vedi di-vino.anche questo ORA è possibile

Violenza, ieri sera allo hotspot di Milo dove un centinaio di tunisini, in attesa di essere rimpatriati, hanno dato vita ad una violenta rivolta: tentando in massa la fuga.
È stato necessario l’intervento della Polizia – un agente è rimasto ferito – per riportare la situazione alla normalità. Non si esclude che, nel trambusto creatosi, alcuni di loro siano riusciti a superare le barriere protettive e a darsi alla fuga facendo perdere le tracce.

C’è da ricordare che la struttura, nata come Centro di Identificazione ed Espulsione, è stata poi riconvertita dal PD Hotspot, luogo dove i fancazzisti giunti sul territorio transitano per le procedure di identificazione prima di essere trasferiti nei centri a accoglienza.

Intanto stamattina, una ventina di loro è stata rimpatriata con un volo aereo.

Perché non vengono rimandati in Tunisia appena sbarcano? Salvini deve riporre la carota e usare il bastone: la Tunisia non si riprende i tunisini? E noi mettiamo il veto in Ue per il loro olio. Ora basta.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963