direttore caritas lascia tonaca

Il Vaticano l’ha definito un ‘gesto di sensibilità’

Ha lasciato la tonaca su sua richiesta don Lucio Gatti, per anni direttore della Caritas di Perugia, salito agli onori della cronaca per un brutto processo su sexxo e accoglienza. Da direttore della Caritas, nel 2014, don Gatti venne accusato di molestie sessuali nei confronti di alcuni ospiti. Patteggiò quindi una condanna a due anni di reclusione davanti al gup di Perugia, spiegando all’epoca che la scelta non doveva essere letta come un’ammissione di responsabilità.

Sexxo consenziente con gli ospiti, probabilmente. Il che ci porta a riflettere, ancora una volta, su quali siano i motivi veri che spingono certi settori della Chiesa ad ‘accogliere’. Anche in camera da letto.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963