Perchè Ratzinger è ancora Papa? La sua rinuncia è Nulla

Benedetto XVI potrebbe ancora essere il papa regnante. La rinuncia? Nulla. La geopolitica e i rapporti con Putin e Obama avrebbero giocato un ruolo fondamentale nelle dimissioni. Le tesi contenute nell'ultimo libro di Antonio Socci

Ratzinger continua ad abitare presso il Vaticano, insiste nel chiamarsi 'papa emerito', indossa gli abiti di un pontefice, avrebbe più volte sottolineato il carattere imperituro del papato e così via. Ma soprattutto, prendendo per buona un'interpretazione giuridica, le dimissioni sarebber impugnabili alla stregua di un atto nullo

Il papato dell'ex arcivescovo di Buenos Aires costituirebbe "fonte di immensa confusione tra i fedeli", tanto che uno dei rischi palesatesi nel corso di questi cinque anni sarebbe l'ipotesi di uno scisma. Benedetto XVI avrebbe tenuto la barra dritta nei confronti del relativismo e del politically correct. Da Bergoglio in poi, invece, la situazione sarebbe precipitata.

Fondamentale sarebbe stata pure la presidenza targata Barack Obama, che per Socci ha dato vita a uno scontro "intorno ai matrimoni omosessuali, all’aborto, alla ricerca sulle cellule sta- minali". I vescovi di tutto il mondo, insomma, avrebbero iniziato a discutere di aperture dottrinali, adagiandosi sul filone obamiano. Ma come viene collegato tutto questo alle dimissioni dell'ex prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede? Socci scrive di aver sempre ritenuto che "Benedetto XVI sia stato in- dotto all’abdicazione da una macchinazione complessa, ordita da chi aveva interesse a bloccare la riconciliazione con l’ortodossia russa, pilastro religioso di un progetto di progressiva convergenza tra l’Europa continentale e Mosca.

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/perch-ancora-papa-libro-sui-segreti-benedetto-xvi-1607898.html

1500878456-1654298t1h9794.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

4 messaggi in questa discussione

Non è un mistero per nessuno che Socci non veda in modo simpatico l'attuale papa che è attaccato da molti anche sul piano dottrinale; ci sono anche dentro la Chiesa persone che non vedono molto bene il tentativo di questo papa di avere una chiesa povera che torni alle origini; in questo articolo trovato in rete viene però confutata una delle  affermazione riportata  da Socci ma mai scritta da San Vincenzo di Ierino 

https://www.uccronline.it/2018/11/24/alcuni-papi-dio-li-infligge-una-citazione-falsa-mai-scritta-da-san-vincenzo-di-lerino/

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Credetemi: non ho mai visto un vero credente con una faccia da disperato come quella di Antonio Socci. Delle due l'una: o non è un vero credente (nel senso che ha capito poco o nulla del messaggio cristiano) o teme di finire all'inferno per i suoi peccati. Sospetto che di notte si frusti con il cilicio. Tempo perso perché, come sostiene anche qualche teologo intelligente, l'inferno non esiste o se esiste è vuoto. Eppure basterebbe sottrarre un'unità per rendere felice perfino Socci. Parlo ovviamente della prima cifra dell'anno in cui è costretto a vivere. Nel 1018 lui sarebbe beato e raggiante, specie quando avrebbe modo di vedere qualche (presunta) strega o qualche (presunto) eretico bruciare sul rogo. Una pena che Socci in cuor suo vorrebbe ripristinare, ne sono certo, per applicarla ai teologi di cui sopra e a quel papa argentino troppo moderno e troppo allegro per i suoi gusti da alto medioevo. Penso però che sarebbe felice anche se fosse nato in un paese islamico, specie i più radicali. Molto probabilmente sarebbe stato un fondamentalista e sarebbe morto contento facendosi saltare in aria in mezzo agli infedeli, sicuro di finire in paradiso, in un giardino popolato da leggiadre fanciulle, etc. etc. 

 

Modificato da fosforo41

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora