Sindrome di Peter Pan

 

Gettiamo sassi in pozzi senza fondo,
creiamo cerchi che mai avranno sponda,
come cavalli pazzi per il mondo
inseguiamo il vento cavalcando l’onda.
Dopo aver perso ogni singola certezza
con gli occhi fissi su inutili confini
dei vecchi abbiamo solo la stanchezza
e la saggezza abbiamo dei bambini.
Portiamo dentro al cuore l'illusione
che esista ancora un luogo dove stare
seduti assieme, cantando una canzone,
per questo mai smettiamo di cercare,
inseguendo sogni che il giorno non confonda
sfumandone i contorni nella vita,
nel sole vivido o nella notte fonda
giochiamo senza trucchi la partita.
Eterni sognatori senza patria
senza nessuno che ci metta al mozzo
da tutti allontanati coma paria,
cerchiamo lune perse, dentro al pozzo.
Non siamo mai cresciuti e sopra il viso
quasi nascosto fra le molte rughe
abbiamo esili le tracce di un sorriso
rimasto lì, dopo sconfitte e fughe.
Siamo... sì siamo di Peter Pan fratelli
abbiano il sacro terrore di invecchiare,
ci offriamo al sacrificio come agnelli
ma a condizione di far come ci pare.
Siamo impulsivi e non abbiamo pazienza
per questo siamo e saremo sempre soli
con dentro al cuore segreta una speranza
che un dì venga la morte, e ci consoli

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963