TORNA COME IL PANETTONE LA BUFALA DEI PRESEPI

30 messaggi in questa discussione

Visto che ogni anno ci sono insegnanti "atei" che prendono come scusa gli alunni extracomunitari per non festeggiare il Natale il ministro ha chiarito come stanno le cose

https://www.tgcom24.mediaset.it/politica/scuola-ministro-bussetti-si-al-crocifisso-e-al-presepe-nelle-aule_3177755-201802a.shtml

 

P.S.  i musulmani  non credono che Gesù sia il figlio di Dio ma pensano che sia un profeta, credono anche a Maria; non si vede perché i festeggiamenti per quello che loro reputano un profeta li dovrebbero offendere

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

17 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

Visto che ogni anno ci sono insegnanti "atei" che prendono come scusa gli alunni extracomunitari per non festeggiare il Natale il ministro ha chiarito come stanno le cose

https://www.tgcom24.mediaset.it/politica/scuola-ministro-bussetti-si-al-crocifisso-e-al-presepe-nelle-aule_3177755-201802a.shtml

 

P.S.  i musulmani  non credono che Gesù sia il figlio di Dio ma pensano che sia un profeta, credono anche a Maria; non si vede perché i festeggiamenti per quello che loro reputano un profeta li dovrebbero offendere

Cosa  centrano  i mussulmani con  gli  Atei ?  Ma  la  scuola  non  dovrebbe  essere  laica e  al  di  sopra  di ogni  confessione  ?

 

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, pm610 ha scritto:

Ma  la  scuola  non  dovrebbe  essere  laica e  al  di  sopra  di ogni  confessione  ?

Si continua a confondere laicità dello stato con ateismo di stato; poi guarda che l'ateismo è una forma confessione nel senso che l'ateismo  è comunque  un atto di fede, una fede nel nulla ma comunque un atto di fede perché un ateo non ti potrà mai dimostrare scientificamente e con delle prove che le cose si sono fatte da sole, quindi credere che le cose si sono fatte da sole, come pensano gli atei, vuol dire fare un atto di fede, un atto di fede nel nulla ma comunque un non dimostrabile atto di fede; visto però che il Cristianesimo fa parte della nostra storia e della nostra civiltà ha fatto bene il ministro a prendere la posizione che ha preso sul crocifisso e sui presepi natalizi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

Si continua a confondere laicità dello stato con ateismo di stato; poi guarda che l'ateismo è una forma confessione nel senso che l'ateismo  è comunque  un atto di fede, una fede nel nulla ma comunque un atto di fede perché un ateo non ti potrà mai dimostrare scientificamente e con delle prove che le cose si sono fatte da sole, quindi credere che le cose si sono fatte da sole, come pensano gli atei, vuol dire fare un atto di fede, un atto di fede nel nulla ma comunque un non dimostrabile atto di fede; visto però che il Cristianesimo fa parte della nostra storia e della nostra civiltà ha fatto bene il ministro a prendere la posizione che ha preso sul crocifisso e sui presepi natalizi.

Allora    dovrebbe  prendere  anche  in  considerazione  il prossimo senza  nessun  distinguo, dovrebbe  prendere  in  considerazione  il perdono e  soprattutto  porgere  l'altra  guancia  quando  si viene  offesi   fanno parte  della  tradizione pure  questo  ?  Oppure  fa   comodo  solo  sbandierare  dei  simboli a  cui poi  non  si rispettano gli  insegnamenti ad esempio  come  quello  che  andava  in piazza   alzando il vangelo e  il rosario e  spergiurando  ?

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, pm610 ha scritto:

dovrebbe  prendere  in  considerazione  il perdono e  soprattutto  porgere  l'altra  guancia 

Guarda che perdonare non significa dimenticare; ti faccio un esempio se tu pianti un chiodo in un muro e poi ti penti, prendi le tenaglie e togli il chiodo, però non è più come prima perché i buco nel muro rimane, porgere l'altra guancia non significa dimenticare rinunciare  ai propri principi e ai propri valori, se ci sono *** o persone che vogliono cancellare il Natale, non è che in nome del porgere l'altra guancia uno rinuncia  e non fa il presepe; quanto poi a persone o *** che sfruttano in modo strumentale la religione questo è tutta un altra cosa, pensa a quanti citano il papa quando fa comodo a loro, però si dimenticano di citarlo quando parla di eutanasia o di aborto.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
41 minuti fa, pm610 ha scritto:

bufale bufale  bufale  per  imboniti

pm610 hai fatto bene a postare  questo argomento TORNA COME IL PANETTONE LA " BUFALA"  (bufala fra virgolette) DEI PRESEPI  perché hai contribuito a mettere sotto i riflettori i comportamenti  di insegnanti che cercavano di abolire i festeggiamenti di Natale con la speranza che nessuno se ne accorgesse, forse hai ottenuto l'effetto opposto rispetto a quello che forse  ti prefiggevi (nascondere questi comportamenti), ma la verità è come l'olio nell'acqua, prima o poi viene a galla e  visto che in Italia per il momento e si spera per sempre esiste la libertà di stampa , i giornali e le televisioni di tutta Italia certamente non mancheranno nelle prossime settimane di  monitorare e segnalare tutti i comportamenti anomali  di questo tipo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Resta  la  bufala  del presepio  che  non  c'è  solo propaganda  becera  del  celoduro fasciodestro  come  te.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

Mentre ci sono scuole dove si fa confusione fra laicità  e  ateismo e si vorrebbero togliere presepi e crocifissi ce ne sono altre dove si vuole sostituire al cristianesimo il buddismo https://www.annalisacolzi.it/scuola-pubblica/

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

bufale bufale  bufale  per  imboniti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 ore fa, pm610 ha scritto:

bufale bufale  bufale  per  imboniti

PM610  ti ringrazio perché grazie al tuo post iniziale hai dato modo a molti di conoscere quello che avviene in molte scuole Italiane da parte di insegnanti e presidi che zitti-zitti pensavano all'abolizione del Natale tutto in silenzio senza che nessuno se ne accorgesse e protestasse… fortunatamente in Italia esiste la libertà di informazione e le cose non è possibile censurarle

http://www.ilgiornale.it/news/politica/natale-rivolta-gentile-bimba-8-anni-che-rivuole-suo-ges-1609892.html

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

PM610 come avrai notato leggendo molte notizie che ci arrivano attraverso i mezzi di informazione esistono grup pi e persone  (inutile tentare di negare l'evidenza) che vorrebbero cancellare non solo il Natale ma tutto  il cristianesimo dalla faccia della società, ti consiglio di leggere questo articolo trovato in rete che fa una lucida analisi sull'attuale situazione religiosa a livello non solo Italiano ma internazionale https://www.liberoquotidiano.it/news/personaggi/13406221/radio-maria-padre-livio-fanzaga-intervista-pietro-senaldi-libero-europa-islam-papa-francesco-medjugorje-profezia-matteo-salvini-vangelo.html

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, pm610 ha scritto:

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

Perfetto, hai centrato perfettamente ci sono persone che vorrebbero un Natale con il bue e l'asinello ma senza Gesù, un natale fatto di luci, regali, canti natalizi che di tutto parlano tranne che di Gesù

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

No  siete  voi  maldestri a  volerlo  e  chiaramente ....senza   dubbio  alcuno.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
14 minuti fa, pm610 ha scritto:

L'immagine può contenere: 11 persone, persone che sorridono, folla e spazio all'aperto

questa foto è un classico esempio di disinformazione, intendendo per disinformazione mettere assieme verità e bugie in modo da far sembrare verità le bugie e bugie le verità, ovvero disinformare  cercando di giustificare chi non vuole il presepio e i canti di Natale con persone che con il Natale e i presepi non hanno niente a che vedere.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

prima di tutto un ringraziamento all'utente pm610 che ha riportato a galla questo  problema che ogni anno immancabilmente torna a ripetersi; fatta questa doverosa premessa bisogna andare a vedere cosa significa nel vocabolario Italiano la parola "IGNORANZA" intendendola cioè non  come termine offensivo ma semplicemente come una mancanza di conoscenza un "non sapere"  era quindi ignorante quella maestra saltata all'onore della cronaca dei giornali perché insegnava agli alunni a scrivere la parola  scuola con la lettera "Q"  così come è evidentemente ignorante questa maestra che non sa, cioè non conosce che i musulmani credono che Gesù sia un profeta e che i festeggiamenti per quello che loro reputano un profeta non li offende  e che conseguentemente  è perfettamente inutile e non necessario cancellarne il nome nei canti di Natale  http://www.imolaoggi.it/2018/12/13/maestra-cambia-canzone-di-natale-bambino-gesu-diventa-bambino-laggiu/  probabilmente questa maestra oltre a non sapere in cosa credono i musulmani  ignora , cioè non conosce, la differenza che c'è nel vocabolario Italiano fra la parola  scuola laica e la parola  scuola atea perché sono due concetti completamente  diversi; comunque l'ignoranza non è mai una colpa se è in buona fede e le azioni conseguenti sono  frutto soltanto della non conoscenza ,perché in questo caso basta informarsi per sapere e quindi rimediare.

Modificato da etrusco1900

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora