NON POSSONO SEMPRE DARE LA COLPA AL PIDDI

Ora  al  governo  ci  sono  i gialloverdi e  Roma  da  ben  due anni è in  mano all'alleata  Raggi ovvero  lo stesso  tempo  di Marino  cacciato per  qualche  scontrino  ma  certo  di  questi  episodi non  ce  ne  erano.... e  men  che  meno  aveva  ridotto  Roma  in   queste  condizioni ora  il celoduro ruspa  non ha  alibi di nessuna  sorta   deve   fare il  Ministro  no propaganda per  il  suo  partito....ma  se  poi   si  difendono  personaggi  come  quelli  invischiati  nella  faccenda  Cucchi   così  onesti  da  falsificare  anche  gli atti....

https://rep.repubblica.it/pwa/generale/2018/10/24/news/san_lorenzo_ferita_sindaca_e_polizia_sapevano_tutto_-209891807/

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

15 messaggi in questa discussione

e  per  la  scala  rotante....

Ieri, la sindaca Raggi spiegava che l'incidente alla scala mobile della Metro A era stato causato dai tifosi che saltavano e ballavano. Oggi il Comune ammette di essere stato a conoscenza delle ripetute *** dell'azienda circa il "debito manutentivo" sulle apparecchiature di sicurezza e di aver stanziato i soldi per i lavori che inizieranno però solo nel 2019.

https://goo.gl/FT4vQx

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

SANTA RUSPA.
Il ministro dell'interno ha pensato bene di recarsi a San Lorenzo, quartiere di Roma, sul luogo dell'orribile stupro ed omicidio della piccola Desirée. Tra contestazioni ed applausi ha invocato la Ruspa. È la Ruspa la panacea di ogni male, del degrado, della miseria, della violenza, della emarginazione e forse anche del raffreddore. La notte tra il 12 ed il 13 Settembre scorso si consumò un altro stupro, sempre a Roma (per sorte senza omicidio). Una donna fu violentata in uno dei luoghi più malfamati della città. Il Viminale. Proprio sotto le mura del palazzo del Ministero dell'interno. A discolpa di Salvini si può dire che frequenta pochissimo il suddetto ministero, impegnato com'è tra la sagra della salsiccia e quella dei cadaveri. Ma siamo certi che ci penserà lui, con la ruspa, a radere al suolo il Viminale. Appena troverà il tempo di andarci.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Però  succede  anche  questo  ma   diretoinreto  ci  notizierà e  il salvini farà  un tweet  contro  questi  giudici ?

https://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/napoli/cronaca/18_ottobre_23/turista-americana-violentata-sorrento-pena-dimezzata-due-stupratori-e8e11156-d6e9-11e8-86b1-93f92584e776.shtml?fbclid=IwAR2Ubp-2rMWleWa5yPNNLnTEAUunVzNgy0Kih8l8WfdvaMhPDn3z9k_D3RA

Turista americana violentata a Sorrento, pena dimezzata per i due stupratori

La decisione dei giudice di Appello. I fatti avvennero nel luglio del 2015. Il giorno dopo i due giovani postarono un selfie che li ritraeva sorridenti, con il segno della vittoria

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
59 minuti fa, pm610 ha scritto:

Turista americana violentata a Sorrento, pena dimezzata per i due stupratori

EEhhh....ma questi sono italiani...adesso...poco tempo fà anche per la lega erano extra....i voti contano....:D

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ma  vaffff   grullescamente  parlando

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
13 ore fa, sardonicoebasta ha scritto:

AMBECILLEEEEEE

Non vantarti....xD

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L’anno scorso, più di 100 donne sono morte a seguito di una violenza sessuale o dei maltrattamenti subiti dal partner, da un ex partner o da un parente stretto.

L’85% delle violenze sessuali ai danni delle donne italiane avviene per mano di un uomo italiano.

Gli stupri totali, in Italia, sono 11 al giorno.
UNDICI OGNI GIORNO.

E io non ricordo di aver visto il nostro ministro dell’Interno andare sul luogo dell’omicidio delle oltre 100 donne violentate e uccise lo scorso anno per esprimere sdegno contro i loro aguzzini.

Ricordo bene la San Lorenzo degli ultimi 20 anni, però, visto che ci ho passato buona parte della mia vita.
Mia madre si stupiva che andassi lì, perché ai suoi tempi San Lorenzo era una zona parecchio pericolosa da frequentare, dove la cosa più eccitante da fare la sera era farsi puntare un coltello alla gola durante una rapina.

Negli anni 90 e 2000, invece, complice la vicinanza con l’Università, era diventata una zona abitata in gran parte da studenti fuori sede ed avevano aperto un sacco di pub e locali di ogni genere.

Ricordo che, nei primi anni 2000, i ragazzi si incontravano tutti in un parchetto sulla via Tiburtina.
Ai tempi era aperto tutta la notte.
E già ai tempi, c’era chi spacciava.

Il parco fu chiuso quando, dopo l’ennesima rissa tra spacciatori nativi del luogo e spacciatori “esterni”, un tizio pensò bene di tirare fuori un’accetta e colpire un “collega” che aveva invaso il suo territorio.

Perché?
Perché San Lorenzo è una zona popolata perlopiù da studenti, come dicevo. 
Quindi, a San Lorenzo ci sono anche molti spacciatori.
È la legge della domanda e dell’offerta, in pratica.

Ma il nostro ministro dell’interno forse questo lo ignora, non saprei.
Forse qualcuno gli ha detto che la droga e la violenza, a San Lorenzo, le hanno portate gli africani.

Oppure, semplicemente, l’altroieri era lì per sciacallare sulla morte di una povera ragazza, fingendo che il problema delle violenze sessuali e della droga sia dovuto ai ne*ri.

A seguitare la sua campagna elettorale di odio permanente sul cadavere di una ragazzina che, se fosse stata viva, probabilmente avrebbe definito “tossica dei centri sociali”.

E come ogni sciacallo, anche lui arriva sempre a cadavere ancora caldo, sperando di nutrirsi in fretta e trarre il maggior profitto possibile dal corpo senza vita di una sedicenne.

Ditemi voi se riuscite ad immaginare qualcosa di più deplorevole e disgustoso.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L’anno scorso, più di 100 donne sono morte a seguito di una violenza sessuale o dei maltrattamenti subiti dal partner, da un ex partner o da un parente stretto.

L’85% delle violenze sessuali ai danni delle donne italiane avviene per mano di un uomo italiano.

Gli stupri totali, in Italia, sono 11 al giorno.
UNDICI OGNI GIORNO.

E io non ricordo di aver visto il nostro ministro dell’Interno andare sul luogo dell’omicidio delle oltre 100 donne violentate e uccise lo scorso anno per esprimere sdegno contro i loro aguzzini.

Ricordo bene la San Lorenzo degli ultimi 20 anni, però, visto che ci ho passato buona parte della mia vita.
Mia madre si stupiva che andassi lì, perché ai suoi tempi San Lorenzo era una zona parecchio pericolosa da frequentare, dove la cosa più eccitante da fare la sera era farsi puntare un coltello alla gola durante una rapina.

Negli anni 90 e 2000, invece, complice la vicinanza con l’Università, era diventata una zona abitata in gran parte da studenti fuori sede ed avevano aperto un sacco di pub e locali di ogni genere.

Ricordo che, nei primi anni 2000, i ragazzi si incontravano tutti in un parchetto sulla via Tiburtina.
Ai tempi era aperto tutta la notte.
E già ai tempi, c’era chi spacciava.

Il parco fu chiuso quando, dopo l’ennesima rissa tra spacciatori nativi del luogo e spacciatori “esterni”, un tizio pensò bene di tirare fuori un’accetta e colpire un “collega” che aveva invaso il suo territorio.

Perché?
Perché San Lorenzo è una zona popolata perlopiù da studenti, come dicevo. 
Quindi, a San Lorenzo ci sono anche molti spacciatori.
È la legge della domanda e dell’offerta, in pratica.

Ma il nostro ministro dell’interno forse questo lo ignora, non saprei.
Forse qualcuno gli ha detto che la droga e la violenza, a San Lorenzo, le hanno portate gli africani.

Oppure, semplicemente, l’altroieri era lì per sciacallare sulla morte di una povera ragazza, fingendo che il problema delle violenze sessuali e della droga sia dovuto ai ne*ri.

A seguitare la sua campagna elettorale di odio permanente sul cadavere di una ragazzina che, se fosse stata viva, probabilmente avrebbe definito “tossica dei centri sociali”.

E come ogni sciacallo, anche lui arriva sempre a cadavere ancora caldo, sperando di nutrirsi in fretta e trarre il maggior profitto possibile dal corpo senza vita di una sedicenne.

Ditemi voi se riuscite ad immaginare qualcosa di più deplorevole e disgustoso.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, pm610 ha scritto:

L’anno scorso, più di 100 donne sono morte a seguito di una violenza sessuale o dei maltrattamenti subiti dal partner, da un ex partner o da un parente stretto.

L’85% delle violenze sessuali ai danni delle donne italiane avviene per mano di un uomo italiano.

Gli stupri totali, in Italia, sono 11 al giorno.
UNDICI OGNI GIORNO.

hai perfettamente ragione, negli anni passati il parlamento Italiano anziché inasprire le pene ha fatto depenalizzazioni che hanno provocato la sensazione per Italiani e stranieri che in Italia fosse tutto permesso, basti pensare alle depenalizzazioni per la droga con la conseguenza che quando la polizia acciuffa uno spacciatore poi la magistratura è costretta in base alle leggi vignti a rimetterlo subito in libertà; a Firenze per evitare che extracomunitari fossero coinvolti in traffici… hanno stabilito degli orari per rientrare nelle strutture, si tratta di normale disciplina, chi di voi è stato in un collegio saprà che c'erano orari precisi per rientrare in collegio, chi di voi ha fatto il militare di leva sa che c'erano orari precisi per rientrare in caserma; purtroppo certi migranti vengono da paesi dove non esiste il concetto di disciplina e tutto viene preso come un sopruso fino ad arrivare a questi estremi:  http://www.imolaoggi.it/2018/10/26/firenze-capo-della-comunita-senegalese-disubbidire-allordine-della-prefettura/

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

nON   MI SEMBRA  CHE  PER   QUESTI REATI  CI  SIA  STATA DEPENALIZZAZIONE  ma  certo   era  meglio   quando     si tagliava  la  prescrizione  e  si facevano leggi ad  personam  se  non erro  ben   38 e  alcune  poi cassate  perchè  incostituzionali

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, pm610 ha scritto:

nON   MI SEMBRA  CHE  PER   QUESTI REATI  CI  SIA  STATA DEPENALIZZAZIONE  ma  certo   era  meglio   quando     si tagliava  la  prescrizione  e  si facevano leggi ad  personam  se  non erro  ben   38 e  alcune  poi cassate  perchè  incostituzionali

Non ti risulta che quando la polizia ferma uno spacciatore il giorno dopo è di nuovo per la strada a spacciare?   ma dove vivi?

se c'è un partito (non ti dico quale) che attualmente si attesta attorno al 17-18 per cento nei sondaggi è anche perché forse certi esponenti di quel partito e anche certi "simpatizzanti" di quel partito ,di fronte a certi problemi anziché proporre soluzioni concrete trovano più comodo dire che il problema non esiste….

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

certo     lo  spacciatore     che  fa  rima  alla  nipote  di  mubarack

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
12 ore fa, pm610 ha scritto:

certo     lo  spacciatore     che  fa  rima  alla  nipote  di  mubarack

Se la tua risposta a quello che dico,  che cioè la polizia arresta gli spacciatori e la magistratura è costretta a rimetterli fuori, se la tua risposta è fare riferimento  a Mubarack, tanto per tergiversare e parlare di altro allora vuol dire che tu appartiene a quella schiera di persone che preferisce mettere la testa sotto la sabbia e  fare finta di credere che il problema non esista… forse non ti sei accorto o non vuoi accorgerti che nel paese esiste una grande insofferenza in gran parte della popolazione verso politiche buoniste nei confronti di chi delinque  e se dai del fascista a chi dice queste cose, dai del fascista alla maggioranza degli Italiani che evidentemente non la pensa come te  allora vuol dire che il fascismo, quello vero, che  te per tua fortuna  evidentemente non l'hai vissuto,  non sai neppure cosa sia

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora