Pescara, 100mila multe in 100 giorni: ragazza si prostituisce per pagare. Ma dove siamo arrivati?

100mila in 100 giorni, che in molti casi hanno colpito le stesse persone. La pesante sanzione, 163 euro (112 se si paga entro 5 giorni), incide in particolare sul bilancio familiare di chi non naviga nell'oro, soprattutto a causa dei 6 punti sulla patente che vengono decurtati.

«Si sono rivolte al mio studio legale», dichiara l'avvocato Rocchetti, «oltre cento persone per verificare la possibilità di eventuali ricorsi e molti di essi mi hanno confessato che, pur di evitare la decurtazione dei punti con sospensione della patente, abilitazione indispensabile per poter svolgere la propria attività lavorativa e portare il pane quotidiano a casa, hanno commesso reati quali furti, borseggi e truffe. Tra le persone più disperate ci sono ovviamente gli autotrasportatori o ad esempio un carrozziere che è costretto a utilizzare il carro-attrezzi e quindi ha bisogno della patente per lavorare». «Ho capito che la cosa stava oltrepassando ogni limite», rivela Rocchetti, «quando una ragazza molto seria e responsabile, mi ha confessato di essersi prostituita per pagare la multa ed evitare così di raccontare ai genitori della multa. E' vergognoso». Rocchetti non si dice contrario alla telecamera, né tantomeno vuole giustificare chi passa con il rosso, o cambia corsia all'altezza del semaforo (infrazione punita con una multa di 50 euro), ma chiede maggiori cartelli.

Ma siamo alla frutta co cosa? Non si può fare qualcosa con questi estorsori di neraro protetti dalla legge? Io capisco i rossi, chi va a 180 e chi fa inversione in autostrada... ma per tutto il resto ci vorrebbe una coscienza...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

11 messaggi in questa discussione

certi comuni nn san + come fare x rimpinguare le casse con denaro di cui nn si saprà mai la fine ke farà.

Lo scopo della multa é far riflettere ed evitare prox infrazione e quanto riferito nell'articolo di alenemir sa tanto di persecuzione xò,  se le multe han colpito diverse volte le stesse persone, xké queste nn son state + prudenti?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
14 minuti fa, uvabianca111 ha scritto:

certi comuni nn san + come fare x rimpinguare le casse con denaro di cui nn si saprà mai la fine ke farà.

Lo scopo della multa é far riflettere ed evitare prox infrazione e quanto riferito nell'articolo di alenemir sa tanto di persecuzione xò,  se le multe han colpito diverse volte le stesse persone, xké queste nn son state + prudenti?

effettivamente anche questo è vero... però dipende anche da quando scatta la telecamera

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

facciamo causa allo stato per istigazione alla prostituzione, che dite può funzionare?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ma veramente??!!! Però anche la gente non sta bene!!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

In questo caso il problema non mi sembra la multa però...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 minuti fa, markozelek ha scritto:

effettivamente anche questo è vero... però dipende anche da quando scatta la telecamera

in un paesino vicino a me, detentore dell'unico semaforo in zona, il giallo rimane un attimo e poi rosso sikké la voce passò e il comune, dopo le prime vittime, se lo prese...in tasca... cmq le carognette  nn han cambiato taratura e sperano nel turismo estivo...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, uvabianca111 ha scritto:

in un paesino vicino a me, detentore dell'unico semaforo in zona, il giallo rimane un attimo e poi rosso sikké la voce passò e il comune, dopo le prime vittime, se lo prese...in tasca... cmq le carognette  nn han cambiato taratura e sperano nel turismo estivo...

basta fare ricorso al prefetto e sei a posto

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

la vergogna spinge a decisioni assurde

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
In questo momento, markozelek ha scritto:

basta fare ricorso al prefetto e sei a posto

probabilmente i residenti l'avranno fatto, ma ormai quel semaforo é la favola del posto e zone limitrofe.... sai x turisti si intendono coloro ke han la casa di famiglia e vengono solo in estate....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Nella mia città diversi anni fà, una forza politica fece una raccolta di firme per togliere la contravvenzione a chi parcheggiava in seconda fila.....le multe danno fastidio, ma nel nostro modo di essere molte volte non vogliamo rispettare le regole, anzi ci diciamo che il tempo è denaro, le regole sono una cosa "sorpassata".....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Vorrei dire una cosa, ma non vorrei sembrare immodesto, è solo la pura verità. Ho la patente da quasi 40 anni, mai iscritto a una scuola guida (mio padre fu il mio unico istruttore), superai l'esame su strada nel traffico dell'ora di punta di piazzale Tecchio a Napoli, e non so se mi spiego. L'esaminatrice, la dr.ssa Ferraro, è ancora oggi ricordata per la sua severità. In quasi 40 anni avrò percorso, tra auto e moto, all'incirca 1 milione di km, ma non ho mai causato sinistri e non ho mai preso una sola multa. Dicono che a Napoli passare con il rosso sia la regola, ebbene io sono l'eccezione. Mai infranto un senso unico, mai parcheggiato in divieto di sosta. Possibile? Sì, basta volerlo, ma per volerlo bisogna avere ricevuto una Educazione Civica adeguata o averla studiata da autodidatta (perché a scuola non la insegnano mentre dovrebbe essere la materia più importante). Io ho fatto ambedue le cose. Ti dico per esperienza che la difficoltà maggiore nel rispettare le norme sta nel vedere chi non le rispetta e se la passa liscia. Chi parcheggia sulle strisce pedonali e non viene rimosso da nessun carro attrezzi, mentre tu, se ti va bene, trovi un buco libero a mezzo km di distanza e ci paghi pure il grattino o il parcheggiatore abusivo. Mai più di una mancia a piacere, però, altrimenti finisce male (per il parcheggiatore abusivo). Sono d'accordo con il rigore del Comune di Pescara nel colpire le infrazioni. Al massimo farei un'eccezione. Su alcuni tratti di strade urbane o provinciali ci si imbatte a volte in limiti di velocità francamente assurdi. Tipo 20 o 30 km/h su una carreggiata ampia, ben asfaltata, rettilinea, magari pure in discesa. Sono autentiche trappole per automobilisti, ma a Napoli per fortuna non ci sono o ci sono ma senza telecamere. Se le piazzassero, nessun napoletano degno di questo nome pagherebbe le relative multe e non verrebbe ripagato il costo dell'autovelox, il Comune ci rimetterebbe.

Saluti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963