Rovigo, disoccupato da 4 anni vende le fedi nuziali: il parroco gliele ricompra, Non si deve andare avanti così!

A Rovigo, un disoccupato da 4 anni, con una bambina di 8 anni e disperato per la situazione economica, ha deciso di vendere le proprie fedi nuziali, per cercare di far fronte alle prime necessità. Il parroco, dopo una bolletta su Facebook, gliele ricompra

"Non si tratta soltanto di restituire le fedi a una coppia che ha dovuto privarsene per sopravvivere - ha scritto don Gianni ai parrocchiani -. Ma anche di ridare a quella famiglia dignità e autostima"

A parte il gesto magico del parroco, perché ogni tanto i preti mettono al servizio degli altri quell'umanità che hanno deciso di dedicare alla vocazione, ma io trovo commovente la forza di una famiglia che decide di stare insieme nonostante tutto, nonostante quest'Italia di curricula nel vuoto e di salti dalla finestra

Non si deve andare avanti così!

 

http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/veneto/disoccupato-da-4-anni-vende-le-fedi-nuziali-e-il-parroco-gliele-ricompra_3057754-201702a.shtml

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

11 messaggi in questa discussione

Anche a me angosciano sempre queste storie

perché non le comprendo, sono lontane... ma potrebbero avvicinarsi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Leggo che le fedi del parroco sono nuove. Le altre erano già state sciolte

Accidenti ragazzi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
18 minuti fa, alenemir ha scritto:

Anche a me angosciano sempre queste storie

perché non le comprendo, sono lontane... ma potrebbero avvicinarsi

Effettivamente sono molto più vicine di quello che pensiamo

I miei vicini di casa sfrattati avevano occhi che io spero di non dover mai mostrare al mondo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

c'è gente che vende le fedi nuziali e gente che pur di arrivare in Italia attraversa prima il deserto e poi il mediterraneo rischiando la vita, dipende sempre tutto dai punti di vista

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Stiamo toccando il fondo e non vedo grandi soluzioni. Quelli che ci "governano" sono troppo occupati a farsi la guerra tra loro che a dare una mano ai poveracci che pagano i loro lauti stipendi. Onestamente credo andrà sempre peggio.

Onore e merito al parroco, ogni tanto uno spiraglio di umanità fa breccia, ogni tanto...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, tonyman4 ha scritto:

c'è gente che vende le fedi nuziali e gente che pur di arrivare in Italia attraversa prima il deserto e poi il mediterraneo rischiando la vita, dipende sempre tutto dai punti di vista

indubbiamente. ergo pensa come stanno a casa loro se decidono di rischiare tutto per venire qui...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
19 minuti fa, alenemir ha scritto:

Anche a me angosciano sempre queste storie

perché non le comprendo, sono lontane... ma potrebbero avvicinarsi

...dal gesto del giovane di Rovigo, al proliferare dei vari "Compro oro", dai suicidi di imprenditori e lavoratori disperati, dagli esodati alla disoccup giovanile ke uno negò ogni volta ke aprì bocca, é una storia già vicina tendente ripetersi finké, pur cambiando i suonatori, la musica é sempre quella.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

la marmaglia nera ke decide venir qui, NON riskia nulla poiké li andiamo a prendere a due bracciate dalle loro coste con le MV x le quali il carburante c'é sempre e san benissimo ke saranno mantenuti dalla A alla Z , anzi gli sarà concesso di tutto e di più.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ricordo ancora le parole di Monti: stiamo vedendo la fine del tunnel, la crisi sta terminando

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963