ecco la categoria che l'UE vuole,e conservare le proprie tradizioni e cultura

Inviata (modificato)

Già a quattro anni veniva costretta a medicare in giro per Roma. Presa a cinghiate per imporle di farlo.


E per oltre dieci anni è stata obbligata a stare davanti a un supermercato della Capitale a chiedere le elemosina. Poi sarebbe passata ai furti.

Ora i giudici della Corte d’Assise hanno condannato la responsabile per “riduzione in schiavitù”. E la responsabile è la nonna, Elena Zorel, condannata a scontare dodici anni di carcere. Non l’hanno passata liscia nemmeno la madre della bimba, Maria Costantin, e la zia, Mirela Lapadat.

Tutte ospiti del campo rom di via Candoni. Come se non si sapesse che i rom vivono di questua molesta e furti. Ma nessuno li sgombera.

AH DIMENTICAVO: PRONTI PeR IL SELFIE???????

Modificato da director12

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

losoio....fatte un selfie..il problema è che sei come loro!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora