informatore , Massimo Ciancimino , invece di far scoperchiare gli inverecondi accordi tra le massime autorità politiche italtane e la mafia , l'ha visto accomodarsi in carcere con l'accusa (provata) , di truffa , appropriazione indebita , calunnia e millantato credito . Vabbene , però occupiamoci del Marco Lillo di oggi . Quello odierno . . Il Marco Lillo di oggi è un giornalista che , più di tutti , ha voluto insistentemente addentrarsi nei meandri Consip. Sono già molti mesi che aspirava  a portare agli onori delle cronache un "affaire" che avrebbe procurato discredito e disonore al PD ed a Renzi . Lo ritiene una grossa rivincita ed un " pan per focaccia" verso chi ha osato mettere in dubbio l'onorabita' e l'onesta grillebete della Raggi in quel di Roma. Confidando in qualche " aiutino" proveniente da una Procura interessata al caso che sottitraccia vive e vegeta , si lancia a capofitto nell'impresa con una grande speranza ed aspirazione: quella di tornare da Calandrino da vincitore con lo scalpo di Renzi , M e non T, in mano . Non importa se quel che scrive sono bufale o notizie inverificate o inverificabili . L'importante sarebbe il risultato e non il modo di come ottenerlo. Nel frattempo il popolo webete si esalta , si ringalluzzisce !!  A Shinycaghetta torna , a tratti la vista , a Monellino ino ino si ri-arrizza il piselli.no ino ino , Fosforo intravede più vicino il sol dell'avvenir ed un sogno che si avvicina : Renzi , M, sta per essere spazzato via !!  Peccato , tutti siamo testimoni della piega che sta prendendo la vicenda , quella di un suffle' che si sta sgonfiando sempre più . Vacillano le testimonianze , ai carabinieri del Noe viene tolta l'inchiesta per gravi abusi ( da sanzionare ) e gravi mancanze perseguite con forme di dolo , man mano che leggiamo le carte in possesso di Woodcok , un magistrato che pur privandoci spesso non è riuscito a provare la colpevolezza di nemmeno uno , ripeto uno , dei soggetti indagati , incriminati e talvolta incarcerati . Al povero Lillo , al povero Calandrino ed anche ai forumisti sucitati , passati dall'ebrezza iniziale all'attuale sconforto non deve andare molto bene dal punto di vista psico fisico .., ed ecco allora che al povero Lillo , rimasto vedovo anche dell'ultima cartuccia rimadstagli, quella dell'incontro a Fiumicino con mister X , ovvero quel misterioso individuo incontrato a Fiumicino e che avrebbe consegnato la " provvista " dei 30M a T. , in quanto ora sappiamo che il misterioso mister X , ha un nome , un cognome , una occupazione ed una motivazione del perché si sia incontrato con T a Roma . Si chiama Alessandro Campaino , e' AD di un consorzio postale  che intrattiene rapporti di lavoro con T, nell'inchiesta Consip non c'entra un cavolo a merenda , l'incontro a Fiumicino lo ha voluto lui , per comodità , di rientro da un viaggio all'estero . E mister X conferma tutto ....!! Beh , uno pensa che così come tutta la stampa nazionale e non, da stamani , anche il Fatterello , facesse un po' di autocritica o , almeno , deponesse un po' le armi !! Macché , stamani , in prima pagina , il Fatterello declama :" Gli avvocati di Romeo impegnati a far ritrattare Marroni". Ahahahahah , in alto i cuori . Monellino ino ino , non perdere le speranze per la tua erezioncina ina ina, Shinycaghetta abbandona il metodo Braille ex Brain e te , Fosforo , non perdere le speranze di non poter più avvalerti dei comuzietti dal barbiere di fiducia . Saluti . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

Su per non dimenticare !!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963