prende a forbiciate volontario:tutto nella norma

Non ricevendo la bottiglietta d’acqua che aveva preteso, il profugo nigeriano si è scagliato contro l’operatore. Prima ha tentato di colpirlo con delle forbici, poi gli ha impedito di uscire dall’ufficio dove aveva trovato rifugio. Non contento ha minacciato anche una collega dell’uomo, che era giunta in suo soccorso.
L’’extracomunitario – deferito in stato di libertà – è stato segnalato alla Prefettura per «uso non terapeutico di sostanze stupefacenti».

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora