Chi sono e cosa fanno gli Sciacali ...??

Il mestiere dello Sciacallo è ben descritto in un film americano del 2014 (Lo Sciacallo-Nightcrawler) in cui il protagonista è un piccolo ladruncolo che un giorno ha un’illuminazione: si procura una videocamera e comincia a filmare le scene più cruente di incidenti e sparatorie per venderle ai network televisivi i quali ovviamente sono ben felici di poter mandare in onda materiale che fa salire l’audience.

Lo Sciacallo non si ferma davanti a nulla, fino a mandare a morte il suo più stretto collaboratore pur di rubare l’immagine del suo assassinio. Non ha alcuna etica se non quella del proprio interesse.

Mi riferisco a quanti, saltando su un’inchiesta dai molti risvolti quanto meno confusi, alimentano un clima mefitico e un assalto giustizialista con un obiettivo politico preciso: abbattere Matteo Renzi. Ma in gioco non è solo la leadership di Renzi, che se la dovrà riconquistare convincendo gli elettori delle primarie che lui sia ancora la scelta migliore. In gioco non è solo il futuro del Pd ma, come ha sottolineato Emanuele Macaluso, la sottomissione della democrazia italiana alla deriva giustizialista.

Ci troviamo dinnanzi a un caso da manuale per chi fa dello sciacallaggio ( ed in questo blog di energumeni del genere abbondano , ndr). Intanto, l’ex-premier viene tirato in ballo senza che vi sia negli atti a noi conosciuti alcun elemento che lo colleghi ai presunti tentativi di corruzione da parte dell’imprenditore napoletano Alfredo Romeo per ottenere appalti dalla Consip (la centrale unica degli acquisti della pubblica amministrazione). Dicono gli Sciacalli: va beh, ma c’è il babbo di Renzi, Tiziano, indagato per traffico illecito di influenze.

E cos’è questo reato? È la pre-corruzione, ovvero quando Tizio promette a Caio di intervenire su Sempronio per fargli ottenere dei vantaggi illeciti in cambio di utilità varie in denaro o altro. Però questo reato scatta prima che vi sia scambio di denaro, poiché se lo scambio c’è diventa il più grave reato di corruzione. Lo capisce anche un bimbo che si tratta di uno dei reati più astrusi e fumosi che si possano immaginare, dove qualsiasi millanteria, non comprovata né da flussi di denaro, né da concreti interventi per ottenere qualcosa di illecito, diventa prova d’accusa.

Nel caso di Tiziano Renzi , al di là di quel che ciascuno possa pensare sull’iper-attivismo forse eccessivo del babbo dell’ex-premier,  quali sono le prove? Un pizzino di Romeo, o meglio che i carabinieri del Noe, il nucleo operativo ecologico (sui quali torneremo tra un po’) attribuiscono all’imprenditore napoletano dopo averlo recuperato dalla sua spazzatura ma sul quale non è stata effettuata alcuna perizia calligrafica né di alcun altro genere, sul quale c’è scritta una cifra: 30.000 e un’iniziale: T. Per la procura di Napoli è la prova di soldi versati (senza alcun riscontro, finora) da Romeo a Renzi senior.

Poi c’è un’altra prova regina sbandierata dalla gazzetta delle procure,  Il Fatterello Quotidiano (30.000 copie giornaliere e la redazione al completo che occupa militarmente tutti i talk show pubblici e privati per calunniate Renzi ed il PD , nda): un incontro segretissimo tra Mister X e Tiziano Renzi, avvenuto all’aeroporto di Fiumicino, nel quale il misterioso personaggio lo avrebbe avvertito di essere indagato e intercettato talchè la sera stessa egli avrebbe chiestoe  a un amico di chiamare Carlo Russo, il faccendiere che spende il suo nome con Romeo, dicendogli per favore di non chiamarlo più né di mandargli sms. Elementare Watson, direbbe Sherlock Holmes !! 

Peccato che, nell’interrogatorio reso ai magistrati, Tiziano Renzi avrebbe detto che si trattava di un appuntamento di lavoro e fatto pure  il nome di Mister X. Resta però il gravissimo sospetto insinuato dai gazzettieri del regime delle procure: ma a chi la volete dare a bere? Chi si sobbarca un viaggio Firenze-Fiumicino nella stessa giornata solo per un normale appuntamento di lavoro? Beh, certo, essendo una distanza percorribile in un paio d’ore deve proprio avere motivi gravissimi per affrontare un simile lunghissimo viaggio. Poi ci sarebbe una cena od un pranzo ( non si sa di preciso , nda ) con Romeo in una bettola romana . La quale bettola non ha un nome e dove e' situata . A Trastevere ??, alla Magliana ?? , al Testaccio?? Strano che la testadiminkia nonché uno di destra nonché liberale, Calandrino Travaglio , uno che le cose le sa (?, nda), non ci fornisca il nome , l'ubicazione e magari il menù'. 

Insomma, finora, solo ipotesi investigative per lo più chiacchiere ascoltate o riferite senza alcuna prova di atti concreti, che andranno provate nel dibattimento, però sono sufficienti a nutrire gli Sciacalli che infatti si lanciano sulla preda. Prendiamo  il principe degli sciacalli : Beppe Grillo . 

Beppe Grillo, leader politico con condanna definitiva per omicidio colposo plurimo, ed altre 5/6  indanbe devinitive per calunnia e diffamazione varie, pur definendo “fuffa”, l’inchiesta, si avventa sul nemico Matteo accusandolo di aver rottamato il babbo, rinfacciandogli le parole dette a Otto e Mezzo: “Se mio padre fosse colpevole per lui ci vorrebbe una pena doppia”. Lo scopo di Renzi non era certo quello di accusare il padre, bensì di affermare che il fatto di essere suo padre non gli concedeva alcun privilegio e anzi, per paradosso, ne avrebbe semmai aggravato le colpe, qualora fossero provate. Un principio basilare per chiunque abbia ricoperto incarichi istituzionali, che devono essergli costate molta sofferenza, come si evince anche dalla risposta al comico pregiudicato, nella quale mostra i sentimenti di un figlio verso il padre.

Una così netta capacità di distinguere tra ruolo pubblico e affetti privati dovrebbe essere riconosciuta da tutti come una prova di lealtà alle istituzioni, con tutta la sofferenza che ciò comporta. E invece viene usata per descrivere un leader cinico e spietato, pronto a sacrificare i propri affetti sull’altare dei propri interessi. In questo ha fatto proseliti anche su questo blog : Leggete il post di Fosforo sull'argomento e capirete subito che avrete davanti a voi un altro discreto sciacallo. 

E veniamo al caso del ministro Luca Lottiaccusato da due persone, Luigi Marroni, Presidente Consip e Filippo Vannoni, presidente di Publiacqua Firenze (entrambe vicine a lui e a Renzi) smentite categoricamente dal Ministro, di aver rivelato la notizia dell’indagine sulla Consip spingendo il presidente a far bonificare il suo ufficio scoprendo così le cimici fatte installare dalla procura di Napoli e facendo saltare l’inchiesta.

In verità, a fare acqua da tutte le parti è la gestione dell’inchiesta da parte del procuratore anglo-napoletano Henry John Woodcock (noto più per il nulla di fatto in cui sono finite tante sue inchieste che per le condanne ottenute) e del suo braccio operativo, il Noe dei carabinieri. L’unico reo-confesso di tutta la vicenda, il dirigente Consip, Marco Gasparri, che si autoaccusa di aver preso una tangente di 100.000 euro da Romeo, dopo che il suo avvocato scopre casualmente (?) i medesimi carabinieri intenti a mettere cimici negli uffici di Romeo a Roma, e dopo finte perquisizioni antidroga subite dal medesimo Gasparri; poi, un vorticoso circolare delle notizie sulle indagini non tutte evidentemente ascrivibili a Lotti, dal momento che la Procura di Roma, con un poderoso schiaffo al Pm napoletano, ha revocato la delega per le indagini al Noe. Roba che neppure l’ispettore Clouseau ha subito uno smacco simile dalla pantera rosa . Termino : Questa vicenda , almeno per quel che riguarda Renzi ed il PD di chiuderà , come nel 95% dei casi che li hanno visto coinvolti, con un nulla di fatto. Si mettano pure il cuore in pace ed incomincino una cura per il fegato tutti coloro che pretendevano che Renzi oltre a dimettersi da PDC e da segretario del PD , si allontanasse dalla politica attiva . Se sarà eletto nuovamente segretario , tornerà come e' giusto che sia . Un politico se crede in quello che fa , quando viene sconfitto , si rialza e lotta nuovamente . Care testadiminkia appartenenti al l'accozzaglia , non ci tentate minimamente di eliminare , da vomitevoli sciacalli , l'unico leader di sx e di livello internazionale che abbiamo in Italia . Saluti 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

10 messaggi in questa discussione

mark, ke la vicenda del padre del renzi sia un pretesto x dargli addosso, pur nn essendo del PD, lo penso ank'io ke nn son certo una sua fan.

sto sparargli  addosso é il risultato della sua arroganza, dei suoi ricatti, dei suoi "ce ne faremo una ragione" come  dire: parere contrario o no, me ne infiskio di te, del tuo pensiero, tanto ho le spalle coperte e posso far ciò ke voglio senza la tua approvazione e tanti altri atteggiamenti ke la gente nn ha dimenticato ed ora glielo sta dicendo...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Uva.asprigna xD 

c e' anche chi ride x il terremoto dell Aquila, ricordi ?

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
26 minuti fa, wronschi ha scritto:

Uva.asprigna xD 

c e' anche chi ride x il terremoto dell Aquila, ricordi ?

 

Ricordate quando silvio prometteva ?

E quando gli disse:  fate conto di essere in campeggio ?

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, wronschi ha scritto:

Uva.asprigna xD 

c e' anche chi ride x il terremoto dell Aquila, ricordi ?

 

se é asprigna mangiala pure tutta tu xké a me nn piace...:)   già ke si vuol ricordare, almeno ricordiamo tutto....

ci fu e c'é tuttora un ministro, mi pare Delirio, ke in TV, dal buon Vespa, paragonò i terremoti (Aquila, Amatrice e gli altri nel centro itaGlia),  ad una manna dal cielo poiké faranno crescere il Pil e l'altra mente da leccalecca ronzò ke porteranno incrementano all'edilizia e conseguenti posti di lavoro...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, wronschi ha scritto:

Ricordate quando silvio prometteva ?

E quando gli disse:  fate conto di essere in campeggio ?

e lo scrivi a me?  fattelo spiegare da lui...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
41 minuti fa, uvabianca111 ha scritto:

e lo scrivi a me?  fattelo spiegare da lui...

E quando disse di dar lavoro alla *** PRE GI LO ?

Si quelli che se la ridevano x i POVERI Terremotati.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
23 minuti fa, wronschi ha scritto:

E quando disse di dar lavoro alla *** PRE GI LO ?

Si quelli che se la ridevano x i POVERI Terremotati.

 

te l'ho già scritto, dillo a lui e nn svicolare sulle capperate ke escono dalle boccucce dei tuoi beniamini.... c'é già uno ke preferisce scrivere nn capisco anziké rispondere....

*** PRE GI LO  da ke vocabolario l'hai pescato?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

16 ore fa, uvabianca111 ha scritto:

te l'ho già scritto, dillo a lui e nn svicolare sulle capperate ke escono dalle boccucce dei tuoi beniamini.... c'é già uno ke preferisce scrivere nn capisco anziké rispondere....

*** PRE GI LO  da ke vocabolario l'hai pescato?

******.pre.gi.lo. 

Sono quelli (ditta)  di cui il delinquente voleva fare il ponte sullo stretto.

Modificato da wronschi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963