Finlandia, uccise a fucilate amministratrice locale e due giornaliste

Da repubblica: HELSINKI - Torna il terrore dei killer a sorpresa nel Grande Nord. Tre donne, la presidente cinquantenne del consiglio comunale di Imatra, Tiina Wilén-Jappinen, socialdemocratica, e due giornaliste, una trentenne l'altra sui cinquanta, sono state assassinate da un uomo solo, il 23enne Jori Lasonen, all'entrata di un ristorante nel quartiere della vita notturna della cittadina meridionale di 28mila abitanti a circa 230 chilometri dalla capitale Helsinki e non lontano dal confine russo. L'uomo, un pregiudicato che nel 2013 aveva aggredito con un pugnale alcuni passanti, è stato arrestato ed è sottoposto a stringenti interrogatori, ma finora gli inquirenti non hanno elementi chiari sul suo movente. E molto, afferma la portavoce della polizia, Heli Jamsen-Turki, indica che egli abbia agito a caso, sebbene non si escluda il contrario, cioè un'azione premeditata.

Ma si può? Aveva già accoltellato delle persone per strada ed era libero? sono peggio di noi questi finlandesi...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

Vero. Il nord Europa si distingue per questi fenomeni che lasciano sgomenti. Non conosco il fenomeno così bene da poterne parlare ma sono episodi ciclici. Qualcuno che conosco mi ha parlato di una società ordinata e rispetosa ma anche di diversi problemi individuali. Depressione?   

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Altro che! dovrebbero rinchiuderli e buttare la chiave!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963