VUOLE PARLARE CON SALVINI ! LUI FARA' UN TWEET ?

Ci farà   il  solito  tweet   su  delinquenti  ***  ops  no  questo  è  solo  un  mafioso e ai  mafiosi Salvini  non  riserva  i  suoi beceri tweet...

Il ricercato di Aemilia Francesco Amato tiene in ostaggio quattro dipendenti delle Poste di Pieve

Reggio Emilia. Da questa mattina gli impiegati dell'ufficio postale di Pieve sono ostaggio di Francesco Amato, 55 anni, condannato a 19 anni e 1 mese al maxiprocesso Aemilia e ricercato dal 31 ottobre scorso, che alle ore 9 ha fatto irruzione alle Poste armato di coltello. 

blob:https://video.repubblica.it/fa3795c2-f821-4bf4-9363-306dbf7ad660

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

20 messaggi in questa discussione

In una nazione seria un condannato a 19 anni sarebbe in carcere  sino dal momento della condanna  anziché essere ricercato solo dal 31 ottobre, l'eccessivo garantismo provoca queste cose

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ci  siete  voi  al  governo  e  certe  leggi   le  avete  proprio fatte  voi... per  salvare  il  pregiudicato  piduista  sai  quello  con  lo stalliere  ergastolano  mafioso 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Quando parlo di eccessivo garantismo penso a persone che assalite in casa si sono difese  LEGITTIMA DIFESA e in base alle leggi garantiste in vigore nei confronti di chi delinque anziché tutelare l'aggredito si è preferito garantire l'aggressore condannando l'aggredito a pagare i danni all'aggressore; nel   caso del signore che tiene in ostaggio i dipendenti delle poste nel malaugurato caso   si dovesse arrivare ad una irruzione armata che terminasse con la morte del ricercato vuoi vedere che polemiche ideologiche e politiche  che uscirebbero fuori contro questo intervento…. ma in Germania, o in Francia, in casi simili, cosa farebbero?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

 

22 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

Quando parlo di eccessivo garantismo penso a persone che assalite in casa si sono difese  LEGITTIMA DIFESA e in base alle leggi garantiste in vigore nei confronti di chi delinque anziché tutelare l'aggredito si è preferito garantire l'aggressore condannando l'aggredito a pagare i danni all'aggressore; nel   caso del signore che tiene in ostaggio i dipendenti delle poste nel malaugurato caso   si dovesse arrivare ad una irruzione armata che terminasse con la morte del ricercato vuoi vedere che polemiche ideologiche e politiche  che uscirebbero fuori contro questo intervento…. ma in Germania, o in Francia, in casi simili, cosa farebbero?

gUARDA  CHE   NESSUNO  è  mai stato  condannato  per  la legittima  difesa,  ma    se  invece  invochi  la  legittima  difesa   sparando  dal  poggiolo , alla   schiena ,  e  magari   quello  sparato lo  carichi  in  macchina  ed  invece  che  portalo  all'ospedale  lo porti  in  discarica è  chiaramente   un  OMICIDIO  altro  che  legittima  difesa  ma  questo  è  quello  che  voi  fascio  volete   UCCIDERE  SENZA REMORE  e  dichiarando  legittima  difesa  senza  che  nessuno possa  mettere  in  dubbio  nulla...  Mi  viene  in  mente   quell'Australiano  che  in  Italia    non sarebbe  manco  salito  all'onore  delle  cronache  come  assassino della  moglie.

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, pm610 ha scritto:

gUARDA  CHE   NESSUNO  è  mai stato  condannato  per  la legittima  difesa

Evidentemente non sei a conoscenza di quei casi in cu l'aggredito è stato condannato a pagare i danni all'aggressore, sentenze che hanno suscitato INDIGNAZIONE in gran parte dell'opinione pubblica , indignazione che ha spinto molti parlamentari a presentare proposte di  modifica  all'attuale legge sulla legittima difesa

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

Evidentemente non sei a conoscenza di quei casi in cu l'aggredito è stato condannato a pagare i danni all'aggressore, sentenze che hanno suscitato INDIGNAZIONE in gran parte dell'opinione pubblica , indignazione che ha spinto molti parlamentari a presentare proposte di  modifica  all'attuale legge sulla legittima difesa

La  sentenza    è  chiara   non era  legittima  difesa  ma  tentato  omicidio , oppure   ormai  il  furto  deve  essere  punito  da  pena  di  morte  senza  nemmeno  un  tribunale  a  determinarla  ?  Altro  che  fascio .. il peggior  nazismo  si  comporta  così .

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Resta  il fatto   che  il  ministro  degli  interni  non  si  è  sprecato per   farci  un tweet   su  questo, troppo  impegnato  a  postare  su  immigrati e similari...   intanto  con  lui mafia  ed  evasori  che   molte  volte  sono  li stessi  gongolano e  fanno affari  d'oro.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
47 minuti fa, pm610 ha scritto:

La  sentenza    è  chiara   non era  legittima  difesa  ma  tentato  omicidio

Hai centrato il problema, una legge che trasforma in tentato omicidio una legittima  difesa  è una legge VERGOGNOSA che va abolita 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

3 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

Hai centrato il problema, una legge che trasforma in tentato omicidio una legittima  difesa  è una legge VERGOGNOSA che va abolita 

Eh  no  ! Siete  voi  maldestri  che volete   traformare  un  tentato  omicidio  volontario in   legittima  difesa  cosa  molto   diversa.

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, pm610 ha scritto:

Eh  no  ! Siete  voi  maldestri  che volete   traformare  un  tentato  omicidio  volontario in   legittima  difesa  cosa  molto   diversa.

Leggi questo articolo  https://roma.repubblica.it/cronaca/2018/10/25/news/roma_uccise_rapinatore_assolto_per_legittima_difesa-209982775/  come puoi vedere di fronte allo stesso fatto alcuni giudici hanno sentenziato in un modo altri giudici di fronte alla stessa vicenda hanno sentenziato in modo diverso, evidentemente la legge attuale non è chiara e c'è il pericolo che prevalga l'opinion ideologica o personale di un giudice; fortunatamente sta per essere promulgata una legge che allinea l'Italia alle altre nazioni Europee e ribadisce il principio che il proprio domicilio è un luogo sacro e chi lo viola lo a suo rischio e pericolo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Resta  il  fatto  che  nessun   tweet   di  indignazione   sul fatto da  parte  del  salvini... ma  se  fosse  stato  un  nero..  apriti   cielo...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

Leggi questo articolo  https://roma.repubblica.it/cronaca/2018/10/25/news/roma_uccise_rapinatore_assolto_per_legittima_difesa-209982775/  come puoi vedere di fronte allo stesso fatto alcuni giudici hanno sentenziato in un modo altri giudici di fronte alla stessa vicenda hanno sentenziato in modo diverso, evidentemente la legge attuale non è chiara e c'è il pericolo che prevalga l'opinion ideologica o personale di un giudice; fortunatamente sta per essere promulgata una legge che allinea l'Italia alle altre nazioni Europee e ribadisce il principio che il proprio domicilio è un luogo sacro e chi lo viola lo a suo rischio e pericolo

Non è  lo stesso  fatto  mi  spiace  per  te   è  inutile  che  continui ad  arrampicarti  sui vetri  la  legittima  difesa  non  è  un  offesa...  se  tu  mi  offfendi a  parole  ed  io  ti  do  un  pugno  in  torto   sono  io   anche  se  tu  hai  iniziato.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, pm610 ha scritto:

Non è  lo stesso  fatto 

Come non è lo stesso fatto? forse non hai letto quello che ti ho postato c'è stato un giudice che ha assolto l'imputato, per quale motivo un altro giudice nel precedente grado di giudizio quello stesso imputato  per quella stessa azione l'aveva condannato?  evidentemente ci troviamo in presenza di una legge scritta male che delega ai giudici l'interpretazione della norma…. perché in primo grado di giudizio era stato condannato?  ha sbagliato il primo giudice  o ha sbagliato il secondo? e perché un innocente ha dovuto attendere 10 anni perché venisse riconosciuta la sua innocenza?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inutile  che  continui ad  arrampicarti  sui vetri   non  c'è  legittima  difesa  se  spari  ad  una  persona  inerme   anche  se  è a  casa  tua

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
49 minuti fa, pm610 ha scritto:

se  spari  ad  una  persona  inerme   anche  se  è a  casa  tua

Guarda che le "persone inermi" sono quelle che  vivono del proprio lavoro e con il sudore della propria fronte e non vanno nelle case degli altri a rubare quello che è frutto del lavoro altrui

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

6 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

Guarda che le "persone inermi" sono quelle che  vivono del proprio lavoro e con il sudore della propria fronte e non vanno nelle case degli altri a rubare quello che è frutto del lavoro altrui

Certo  che  si mai messo  in  dubbio,  ma  non  lo  sono  più  quando  diventano degli assassini.. qualsiasi  causa lo provochi  come  ad  esempio  se   guidi  ubriaco o peggio  in   zona  pericolo  e coscientemente   metti  in  pericolo chi  ti sta  vicino e  li abbandoni  alla  morte  nel  momento  che  combini  il  guaio.  Oppure   giustifichi  anche  questi   ?  Diventa  legittima  difesa  anche   salvare  la  tua  pelle   mentre   hai messo  in  pericolo quella  degli  altri ?

 

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
21 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

Leggi questo articolo  https://roma.repubblica.it/cronaca/2018/10/25/news/roma_uccise_rapinatore_assolto_per_legittima_difesa-209982775/  come puoi vedere di fronte allo stesso fatto alcuni giudici hanno sentenziato in un modo altri giudici di fronte alla stessa vicenda hanno sentenziato in modo diverso, evidentemente la legge attuale non è chiara e c'è il pericolo che prevalga l'opinion ideologica o personale di un giudice; fortunatamente sta per essere promulgata una legge che allinea l'Italia alle altre nazioni Europee e ribadisce il principio che il proprio domicilio è un luogo sacro e chi lo viola lo a suo rischio e pericolo

Non è la legge che non è chiara. Sono le circostanze ad essere diverse da caso a caso. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, cortomaltese-*** ha scritto:

Non è la legge che non è chiara. Sono le circostanze ad essere diverse da caso a caso. 

è vero che le circostanze sono diverse caso per caso, però nel caso di cronaca citato sopra le circostanze che hanno portato all'assoluzione erano presenti anche quando ci fu il giudizio di primo grado con la condanna, perché di fronte alle stesse circostanze e allo stesso caso un giudice condanna e uno assolve? evidentemente la legge si presta a interpretazioni SOGGETTIVE in base alla collocazione "ideologica" del giudice che emette la sentenza, viene meno in questo modo la certezza del diritto per il cittadino, occorre una legge chiara che non dia adito a interpretazioni di parte a seconda del giudice che di volta in volta si interessa del caso .. poi attendere 10 anni per avere una sentenza mi sembra una cosa  eccessiva 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

"Si chiamava Violeta Senchiu.
Era rumena.
Aveva 32 anni.
Aveva anche tre figli.
Il suo compagno, un italiano, sì, un italiano, di quelli che vengono prima, le ha dato fuoco,
arsa viva con tre taniche di benzina.
È morta dopo ore di indicibile sofferenza.
È successo sabato.
Niente articoli e inchieste sui giornali.
Nessuna troupe televisiva che si aggira a Sala Consilina, dove è accaduto l'omicidio.
Nessun fiore portato da nessun ministro.
Nessun tweet.
Nessun corteo di Forza Nuova".

E aggiungo, nessun corteo antirazzista.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, pm610 ha scritto:

"Si chiamava Violeta Senchiu.
Era rumena.
Aveva 32 anni.
Aveva anche tre figli.
Il suo compagno, un italiano, sì, un italiano, di quelli che vengono prima, le ha dato fuoco,
arsa viva con tre taniche di benzina.
È morta dopo ore di indicibile sofferenza.
È successo sabato.
Niente articoli e inchieste sui giornali.
Nessuna troupe televisiva che si aggira a Sala Consilina, dove è accaduto l'omicidio.
Nessun fiore portato da nessun ministro.
Nessun tweet.
Nessun corteo di Forza Nuova".

E aggiungo, nessun corteo antirazzista.

Una persona che fa queste cose a tuo parere che pena merita?  una volta esisteva l'ergastolo, poi l'hanno abolito, poi hanno esso gli sconti di pena, sei d'accordo che in casi come questi bisognerebbe buttare via le chiavi della cella? vedi la pena deve essere rieducativa, ma deve anche essere esemplare perché altri, vedendo la severa pena inflitta a chi ha commesso queste cose  non abbiano la tentazione di imitare ...ti sembra che attualmente in Italia sia così?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora