Ricordati (fratello che devi morire) 😂 figliolo che aumentino le sigarette la benzina, ma non nel serbatoio !

Si profila un nuovo aumento per le si- 
 garette, circa +10 centesimi a pacchet-
 to. E' quanto si evince dalla relazione
 tecnica che accompagna la Manovra. Nel 
 2019 sono previsti rincari delle tasse 
 per i tabacchi di 132,6 milioni.       

 E arriva il 'bonus eccellenze' per i   
 'cervelloni': uno su 10 avrà chance di 
 posto fisso. Lo sconto,fino a 8mila eu-
 ro,per incentivare l'assunzione di lau-
 reati con '110 e lode' e meno di 30 an-
 ni e dottori di ricerca entro i 34 an- 
 ni. Si calcolano 6.000 assunzioni. Dal-
 le tabelle contenute nella relazione,  
 emergono poi tagli da 435mln alla spesa
 ai ministeri.                          

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

6 messaggi in questa discussione

porta pazienza...sono appena partiti...aspettiamo ancora un pò...ricordiamoci del berlu anche lui partito con gran frastuono e fatto tutt'altro finchè ci lascio nella miseria....questi sono appena partiti ma sicuramente ci lasceranno peggio....non stò facendo confronti con la raggi sia chiaro...:D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
15 minuti fa, wronschi ha scritto:

Lo sconto,fino a 8mila eu- ro,per incentivare l'assunzione di lau- reati con '110 e lode'

In teoria è una bella cosa, solo che è molto generica, una laurea in filosofia o in lettere non è come una laurea in ingegneria nucleare o ingegneria elettronica, vale più un 110 e lode in lettere o un 110 in ingegneria? è più facile prendere una laurea in filosofia o una laurea in ingegneria? e poi anche le università non sono tutte uguali, ci sono università con la manica più larga in termini di voti e università più "difficili" ricordo quando anni fa gli studenti del sud si diplomavano con voti più alti degli studenti del nord, poi arrivarono le prove invalsi e i risultati si capovolsero...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, sempre135 ha scritto:

porta pazienza...sono appena partiti...aspettiamo ancora un pò...ricordiamoci del berlu anche lui partito con gran frastuono e fatto tutt'altro finchè ci lascio nella miseria....questi sono appena partiti ma sicuramente ci lasceranno peggio....non stò facendo confronti con la raggi sia chiaro...:D

Certo al peggio non c'è mai fine 😉

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, etrusco1900 ha scritto:

In teoria è una bella cosa, solo che è molto generica, una laurea in filosofia o in lettere non è come una laurea in ingegneria nucleare o ingegneria elettronica, vale più un 110 e lode in lettere o un 110 in ingegneria? è più facile prendere una laurea in filosofia o una laurea in ingegneria? e poi anche le università non sono tutte uguali, ci sono università con la manica più larga in termini di voti e università più "difficili" ricordo quando anni fa gli studenti del sud si diplomavano con voti più alti degli studenti del nord, poi arrivarono le prove invalsi e i risultati si capovolsero...

E a quelli disoccupati o in cassa integrazione lo sconto lo fa il "faraone" ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
46 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

In teoria è una bella cosa, solo che è molto generica, una laurea in filosofia o in lettere non è come una laurea in ingegneria nucleare o ingegneria elettronica, vale più un 110 e lode in lettere o un 110 in ingegneria? è più facile prendere una laurea in filosofia o una laurea in ingegneria? e poi anche le università non sono tutte uguali, ci sono università con la manica più larga in termini di voti e università più "difficili" ricordo quando anni fa gli studenti del sud si diplomavano con voti più alti degli studenti del nord, poi arrivarono le prove invalsi e i risultati si capovolsero...

 

Confondere  un filosofo con  un ricercatore scientifico è come confondere il whisky con il brandy scozzese.

Ma per un alcolizzato dello stampo di Gingerino, l’importante è la percentuale alcolica.

😂

BrS

Buon rosicamento Somaro 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

1 ora fa, etrusco1900 ha scritto:

In teoria è una bella cosa, solo che è molto generica, una laurea in filosofia o in lettere non è come una laurea in ingegneria nucleare o ingegneria elettronica, vale più un 110 e lode in lettere o un 110 in ingegneria? è più facile prendere una laurea in filosofia o una laurea in ingegneria? e poi anche le università non sono tutte uguali, ci sono università con la manica più larga in termini di voti e università più "difficili" ricordo quando anni fa gli studenti del sud si diplomavano con voti più alti degli studenti del nord, poi arrivarono le prove invalsi e i risultati si capovolsero...

Francamente non sono proprio d'accordo con questo provvedimento. Il 110 e lode è o dovrebbe essere già un vantaggio per chi cerca lavoro, non vedo perché aggiungere anche un bonus fiscale discriminando chi ha preso 110 senza lode o 109. Tra l'altro si rischia di allungare la durata degli studi, già eccessiva in Italia, inducendo gli universitari a rifiutare un 27 o un 28 e a rifare l'esame per prendere il 30 (come faceva abitualmente un mio amico che si laureò in 10 anni), e ad affrontare lavori di tesi lunghi e impegnativi. Inoltre, non nego che ci sia una correlazione tra il voto di laurea e le capacità effettive di un ingegnere o di un dottore, ma l'esperienza insegna che non è una correlazione strettissima. Per non parlare dei tanti premi Nobel privi di laurea, come Guglielmo Marconi. Probabilmente la ratio del provvedimento è quella di facilitare le assunzioni di laureati, come quelli in Lettere o in uno dei tanti corsi di laurea nati come funghi negli ultimi decenni (una vera inflazione), che oggi hanno difficoltà a inserirsi nel settore privato anche con il 110 e lode.

Concordo invece sul fatto che può essere ben diverso l'impegno per laurearsi e raggiungere il massimo dei voti a seconda dei corsi di laurea. Ricordo bene che ai miei tempi al Politecnico di Napoli Elettronica era nettamente la più difficile tra le lauree in Ingegneria. Tanto è vero che non pochi abbandonavano o passavano ad altri corsi come Elettrotecnica o Meccanica. O cambiavano proprio facoltà. Ricordo bene che all'epoca una laurea in Storia o in Lettere Moderne, o anche in Geologia o Scienze Naturali, richiedeva grosso modo l'impegno necessario a superare il primo biennio di Ingegneria.

Hai accennato a Ingegneria Nucleare. Non so se in Italia esista ancora questo corso di laurea, visto che non costruiamo più centrali atomiche da oltre 40 anni (a parte quella incompiuta di Montalto di Castro il cui cantiere fu chiuso dopo il referendum del 1987), ma vorrei qui sfatare un vecchio luogo comune. Tuttora spesso si cita Ingegneria Nucleare come esempio di laurea particolarmente difficile, accessibile solo ai cervelloni. In realtà anche le più moderne centrali nucleari (quelle di terza generazione avanzata) sono realizzate con tecnologie ampiamente consolidate e non sono molto più complesse delle grandi centrali termoelettriche convenzionali, anche se ovviamente va posta particolare attenzione alla sicurezza e alla scelta dei materiali. Un discorso diverso andrebbe fatto sulle centrali di quarta generazione e sul reattore a fusione controllata, che però sono di là da venire. Di conseguenza a un ingegnere nucleare oggi si richiede grosso modo la preparazione di un buon ingegnere meccanico a indirizzo energetico, o poco più. Probabilmente si fa confusione con la fisica nucleare e con la fisica delle particelle, materie che nei corsi di laurea in Fisica e in Fisica Teorica richiedono la padronanza di strumenti matematici altamente sofisticati e poco familiari perfino a molti laureati in Matematica. Ma un ingegnere nucleare deve conoscere solo le nozioni teoriche essenziali della fisica nucleare, essendo interessato più che altro agli aspetti termodinamici e tecnici del processo di fissione nucleare controllata. 

Saluti

Modificato da fosforo41

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora