torino:fin che sfilano per la no tav.......

Inviata (modificato)

 Violenta aggressione, nel centro di Torino, da parte di una baby gang nei confronti di due coetanei. I carabinieri hanno arrestato sei studenti per rapina aggravata e lesioni. Si tratta quattro minorenni tra i 16 e i 17 anni e di due maggiorenni da pochi mesi, tutti nati in Italia, di origini brasiliane, africane e marocchine.

Una delle vittime è ricoverata in prognosi riservata all’ospedale Gradenigo. L’episodio è avvenuto in piazza Maria Teresa.e si..queste risorse italiane promettono BENE!!!!!!

Modificato da director12

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

13 messaggi in questa discussione

Il Progresso NON va mai fermato...se fatto nelle dovute maniere.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, wronschi ha scritto:

Il Progresso NON va mai fermato...se fatto nelle dovute maniere.

ha parlato il premio nobel pe ril ...lavoro!!  nei tuo confronto il tonninnelluk pè un ***

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, director12 ha scritto:

ha parlato il premio nobel pe ril ...lavoro!!  nei tuo confronto il tonninnelluk pè un ***

Qui ci vuole l etrusco detto anche egiziano per tradurre ! xD

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

un comunista che parla di lavoro....ahahahahahah

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, wronschi ha scritto:

Il Progresso NON va mai fermato...se fatto nelle dovute maniere.

Secondo te il dio Progresso, con la P maiuscola, esige il sacrificio disumano di una ventina di miliardi da buttare nel cesso per una delle più faraoniche e più inutili opere di tutti i tempi? Oltre un punto di PIL da dilapidare per scavare più di 40 milioni di mc di roccia nella montagna e per abbreviare il trasporto merci su una tratta con un traffico in netto calo (cereali, lamiere e tubi d'acciaio, quarti di bue, salumi, formaggi, ortaggi, etc.) di un tempo inferiore ai tempi di carico e scarico delle stesse merci sui vagoni e nei containers? Roba da matti! Sì perché il TAV Torino-Lione è pensato soprattutto per le merci dato che i passeggeri (anch'essi in netto calo) viaggiano già comodamente sui TGV (Train à Grande Vitesse) attraverso il traforo del Frejus (recentemente ammodernato). Ma il progetto prevede una linea mista dove i treni merci finiranno inevitabilmente per rallentare quelli passeggeri, dunque, come precisano gli esperti, è perfino improprio parlare di Linea ad Alta Velocità. Da alcuni giorni i tg della Rai e i giornaloni ci rompono gli zebedei parlando con toni retorici e faziosi della manifestazione dei SÌ TAV a Torino. L'hanno paragonata  addirittura alla marcia dei 40.000 del 1980. Ne parlava ancora oggi il Tg2 delle 13 con un ampio servizio, mentre un altro ampio servizio era dedicato a un comizio antigovernativo propinato agli abbonati come una "lectio magistralis" (sic) tenuta da Silvio Berlusconi (professore emerito di bunga bunga, nda). Evidentemente la tv pubblica non è stata ancora derenzusconizzata e pullula tuttora di lekkini del delinquente e del tappetaro. Ma avete mai visto sulle reti Rai uno spazio analogo dedicato a qualcuna delle centinaia di manifestazioni NO TAV di questi anni? Ci mostrano solo quelle (una piccola minoranza) che degenerano in disordini e scontri con la polizia, in modo da inculcare la falsa idea che i NO TAV siano dei teppisti quando non addirittura dei terroristi. E avete mai visto in Rai una seria e dettagliata analisi, condotta da esperti, sul TAV Torino-Lione sotto il profilo dei costi e dei benefici? Io ricordo solo una puntata di Santoro di molti anni fa, ma non a caso Santoro non ha più un programma in Rai. Quella di Torino deve essere definita, nella migliore delle ipotesi, la manifestazione dei disinformati. Di quelli cioè che sul TAV si bevono le balle della Rai e dei giornaloni, di Renzi e di Berlusconi, e dello stesso Salvini che, come ho sempre scritto, è un mestierante assolutamente organico alla Casta e oggi molto gradito ai poteri forti, alla lobby parassitaria dello spreco e delle opere inutili (e spesso dannose) che vede nei 5 stelle una seria minaccia per i suoi affari. Quei manifestanti disinformati dovrebbero leggersi prima di tutto questo fondamentale e illuminante articolo di un grande giornalista torinese:

http://www.notav.***/post/alta-voracita-di-marco-travaglio/

E poi possibilmente passare a uno studio attento e dettagliato come questo:

http://torino.pro-natura.it/150-ragioni-contro-tav/

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, fosforo41 ha scritto:

Secondo te il dio Progresso, con la P maiuscola, esige il sacrificio disumano di una ventina di miliardi da buttare nel cesso per una delle più faraoniche e più inutili opere di tutti i tempi? Oltre un punto di PIL da dilapidare per scavare più di 40 milioni di mc di roccia nella montagna e per abbreviare il trasporto merci su una tratta con un traffico in netto calo (cereali, lamiere e tubi d'acciaio, quarti di bue, salumi, formaggi, ortaggi, etc.) di un tempo inferiore ai tempi di carico e scarico delle stesse merci sui vagoni e nei containers? Roba da matti! Sì perché il TAV Torino-Lione è pensato soprattutto per le merci dato che i passeggeri (anch'essi in netto calo) viaggiano già comodamente sui TGV (Train à Grande Vitesse) attraverso il traforo del Frejus (recentemente ammodernato). Ma il progetto prevede una linea mista dove i treni merci finiranno inevitabilmente per rallentare quelli passeggeri, dunque, come precisano gli esperti, è perfino improprio parlare di Linea ad Alta Velocità. Da alcuni giorni i tg della Rai e i giornaloni ci rompono gli zebedei parlando con toni retorici e faziosi della manifestazione dei SÌ TAV a Torino. L'hanno paragonata  addirittura alla marcia dei 40.000 del 1980. Ne parlava ancora oggi il Tg2 delle 13 con un ampio servizio, mentre un altro ampio servizio era dedicato a un comizio antigovernativo propinato agli abbonati come una "lectio magistralis" (sic) tenuta da Silvio Berlusconi (professore emerito di bunga bunga, nda). Evidentemente la tv pubblica non è stata ancora derenzusconizzata e pullula tuttora di lekkini del delinquente e del tappetaro. Ma avete mai visto sulle reti Rai uno spazio analogo dedicato a qualcuna delle centinaia di manifestazioni NO TAV di questi anni? Ci mostrano solo quelle (una piccola minoranza) che degenerano in disordini e scontri con la polizia, in modo da inculcare la falsa idea che i NO TAV siano dei teppisti quando non addirittura dei terroristi. E avete mai visto in Rai una seria e dettagliata analisi, condotta da esperti, sul TAV Torino-Lione sotto il profilo dei costi e dei benefici? Io ricordo solo una puntata di Santoro di molti anni fa, ma non a caso Santoro non ha più un programma in Rai. Quella di Torino deve essere definita, nella migliore delle ipotesi, la manifestazione dei disinformati. Di quelli cioè che sul TAV si bevono le balle della Rai e dei giornaloni, di Renzi e di Berlusconi, e dello stesso Salvini che, come ho sempre scritto, è un mestierante assolutamente organico alla Casta e oggi molto gradito ai poteri forti, alla lobby parassitaria dello spreco e delle opere inutili (e spesso dannose) che vede nei 5 stelle una seria minaccia per i suoi affari. Quei manifestanti disinformati dovrebbero leggersi prima di tutto questo fondamentale e illuminante articolo di un grande giornalista torinese:

http://www.notav.***/post/alta-voracita-di-marco-travaglio/

E poi possibilmente passare a uno studio attento e dettagliato come questo:

http://torino.pro-natura.it/150-ragioni-contro-tav/

 

Appunto, se ci sono i soldi se si fa nelle dovute maniere senza deturpare o stravolgere, tutto si può fare.

Anche il ponte sullo stretto, ma certamente c'è altro da pensare prima, le vie di comunicazione ferrovie autostrade vanno sempre migliorate.

Mi dirai anche il lavoro va migliorato, certo, ma se portano le fabbriche all'estero...

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, wronschi ha scritto:

Appunto, se ci sono i soldi se si fa nelle dovute maniere senza deturpare o stravolgere, tutto si può fare.

Anche il ponte sullo stretto, ma certamente c'è altro da pensare prima, le vie di comunicazione ferrovie autostrade vanno sempre migliorate.

Mi dirai anche il lavoro va migliorato, certo, ma se portano le fabbriche all'estero...

 

i tuoi amiconi lavoratori:

Ieri i Carabinieri della Stazione di Sestri Levante, coadiuvati dai colleghi dell’aliquota Radiomobile, hanno arrestato un marocchino di 48 anni, in Italia senza fissa dimora, con pregiudizi di polizia e mai rimpatriato, mentre prelevava 35 grammi di “cocaina” suddivisa in 11 ovuli e 200 grammi di “hashish” nascosti in un anfratto lungo la ferrovia.

Durante la successiva perquisizione domiciliare, gli investigatori hanno trovato ulteriori 100 grammi di “hashish”, un bilancino di precisione e la somma di 1400 euro, provento dell’attività illecita.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, director12 ha scritto:

i tuoi amiconi lavoratori:

Ieri i Carabinieri della Stazione di Sestri Levante, coadiuvati dai colleghi dell’aliquota Radiomobile, hanno arrestato un marocchino di 48 anni, in Italia senza fissa dimora, con pregiudizi di polizia e mai rimpatriato, mentre prelevava 35 grammi di “cocaina” suddivisa in 11 ovuli e 200 grammi di “hashish” nascosti in un anfratto lungo la ferrovia.

Durante la successiva perquisizione domiciliare, gli investigatori hanno trovato ulteriori 100 grammi di “hashish”, un bilancino di precisione e la somma di 1400 euro, provento dell’attività illecita.

Penserai forse che io sono con i delinquenti ?

Se l hanno arrestato vuol dire che qualcosa di illecito c'è.

Ma non tutti finiscono in galera, chi ruba 49 milioni di euro ? L hanno arrestato ? 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

2 ore fa, wronschi ha scritto:

Appunto, se ci sono i soldi se si fa nelle dovute maniere senza deturpare o stravolgere, tutto si può fare.

Anche il ponte sullo stretto, ma certamente c'è altro da pensare prima, le vie di comunicazione ferrovie autostrade vanno sempre migliorate.

Mi dirai anche il lavoro va migliorato, certo, ma se portano le fabbriche all'estero...

 

Se ci sono i soldi questi vanno spesi per fare opere utili e che possibilmente restituiscano l'investimento negli anni. Ciò che è da escludersi per la Torino-Lione in base a una mole di argomentazioni raccolte, per esempio, nel PDF al link che avevo allegato. Ne ricordo qui una tra le tante: il TAV, se e quando sarà completato (tra il 2030 e il 2040) avrà almeno 5 concorrenti: il Frejus, il Sempione, la linea per Ventimiglia, il trasporto via mare (es. Genova-Marsiglia) e il trasporto su gomma. Se si facesse il Ponte sullo Stretto (opera meno inutile del TAV) questo avrebbe solo l'alternativa via mare. Il motivo cruciale per cui il TAV non va assolutamente fatto è che in Italia ci sono tante altre opere che si devono assolutamente fare e alcune di queste si possono fare con i soldi del TAV. Non è affatto vero che il M5s sia pregiudizialmente contrario alle grandi opere.  Di Maio dice un'altra cosa: dice che bisogna tornare a spendere i soldi per fare le opere, come negli anni della ricostruzione e del boom economico, mentre nei decenni successivi l'ossessione dei politici è stata quella di fare le opere per spendere i soldi. Ha perfettamente ragione. 

Modificato da fosforo41

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
50 minuti fa, fosforo41 ha scritto:

Se ci sono i soldi questi vanno spesi per fare opere utili e che possibilmente restituiscano l'investimento negli anni. Ciò che è da escludersi per la Torino-Lione in base a una mole di argomentazioni raccolte, per esempio, nel PDF al link che avevo allegato. Ne ricordo qui una tra le tante: il TAV, se e quando sarà completato (tra il 2030 e il 2040) avrà almeno 5 concorrenti: il Frejus, il Sempione, la linea per Ventimiglia, il trasporto via mare (es. Genova-Marsiglia) e il trasporto su gomma. Se si facesse il Ponte sullo Stretto (opera meno inutile del TAV) questo avrebbe solo l'alternativa via mare. Il motivo cruciale per cui il TAV non va assolutamente fatto è che in Italia ci sono tante altre opere che si devono assolutamente fare e alcune di queste si possono fare con i soldi del TAV. Non è affatto vero che il M5s sia pregiudizialmente contrario alle grandi opere.  Di Maio dice un'altra cosa: dice che bisogna tornare a spendere i soldi per fare le opere, come negli anni della ricostruzione e del boom economico, mentre nei decenni successivi l'ossessione dei politici è stata quella di fare le opere per spendere i soldi. Ha perfettamente ragione. 

Ha torto marcio anche lui. Le grandi opere degli anni 50 e 60 occupavano migliaia di persone. Oggi una galleria la scava un macchinario immenso con poche decine di lavoratori. Meglio sarebbe spendere per minuta manutenzione di scuole, ospedali, etc. etc. Senza dimenticare la prevenzione dei dissesti idrogeologici. Sono cose più urgenti dei tunnel di 50 km, o dei ponti con campata di 3500 metri, follie del gigantismo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, cortomaltese-*** ha scritto:

Ha torto marcio anche lui. Le grandi opere degli anni 50 e 60 occupavano migliaia di persone. Oggi una galleria la scava un macchinario immenso con poche decine di lavoratori. Meglio sarebbe spendere per minuta manutenzione di scuole, ospedali, etc. etc. Senza dimenticare la prevenzione dei dissesti idrogeologici. Sono cose più urgenti dei tunnel di 50 km, o dei ponti con campata di 3500 metri, follie del gigantismo.

Esattamente, bisogna ritornare al concetto estensivo della grande opera, in contrapposizione a quello intensivo che oggi va per la maggiore. Due esempi sono il riassetto idrogeologico del territorio nazionale e la messa in sicurezza antisismica e anti-usura del tempo di ponti, viadotti, edifici pubblici e privati. Opere molto più grandi di qualsiasi TAV o ponte sospeso, ma distribuite in modo capillare sul territorio, capaci di dare lavoro a migliaia di imprese (non solo alle solite note) e a centinaia di migliaia di persone. E di creare know-how e innovazione da esportare all'estero. Penso per es. ai sensori per il monitoraggio strutturale, quelli che avrebbero salvato 43 vite sul ponte Morandi e che hanno un potenziale mercato globale di decine di miliardi di dollari. Ma queste cose nei meet up dei 5 stelle vengono dette da anni.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
21 ore fa, director12 ha scritto:

si..queste risorse italiane promettono BENE!!!!!!

strage di piazza Fontana

 strage di piazza della Loggia

strage dell'Italicus

strage di Bologna 

anche queste porcherie fanno parte delle risorse Italiane......e purtroppo sono ancora tra noi....

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
21 ore fa, wronschi ha scritto:

Penserai forse che io sono con i delinquenti ?

Se l hanno arrestato vuol dire che qualcosa di illecito c'è.

Ma non tutti finiscono in galera, chi ruba 49 milioni di euro ? L hanno arrestato ? 

tornate nel minareto,con i tuoi amici tuniconi..vedrai che servizietto ti fanno!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora