Napoli alla ricerca di un nuovo centravanti

4 messaggi in questa discussione

Non vedo una emergenza centravanti per il Napoli. Milik senza i gravi infortuni sarebbe già uno dei più forti al mondo nel suo ruolo. Certo non è facile per lui migliorare dovendo contendere il posto a un fuoriclasse come Martens, per quanto impiegato fuori ruolo (falso nueve). Cavani è un grande ed è tuttora amatissimo a Napoli (al contrario di Higuain), ma anche lui è acciaccato e ha un ingaggio oneroso. Vedrei bene Balotelli che nell'ambiente caldo napoletano potrebbe trovarsi a suo agio e rilanciarsi. Ancelotti fa molta rotazione e gli darebbe un discreto minutaggio. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Balotelli c'ha la panza e non segna più neanche con le mani.

Io Balo lo tifo da sempre ma purtroppo a certi livelli é andato, si tratta di una parabola simile a quella di Adriano.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, lelotto2 ha scritto:

Balotelli c'ha la panza e non segna più neanche con le mani.

Io Balo lo tifo da sempre ma purtroppo a certi livelli é andato, si tratta di una parabola simile a quella di Adriano.

Della pancia un calciatore motivato si libera in due settimane. A me interessano le qualità indiscusse, fisiche e tecniche, di Balo. Uno che a 20 anni giocava già in nazionale e a 21 fu uno dei migliori giocatori del campionato d'Europa. Ora ne ha 28, l'età migliore per un calciatore. Nella scorsa stagione, a Nizza, ha segnato 26 reti (18 in campionato) in 38 presenze, una buonissima media. Probabilmente Mario ha avuto ed ha problemi psicologici, caratteriali ed esistenziali. Del tutto normali quando si viene abbandonati in tenera età dai genitori naturali. Sono traumi che spesso lasciano il segno per tutta la vita. Questi soggetti hanno bisogno di affetto, amicizia, soprattutto di sincerità, altrimenti tendono a non integrarsi nell'ambiente in cui vivono. Mario non vuole sentirsi un mercenario, vuole un pubblico che lo ami, un allenatore che sia come un amico, un maestro e un padre. Napoli potrebbe essere la piazza ideale per lui, e Ancelotti l'allenatore ideale. Di certo a Napoli dovrebbe accettare un taglio dello stipendio.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

il tuo post é commovente (sono sincero) ma l'idea non la cambio. Parliamo di un giocatore sopra media che, come fu per Ronaldinho, a 28 anni ha concluso la sua parabola.

A grandi livelli ovviamente.

Poi nel campionato francese o in una serie B italiana chiaramente potrebbe dire ancora la sua.

Anche a 40 anni avrà la pezza col destro, ma purtroppo non é sufficiente a livelli alti, perché non ti fanno più tirare.

La prova? Fossi stato Balotelli una volta saputo che il nuovo C.T. era Mancini mi sarei subito messo sotto a lavorare e a mangiare meglio, così come sarei andato a letto ogni sera due ore prima.

Lui non si é fatto trovare pronto (sembrava Adriano dopo il cenone di Natale), segno evidente che proprio quello che anche per te é la conditio sine qua non per tornare Balo e cioè l'essere motivato...non c'é più.

E se non c'é per un clamoroso ritorno in Nazionale da figliol prodigo, figuriamoci se c'é per andare a Napoli a fare panca dietro i 3 attaccanti partenopei.

 

p.s.: se poi si deve pure tagliare lo stipendio......daje su, dimentica questa suggestione.

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora