Dedicato a uvabianca e simili.

Inviata (modificato)

Cara maestra, un giorno m'insegnavi
che a questo mondo noi, noi siamo tutti uguali;
ma quando entrava in classe il Direttore
tu ci facevi alzare tutti in piedi,
e quando entrava in classe il bidello 
ci permettevi di restar seduti...

Mio buon curato, dicevi che la chiesa 
è la casa dei poveri, della povera gente;
però hai rivestito la tua chiesa
di tende d'oro e marmi colorati; 
come può adesso un povero che entra
sentirsi come fosse a casa sua?...

Egregio sindaco, m'hanno detto che un giorno 
tu gridavi alla gente: Vincere o morire!
Ora vorrei sapere come mai
vinto non hai eppure non sei morto, 
e al posto tuo è morta tanta gente
che non voleva né vincere né morire...

Modificato da wronschi
4 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

12 messaggi in questa discussione

BELLIMA CANZONE DI LUIGI TENCO - PROVA AD ASCOLTARE ANCHE LE CANZONI DI HERBERT PAGANI - UN SALUTO DA D/B - A PRESTO -  (UN SALUTO ANCHE A UVABIANCA) - 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
14 ore fa, dune-buggi ha scritto:

BELLIMA CANZONE DI LUIGI TENCO - PROVA AD ASCOLTARE ANCHE LE CANZONI DI HERBERT PAGANI - UN SALUTO DA D/B - A PRESTO -  (UN SALUTO ANCHE A UVABIANCA) - 

Lo so, belle e significanti anche quelle di Herbert Pagani

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, wronschi ha scritto:

Lo so, belle e significanti anche quelle di Herbert Pagani

Nasce con un pugno dato per antipatia

nasce al capezzale di una lunga malattia

nasce al bar o sotto il fuoco dell’artiglieria

ti darà coraggio quando il corpo non ce l’ha

ed una famiglia che il tuo sangue non ti dà.

 

 

L’amicizia vuol dire chiamarsi fratelli

guardare nella stessa direzione

l’amicizia sincera è un grande dono

il più raro che c’è

l’amicizia sincera è un grande dono

il più caro che c’è.

 

Io ti picchierò per ogni tua vigliaccheria

ma per quelle liti morirò di nostalgia

tu sarai di casa nel mio cuore e a casa mia

amerò la donna che non ci dividerà

spero che mio figlio con tua figlia si sposerà.

 

L’amicizia vuol dire chiamarsi fratelli

guardare nella stessa direzione

l’amicizia sincera è un grande dono

il più raro che c’è,

l’amicizia sincera è un grande dono

il più caro che c’è”.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

 

Testo Albergo A Ore

Io lavoro al bar d'un albergo a ore 

porto su il caffè a chi fa l'amore. 

Vanno su e giù coppie tutte uguali, 

non le vedo più manco con gli occhiali... 

 

Ma sono rimasto lì come un *** 

vedendo quei due arrivare un mattino: 

puliti, educati, sembravano finti 

sembravano proprio due santi dipinti! 

 

M'han chiesto una stanza, gli ho fatto vedere 

la meno schifosa, la numero tre... 

E ho messo nel letto i lenzuoli più nuovi 

poi, come San Pietro gli ho dato le chiavi 

gli ho dato le chiavi di quel paradiso 

e ho chiuso la porta, sul loro sorriso! 

 

lo lavoro al bar di un albergo a ore 

porto su il caffè a chi fa l'amore. 

Vanno su e giù coppie tutte uguali 

non le vedo più manco con gli occhiali! 

 

Ma sono rimasto lì come un *** 

aprendo la porta in quel grigio mattino, 

se n'erano andati, in silenzio perfetto,

 

PUBBLICITÀ

 

lasciando soltanto i due corpi nel letto. 

 

Lo so, che non c'entro, però non è giusto, 

morire a vent'anni e poi proprio qui! 

Me Ii hanno incartati nei bianchi lenzuoli 

e l'ultimo viaggio l'han fatto da soli: 

né fiori né gente, soltanto un furgone, 

ma là dove stanno, staranno benone! 

 

lo lavoro al bar d'un albergo ad ore 

porto su il caffè a chi fa l'amore... 

lo sarò un *** ma chissà perché 

non mi va di dare... la chiave del tre.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

GRAZIE WRONSCHI  per avere ricordato HERBERT PAGANI --- ma anche SIGNORI PRESIDENTI è molto bella. Ciao a presto ed un saluto da d/b   (dune buggi) - oggi martedì tredici novembre

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Josef Maria Hoene-Wroński (Wolsztyn, 23 agosto 1776 – Neuilly-sur-Seine, 9 agosto 1853) è stato un filosofo messianista polacco che ha lavorato in molti campi della conoscenza, non solo come filosofo, ma anche come matematico, fisico, inventore, avvocato, economista 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 minuti fa, dune-buggi ha scritto:

Josef Maria Hoene-Wroński (Wolsztyn, 23 agosto 1776 – Neuilly-sur-Seine, 9 agosto 1853) è stato un filosofo messianista polacco che ha lavorato in molti campi della conoscenza, non solo come filosofo, ma anche come matematico, fisico, inventore, avvocato, economista 

e wroshi cosa da spartire con questo ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
18 minuti fa, dune-buggi ha scritto:

GRAZIE WRONSCHI  per avere ricordato HERBERT PAGANI --- ma anche SIGNORI PRESIDENTI è molto bella. Ciao a presto ed un saluto da d/b   (dune buggi) - oggi martedì tredici novembre

Signori Presidenti

Per quella schiuma bianca che copre i nostri fiumi 
Per tutti i nostri pesci che vanno a pancia in su 
E per la primavera che cede i suoi profumi 
Al superdetersivo con i granelli blu. 

E per i panni sporchi lavati troppo tardi 
In certe lavatrici intorno al Quirinale 
Che puzzano d'inganni di sangue e di miliardi 
Mentre la lira scende ed il terrore sale. 
Per tutta la violenza che scende nelle case 
Dai cieli crocefissi da antenne di tivù 
Quando non è di turno tra Cirio e Belpaese 
Il papa che consiglia: votate per Gesù. 

Per l'urlo del pallone che vomita la radio 
Coprendo altre urla nei vostri mattatoi 
Prima che ci stendiate sull'erba di uno stadio 
Signori Presidenti grazie da tutti noi. 

E bravi per le belle centrali nucleari 
Che tutti già paghiamo e che nessuno vuole 
E che circonderete di mille militari 
Finché non metterete un contatore al sole. 
 
PUBBLICITÀ
Bravi per la giustizia, che se non tace, giace 
Per la rivoluzione che ha i piedi gonfi e siede 
E per aver ridotto la libertà e la pace 
A tristi prostitute che fanno il marciapiede 

Bravi per le colombe costrette a fare i falchi 
Perché vendete armi al meglio compratore 
E per i vostri amori imposti ai rotocalchi 
Perché la gente creda che voi c'avete un cuore 

io vi ringrazio ancora e me ne vado adesso 
La musica era bella e le parole no 
Ma il mondo è bello e voi ne avete fatto un cesso 
E finché ci sarete, così io canterò.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Eh...mi dispiace che uvabianca l abbia sequestrata il parroco di Nuoro :D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, wronschi ha scritto:

Eh...mi dispiace che uvabianca l abbia sequestrata il parroco di Nuoro :D

Ops..no, di Mamoiada xD

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 13/11/2018 in 11:35 , monello.07 ha scritto:

e wroshi cosa da spartire con questo ?

Ma tu cosa vuoi capire che non distingui un grappolo d'uva da un Cazzzo !

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ruba.. Venditti.

Ruba il colore della luna

ruba il profumo della rosa

ruba tutto il bene che tu trovi nella strada

e chiudilo nel profondo della roccia

ruba la miseria di una donna

ruba il coltello dell'amante

ruba tutto il bene che tu trovi nella vita

e chiudilo dentro il cuore dei vent'anni

e se il fucile lo verra' a cercare

amalo finche' tu non lo vedrai abbassare

ruba tutti gli alberi del bosco

ruba tutto il sangue dell'irlanda

ruba tutto il male e la fame della gente

e chiudilo dentro il cuore dei vent'anni

e se il fucile lo verra' a cercare

amalo tu lo vedrai abbassare

amalo tu lo vedrai abbassare

amalo tu lo vedrai abbassare.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora