profughi nudi nell'appartamento della curia

Stesi a terra, nudi, con i genitali all’aria. Un gruppo di fancazzisti africani gozzoviglia da un mese in un alloggio di Eboli, Salerno, senza rispettare regole di civile convivenza: allo stato di natura.
Gli immigrati si adagiano a ridosso dei balconi. Prendono il sole senza mutande.

«È una scena indecente, mi lasci dire che è uno schifo. Non ne possiamo più. Questa scena si ripete da un mese», protesta una residente della zona.

«Siamo tolleranti e aperti all’accoglienza, purché loro rispettino le regole». E qui sta l’errore: non si accoglie, una volta che accogli, loro ti sodomizzano.

«Guardi le foto. Le sembra una scena normale? Forse vivono così a casa loro, ma devono capire che qui non funziona diversamente. Devono coprirsi. Non posso stendersi nudi davanti a tutto il quartiere».

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

ma che ci fa in giro losoio con un binocolo?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963