È cementificazione, deforestazione o bombe d acqua ?

Maltempo, ancora allerta da Nord a Sud Emergenza in Veneto e in Sicilia

 

 

La Palermo-Agrigento come un fiume

«Restate in casa»: l’appello lanciato dal sindaco di Lercara Friddi Luciano Marino dopo il violento nubifragio che si è abbattuto nel palermitano

E’ ancora allarme maltempo, al nord e al sud, con piogge torrenziali e smottamenti che isolano frazioni e intere località. In mattinata le situazioni più gravi si sono verificate nel Bellunese e in Sicilia, tra Agrigento e Sciacca.

La situazione nel Bellunese

Una frana di terra e fango ha completamente ostruito nelle ultime ore la strada regionale 203 che collega Cencenighe con Agordo, nel bellunese. Al momento risultano isolati i comuni a nord dello smottamento, causato dalle piogge che continuano a cadere incessanti.

Si tratta, tra gli altri, degli abitati di Rocca Pietore, Colle Santa Lucia e Selva di Cadore. Nell’area stanno operando 200 vigili del fuoco provenienti da tutta la regione. Il comandante dei pompieri di Belluno Mimmo Bentivoglio sottolinea che da lunedì sono 1.250 gli interventi già conclusi dalle squadre ma ne restano da compiere ancora 250, legati soprattutto allo scoperchiamento di tetti.

Allerta rossa sul Veneto: ancora temporali e vento (Foto)

Effetto “Tsunami” in Liguria: i video e le foto della mareggiata del 29 ottobre 2018

La situazione in Sicilia

Situazione difficile in Sicilia, soprattutto nelle province di Palermo, Agrigento e Trapani. Tra Prizzi, Corleone e Palazzo Adriano, nel Palermitano, spiega la centrale operativa dei vigili del fuoco, è esondato un torrente. Sul posto squadre di pompieri per fare fronte agli allagamenti, con le strade trasformate in vie d’acqua. Provvisoriamente chiuso al traffico il tratto della statale 189 «della Valle dei Platani», nel territorio Lercara Friddi (Palermo), invaso dall’acqua. Sul posto è presente personale Anas e delle forze dell’ordine per mettere in sicurezza la zona e ristabilire al più presto le normali condizioni di viabilità. Analoga situazione sulla statale 115 «Sud Occidentale Sicula», a Sciacca, in provincia di Agrigento per l’esondazione del torrente Cansalamone. Nel capoluogo siciliano la pioggia battente, che come ieri è caduta incessantemente, ha provocato disagi e allagamenti in varie quartieri, da Mondello alla zona di via Ugo La Malfa, fino in via Imera. E la statale 119 a Gibellina, in provincia di Trapani, è stata interessata da una caduta di massi provocata dalle forti piogge. Il traffico è stato deviato sulla viabilità locale.

Sciacca sott’acqua: frane e case isolate. La sindaca: «Non uscite»

 

In particolare, in provincia di Palermo, acqua e fango si sono riversati sulle strade di Palazzo Adriano per la tracimazione del fiume Sosio. Forte criticità pure a Lercara Friddi, con le arterie stradali trasformate in impetuosi torrenti. Difficoltoso l’intervento dei vigili del fuoco e della Protezione civile per la quasi impraticabilità della statale che collega Corleone e San Cipirello così come la provinciale che tra Camporeale e Roccamena. Traffico bloccato per allagamenti, informa Anas, anche sulla statale 121 «Catanese», all’altezza del bivio per Manganaro e lo svincolo per Vicari sud, in provincia di Palermo. Sulla strada statale 118 «Centro Occidentale Sicula» stop alle auto in entrambe le direzioni tra Sambuca di Sicilia in provincia di Agrigento e l’innesto per la provinciale 108 per Giuliana in provincia di Palermo. Strade trasformate in fiumi a Sciacca e Ribera, in provincia di Agrigento.

Il torrente Cansalamone è esondato inondando di acqua e fango la strada statale 115 che collega Sciacca ad Agrigento provvisoriamente chiusa al traffico. Il sindaco di Sciacca, Francesca Valenti, ha diramato un nuovo avviso di allerta meteo alla popolazione e emesso un’ordinanza di chiusura, per la giornata di oggi, delle scuole di ogni ordine e grado e del cimitero comunale. I cittadini, afferma, «sono invitati ad adottare ogni opportuna precauzione e protezione e a prestare la massima attenzione soprattutto nelle aree a rischio». Il primo cittadino invita a non permanere in locali seminterrati o comunque posti al di sotto del livello stradale, di non uscire di casa durante le precipitazioni se non per motivi strettamente necessari e di non usare l’auto. Numerosi i danni e i disagi. Girgenti Acque comunica che nella mattinata è statainterrotta improvvisamente la fornitura elettrica agli impianti di sollevamento di contrada San Giovanni del comune di Sambuca di Sicilia, con conseguente minore arrivo ai serbatoi comunali e limitazioni della turnazione idrica prevista.

Sicilia, collegamenti ferroviari in tilt

Circolazione ferroviaria sospesa dalle 10.10 su alcune linee siciliane, per l’allagamento dei binari causato dalle abbondanti piogge che stanno interessando la regione. In particolare, stop ai treni sulla Palermo-Catania, fra le stazioni di Enna e Lercara Diramazione; sulla Palermo-Agrigento, fra le stazioni di Cammarata e Lercara Diramazione; sulla Catania-Agrigento, fra Caltanissetta Xirbi e Canicattì e sulla Caltanissetta-Siracusa, fra Campobello e Sant’Oliva. In mattinata, le riduzioni di velocità imposte dalle cattive condizioni meteo hanno fatto registrare ai treni del bacino trapanese ritardi fino a 100 minuti. Venticinque i tecnici di Rete ferroviaria italiana impegnati nella verifica delle condizioni dell’infrastruttura e nei lavori di ripristino delle normali condizioni di circolazione. Trenitalia ha attivato, per i servizi sospesi, sostituzioni con autobus.

14mila interventi dei vigili del fuoco dall’inizio dell’ondata di maltempo

Sono oltre 14.000 gli interventi di soccorso effettuati sul territorio nazionale dall’inizio dell’emergenza maltempo, 5.000 i vigili del fuoco impegnati anche oggi. Nelle regioni Veneto, Liguria e Toscana il dispositivo di soccorso è stato implementato con l’invio di sezioni operative dalle regioni limitrofe. A quanto si apprende, la quasi totalità dei comandi provinciali è impegnata in centinaia di interventi per allagamenti diffusi, smottamenti, esondazioni di torrenti e corsi d’acqua in genere, alberi e strutture varie abbattuti o pericolanti, dissesti statici e soccorso ordinario. In Toscana svolti oltre 200 interventi nelle ultime 24 ore. Interessate in modo particolare le provincie di Livorno, Grosseto e Siena, dove le squadre operative sono tuttora impegnate in numerosi interventi per allagamenti, smottamenti e soccorsi vari.

Operazioni di soccorso anche in Liguria: Genova, La Spezia e Savona rimangono le province più colpite. A Rapallo (GE) sono continuate per tutta la giornata di ieri le operazioni per la messa in sicurezza e il recupero delle imbarcazioni danneggiate dalla forte mareggiata dei giorni scorsi. Nella serata di ieri a Imperia una frana sulla Strada Provinciale 81, nel comune di Triora, ha isolato per qualche ora gli abitati di Realdo e Verdeggia. Nel Lazio gli interventi hanno raggiunto ieri quota 450 di cui 300 nella sola Capitale, dove un forte temporale ha provocato allagamenti e problemi alla viabilità dovuti ad alberi e rami pericolanti. E sempre ieri, piogge intense hanno interessato la Campania e il territorio del comune di Napoli: oltre 150 interventi per allagamenti, ingombri stradali e ripristino della viabilità. Nel Veneto continuano a essere interessate dal maltempo le province di Belluno e Treviso: migliaia gli alberi abbattuti dal forte vento. Dalla serata di ieri intervento in corso sulla strada regionale 204 al Km 37, nel Comune di San Tommaso Agordino (BL), per un movimento franoso esteso che ha interdetto la viabilità locale. Le squadre operative continuano a lavorare per far fronte ai numerosi allagamenti, alberi abbattuti e smottamenti. In Lombardia, nelle provincie di Milano, Bergamo, Brescia e Varese le squadre operative sono impegnate in soccorsi per allagamenti, smottamenti, caduta di alberi e messa in sicurezza di strutture pericolanti. Ieri espletati 130 interventi.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora