Scala dei Turchi diventata rossa. E' possibile non riuscire a preservare le proprie meraviglie?

La Scala dei Turchi, meraviglioso tratto di costa nell'agrigentino, bianco candido (il colore della marna), è diventata d'un tratto rossa.

Potrebbe trattarsi semplicemente di ossido di ferro (ruggine) trasportato dalle piogge e quindi nulla di grave.

Potrebbe...

oppure potrebbe essere il residuo di lavaggi di alcune cisterne effettuate in mare aperto

Ma perché in Italia riusciamo sempre a mettere in pericolo le nostre meraviglie naturali e architettoniche???

Forse perché ne abbiamo troppe???

Scala-dei-turchi2.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

9 messaggi in questa discussione

Un posto del gente dovrebbe essere tutelato come se non ci fosse un domani

altro che scarichi

Vergogna!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Preservare le meraviglie in Italia

Tipo le fontane romane o i muri dei portici di Cuneo

Vandali e barbari... anche e soprattutto dal mare

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Bella domanda! Abbiamo un Paese meraviglioso e siamo incapaci di apprezzarlo.

Speriamo sia la prima ipotesi, ma fosse la seconda le "pulizie di primavera" chi le ha fatte? E nessuno se n'è accorto?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Scandaloso!!! In Italia bisognerebbe pensare più concretamente al turismo consapevole e organizzarlo meglio, visto che si tratta di uno dei Paesi più belli del mondo dal punto di vista naturalistico e culturale

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Lasciate perdere

Con la mia terra ormai ci sono ben poche speranze

Noi pretendiamo il turismo e poi al mondo mostriamo scempi: macchine posteggiate in spiaggia, palazzi abbandonati, centri storici pericolosi. E devo dire che nella mia Trapani si sono fatti passi da gigante. Dieci anni fa a Trapani non ci voleva venire nessuno

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

qualche petroliera avrà lavato le cisterne in mare e questo è il risultato

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il giorno in cui impareremo a valorizzare e proteggere il nostro territorio sarà troppo tardi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

troppa ignoranza rispetto alle conseguenze delle proprie azioni

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

senza parole..... riusciamo a rovinare tutto. L'uomo non ha la capità di preservare nulla, siamo essere con il cervello che non viene usato!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963