Ivano Porpora è lo scrittore del momento, è uscito "L'Argentino"

“Non cambiate mai”, dice l’Argentino sconsolato agli abitanti di San Cristobal. Lo hanno soprannominato così non perché quella sia la sua origine, ma solo perché è venuto da fuori. Da un posto imprecisato, lontano. E’ uno straniero, dunque un estraneo, malvisto e malvoluto. “Non imparate mai”, ripete alla fine del romanzo. Dopo “Nudi come siamo stati”, uscito lo scorso anno, Ivano Porpora si conferma una delle voci più interessanti e innovative nel panorama letterario italiano. 
L'Argentino è ambientato nel 1958 a San Cristóbal, paesino sperduto della Spagna franchista. Se non fosse per questa ubicazione, il romanzo potrebbe essere annoverato a pieno titolo nel filone della nostra letteratura meridionale, quella che descrive il profondo sud, con la sua atavica arretratezza e le sue storture ancestrali. I personaggi bizzarri e felliniani, la calura opprimente, i riti antichi e i pregiudizi radicati, tutto concorre a formare un quadro di chiusura provinciale e di conservazione sociale.
In questo contesto, Porpora elabora una forte e appassionata metafora del messaggio evangelico. Il romanzo altro non è, infatti, che una potente trasfigurazione della discesa di Cristo sulla terra.

http://littacontinua.blogspot.com/2018/11/largentino-di-ivano-porpora.html

Scoperto da poco è uno scrittore meraviglioso

L'argentino

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora