Pasta, sostanze nocive e glifosato in marche italiane, ecco quali

Noi siamo quello che mangiamo, ma noi ci ammaliamo con quello che mangiamo se non stiamo attenti

Il Salvagente ha condotto un nuovo studio e test per analizzare le micotossine e il glifosato presente nella pasta italiana, dopo un riscontro effettivo del calo del grano importato dal nord america e dal Canada, da dove si evincono minori rischi che comunque rimangono.

Sono 23 i pacchi di pasta italiana (penne per le precisione) che sono finiti sotto al microscopio. L'analisi del Salvagente è andata alla ricerca di glifosato pesticidi e micotossine. Sotto esame sono finite alcune della marche più popolari tra i consumatori italiani, come De Cecco, Barilla, Garofalo, La Molisana, Alce Nero, Rummo, Divella, Granoro e Voiello. La spinta a volerci vedere chiaro è arrivata dalla richiesta dei consumatori di una materia prima senza glifosato e senza Don, la cosiddetta vomitossina. E se i risultati possono definirsi soddisfacenti - viene fatto notare - è anche per via della differente materia prima. I produttori di pasta fanno infatti meno riferimento a quel grano canadese e statunitense troppo spesso contaminato dal Don e con residui di glifosato. E allora, quali sono le migliori? Quale scegliere?

Dal punto di vista metodologico, le analisi sono state svolte in tre laboratori diversi. Le prove sulle micotossine sono state svolte presso il laboratorio di Chimica degli alimenti del dipartimento di Farmacia dell'Università Federico II di Napoli. I test per valutare la concentrazione di proteine e le prove sulla tenuta in cottura della pasta sono stati condotti nei laboratori del Gruppo Maurizi a Roma. Infine l'analisi multiresiduale sui pesticidi è stata eseguita dalla pH Srl di Tavernelle Val di Pesa. Gli indicatori presi in considerazione per il voto finale sono stati origine del grano, glifosato, altri pesticidi, presenza di Don, livello micotossine, proteine e prova cottura. Rinviando allora al nuovo numero della rivista per tutti i dettagli ovvero i risultati del test e le valutazioni per ogni pacco di pasta (incluso il prezzo), questa è la classifica dei prodotti esaminati:

De Cecco: voto 9,8

Voiello 100% grano aureo: voto 9,5

De Cecco integrale: voto 9,6

La Molisana: voto 9,5

Rummo: voto 9,1

Garofalo: voto 8,9

Alice Nero Bio: voto 9

Rummo Bio integrale: voto 8,9

De Cecco Bio: voto 8,8

Buitoni: voto 8,7

Coop Bio: voto 8,7

Barilla Bio: voto 7,5

Barilla 5 cereali: voto 6,9

Barilla: voto 6,4

Garofalo: voto 6,7

Divella: voto 6,3

Esselunga: voto 6,5

Coop: voto 6,2

Granoro: voto 6,1

La Molisan integrale: voto 6

Del Verde: voto 4,5

Combino (Lidl): voto 3,5

https://www.businessonline.it/intrattenimento/eventi/pasta-italiana-la-verita-dopo-i-nuovi-test-su-glifosato-risultati-marche-e-pericoli_n60294.html

Risultati immagini per penne italian

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

si si interessante...  in effetti è un pò che leggo della qualità della pasta "decaduta"....importante perchè notizia dettagliata da analisi svolte...(letto pure dal link inserito). Ma scusate... il voto è in positivo o in negativo? cioè quelle con il voto più alto rappresentano le migliori  paste o  con peggiori caratteristiche secondo le indagini???O.o9_9 Grazieee eventuale risposta;):)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Quelle con il voto più alto sono le migliori, quelle con meno sostanze nocive

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora