entra in un kebap:violentata

Una studentessa riminese di 23 anni violentata e segregata in casa per una notte da un cittadino pakistano.
Sul corpo della giovane sarebbero state riscontrate ecchimosi e lividi compatibili con lo stupro.

L’immigrato, un 43enne con permesso di soggiorno impiegato in una rosticceria-kebab, è stato denunciato a piede libero dalla polizia per violenza sessuale e sequestro di persona.

La 23enne, di ritorno a casa in treno da Ravenna, venerdì sera, è entrata nel kebab, si fa convincere dal pakistano a seguirlo: poi lo stupro e la segregazione.

E gli è andata ‘bene’. ..visti i trascorsi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

ovviamente il fatto è riportato nelle terze,quarte pagine dei giornali.su qualche altro,rigorosamente di sx,manco viene riportato

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

il kebapparo....fornitore di losoio

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora