Stranieri in aule separate e tra gli studenti scatta la rivolta. E' questa l'integrazione?

A Vercelli due professoresse di una scuola ha lanciato una provocazione

L'esperimento in una media in preparazione alla Giornata della Memoria: "Ci aspettavamo una reazione, non così forte", così i dirigenti

Lezioni in aule separate ed esami in più per gli stranieri. Una finta circolare ministeriale ricrea, seguendo pulsioni e richieste degli xenofobi, un'esperienza simile a quella delle leggi razziali del 1938 e tra i ragazzi della scuola media Pertini di Vercelli scatta la protesta. Ma si trattava solo di un esperimento.

C'è chi ha impedito fisicamente che i compagni lasciassero l'aula, chi ha chiesto di andare con loro in quella dove sarebbero stati segregati e chi ha iniziato da subito a protestare, chiamando la preside, che era a casa malata, e cercando di mettersi in contatto con gli studenti di altre scuole per capire se stesse accadendo lo stesso.

Bravissimi gli studenti, un po' meno i politici...

Vogliamo ascoltarli questi giovani o no santo dio???????????

Basta con queste facce da sfigato di Salvini e Belpietro, l'Italia è un paese multiculturale

Lo vogliamo capire?????

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

9 messaggi in questa discussione

esperimento al limite dell'incoscienza pedagogica. Non si insegna per choc, mi dispiace per i colleghi e i genitori.

I bambini a quell'età, in genere, si considerano amici, compagni; proviamo a farlo in una quinta superiore, forse avremmo un risultato diverso, ancora più devastante. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

oppure il contrario

proviamo quest'esperimento in una quinta superiore e poi vediamo che succede

la stupidità aumenta con l'età

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Lo trovo un esperimento di una stupidità inaudita

se avessero reagito cosi durante il fascismo magari sarebbe cambiato qualcosa...

ma veramente han detto sta frase?

immagino come ieri alla reazione dei ragazzi, gli stessi siano stati presi a sprangati... professoresse idiote

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

a molti, tra cui la sottoscritta, NON piace questa ItaGlia multiculturale specie quando lo straniero dimentica esser ospite, spesso sgradito, e pretenderebbe fossimo noi ad integrarci con la sua cultura.

lo straniero é quello ke arriva, visita il ns paese incrementando il turismo e poi torna a casa sua. 

comodo dar faccia da sfigato all'avversario politico, peccato nn siano altrettanto espliciti considerare facce da traditori ki ha venduto casa nostra alla marmaglia extcmt con l'unico intento di riempirsi le taske con la paghetta elargita dall'UE, tanto il mantenim di sta massa esce dal ns portafoglio con tasse e manovrine atte a spremerci sempre di +...

cmq, sti bravi ragazzi se ne accorgeranno quando x loro lavoro nn ce ne sarà, quando si vedranno passar davanti i loro amiketti finti itaGliani ed aumenteranno la skiera di giovani disoccupati o porteranno le terga all'estero....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

non ho capito bene il concetto di straniero.... siccome siamo nati qui allora abbiamo più diritti? non ci bastano quelli che abbiamo qui... ci sentiamo proprietari?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

dobbiamo solo avere un po' di pazienza, quando questi ragazzi cresceranno insegneranno a noi, ormai vecchi come ci si comporta. speriamo crescano in fretta!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, svampi741 ha scritto:

dobbiamo solo avere un po' di pazienza, quando questi ragazzi cresceranno insegneranno a noi, ormai vecchi come ci si comporta. speriamo crescano in fretta!

ne sei sicura?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

per me andrebbero licenziati questi professori

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, markozelek ha scritto:

non ho capito bene il concetto di straniero.... siccome siamo nati qui allora abbiamo più diritti? non ci bastano quelli che abbiamo qui... ci sentiamo proprietari?

certo, son itagliana da generazioni e, come io rispetto il mio paese e mantengo ki dovrebbe far i miei interessi, voglio lo stesso rispetto ed i diritti ke mi spettano quale cittadina itaGliana.

allora, nel caso il tuo partito ti dicesse di sloggiare dalla casa di cui sei proprietario, x darla ai sedicenti proveri profughi, saresti contento! e saresti altrattanto lieto pagar il nido privato poiké negli statali i posti son tutti occupati da prodotti extcmt le cui madri nn lavorano e potrebbe tenerseli in casa; ed ovviamente trovi giusto il caso di una signora ke dovette aspettar mesi una visita ginecol poiké tenevano posti liberi da dottoresse caso mai andassero farsi visitare le africane stanziali in casa nostra.  quanto sopra tanto x far alcuni esempi.

con noi, ki ci ospitò, nn si mise i guanti di filo x accoglierci: gli itaGliani ke migrarono verso le miniere belghe, dormivano in barakke di legno con una stufa in mezzo, si lavavano all'aperto con acqua gelata, nn avevano a disposiz hotel stellati, comfort vari, denari x vizi e stravizi; x la tragedia di Marcinelle nessuno alzò il Kulo a portar corone; idem x le ns migraz in america: nn furono organizzate traversate x accoglierci ed in loco subimmo, in silenzio,  visite, impronte digitali e quanto gli usa ritennero opportuno: da noi si ribellano x le impr/digit e noi obbediamo; o quando nei paesi del nord, i cartelli dei locali specificavano ke nn volevano itaGliani... 

tutti pronti calar le braghe al primo muso ke fa il prepotente e poi ci lamentiamo se in UE siamo considerati pezze da piedi ed uno, quando in un impeto d'orgoglio e dopo tanti signorsì, tentò di far la vocina grossa, fu mandato a cuccia e zitto!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963