Alitalia, non sembra esserci via d'uscita. Possibile che a pagare sono sempre i contribuenti?

Ora, ditemi quanti soldi pubblici sono stati buttati per salvare Alitalia, poi l'intervento della compagnia privata emiratina Etihad, e ancora mi vengono a dire che  "Quelli di Alitalia sono problemi seri che non si affrontano a cuor leggero, c'è preoccupazione". Così il ministro dei trasporti Delrio, mica l'ultimo arrivato!

Alitalia "è stata costretta a cancellare il 60% dei voli programmati, sia nazionali che internazionali. Sul sito alitalia.com è disponibile la lista dei voli cancellati". E questo a causa dello sciopero proclamato per la giornata del 23 febbraio dalle sigle sindacali USB e CUB Trasporti e dalle associazioni professionali ANPAC e ANPAV (per l'intera giornata ad eccezione delle fasce garantite 7.00-10.00 e 18.00-21.00), e dai sindacati confederali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl-Ta (dalle ore 14, alle 18).

Quindi non solo s'è intascata i nostri soldi, ora a rimetterci, COME SEMPRE, ssono i viaggiatori!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

21 messaggi in questa discussione

E ancora speriamo che questa gente riporti Alitalia in attivo???

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Pessimi servizi e arroganza vergognosa.Chiudiamo tutto e mandiamo i fancazzisti a zappare.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Impariamo dalla Swissair. A mezzanotte la Swissair muore, a mezzanotte ed un minuto nasce la Swiss senza sindacati, personale arrogante e pretese. Oggi e' una compagnia molto funzionale.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, stesteph ha scritto:

Impariamo dalla Swissair. A mezzanotte la Swissair muore, a mezzanotte ed un minuto nasce la Swiss senza sindacati, personale arrogante e pretese. Oggi e' una compagnia molto funzionale.

?????

ma che significa???

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
21 minuti fa, tonyman4 ha scritto:

Ora, ditemi quanti soldi pubblici sono stati buttati per salvare Alitalia, poi l'intervento della compagnia privata emiratina Etihad, e ancora mi vengono a dire che  "Quelli di Alitalia sono problemi seri che non si affrontano a cuor leggero, c'è preoccupazione". Così il ministro dei trasporti Delrio, mica l'ultimo arrivato!

Alitalia "è stata costretta a cancellare il 60% dei voli programmati, sia nazionali che internazionali. Sul sito alitalia.com è disponibile la lista dei voli cancellati". E questo a causa dello sciopero proclamato per la giornata del 23 febbraio dalle sigle sindacali USB e CUB Trasporti e dalle associazioni professionali ANPAC e ANPAV (per l'intera giornata ad eccezione delle fasce garantite 7.00-10.00 e 18.00-21.00), e dai sindacati confederali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl-Ta (dalle ore 14, alle 18).

Quindi non solo s'è intascata i nostri soldi, ora a rimetterci, COME SEMPRE, ssono i viaggiatori!!

spiegami che c'entrano i sindacati con l'azienda.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 minuti fa, alenemir ha scritto:

Pessimi servizi e arroganza vergognosa.Chiudiamo tutto e mandiamo i fancazzisti a zappare.

Quoto!!!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

alitalia doveva chiudere bottega anni fa

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
20 minuti fa, lala-mustan1 ha scritto:

alitalia doveva chiudere bottega anni fa

doveva essere fatto un piano più idoneo e senza elargire una fortuna a chi usciva come manager per esempio. Io non capisco se uno fa fallire un'azienda perchè deve prendere la buona uscita.... sei un cane ed è già tanto che non ti faccio finire in galera per causa fallimento

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

A suo tempo Prodi provò una trattativa con air france, ma dalla dx si levarono voci che dicevano che l'offerta era "offensiva", quando sarebbe stato al Gov. prometteva berlu, avrebbe messo a posto le cose lui........sperperò solo i soldi del tesoretto trovato da Prodi......e oggi siamo ancora qui a lagnarci di questa compagnia.....

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
56 minuti fa, sempre135 ha scritto:

A suo tempo Prodi provò una trattativa con air france, ma dalla dx si levarono voci che dicevano che l'offerta era "offensiva", quando sarebbe stato al Gov. prometteva berlu, avrebbe messo a posto le cose lui........sperperò solo i soldi del tesoretto trovato da Prodi......e oggi siamo ancora qui a lagnarci di questa compagnia.....

Eh....c e'  chi fa finta di non ricordare, quando c era lui...il duce di arcore...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, wronschi ha scritto:

Eh....c e'  chi fa finta di non ricordare, quando c era lui...il duce di arcore...

A volte mi chiedo: ma questi giovani sanno guardare solo avanti ?

Dovrebbero imparare prima a guardare il passato, passato recente e non...dopodiche'  anche al futuro...

Ma credo siano figli dell ignoranza politica....

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
17 ore fa, ameliadespell ha scritto:

spiegami che c'entrano i sindacati con l'azienda.

in che senso scusa, quando c'è una vertenza i sindacati c'entrano per forza e c'entrano ancora di più nel momento in cui si vuole passare da un contratto nazionale a uno aziendale, cosa che in Italia non è mai accaduta prima d'ora

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
In questo momento, tonyman4 ha scritto:

in che senso scusa, quando c'è una vertenza i sindacati c'entrano per forza e c'entrano ancora di più nel momento in cui si vuole passare da un contratto nazionale a uno aziendale, cosa che in Italia non è mai accaduta prima d'ora

grazie per la delucidazione,peccto cheledinamiche sindacali mi siano molto chiare, non vengo dalla foresta pluviale, ma sono CIVILIZZATA.

il problema è che tu dai all'azienda la colpa dello sciopero con la tua ultima frase.

alitalia, bene o male, ha dato un servizio, non è l'azienda ad aver intrapreso lo sciopero, quindi, se i viaggiatori sono rimasti a piedi, non è colpa dell'azienda.

tral'altro, come ha ben detto allegra, i problemi  nascono da lontano, dal fatto che, se un dirigente porta una compagnia sull'orlo del fallimento, in italia, non solo non viene perseguito, ma prende un bonus e va a distruggere un'altra compagnia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

...far pagare sempre e soltando il cittadino é lo sport nazionale dei tronfi politici itaGliani....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

come fa a funzionare bene e progredire una compagnia ke nn licenzia personale ladro con tanto di prove documentate dalle telecamere?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
18 minuti fa, ameliadespell ha scritto:

grazie per la delucidazione,peccto cheledinamiche sindacali mi siano molto chiare, non vengo dalla foresta pluviale, ma sono CIVILIZZATA.

il problema è che tu dai all'azienda la colpa dello sciopero con la tua ultima frase.

alitalia, bene o male, ha dato un servizio, non è l'azienda ad aver intrapreso lo sciopero, quindi, se i viaggiatori sono rimasti a piedi, non è colpa dell'azienda.

tral'altro, come ha ben detto allegra, i problemi  nascono da lontano, dal fatto che, se un dirigente porta una compagnia sull'orlo del fallimento, in italia, non solo non viene perseguito, ma prende un bonus e va a distruggere un'altra compagnia.

quindi come fai capire tu dall'ultima frase è colpa dell'azienda, non dei sindacati! i sindacati non fanno altro che difendere i lavoratori

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
In questo momento, tonyman4 ha scritto:

quindi come fai capire tu dall'ultima frase è colpa dell'azienda, non dei sindacati! i sindacati non fanno altro che difendere i lavoratori

 

lo sai che per gli scioperi esiste una cosa chiamata rimborso, tra l'altro?

la "colpa"  dello sciopero è dei sindacati, la causa è un contenzioso con l'azenda, ma tant'è, penso che non riuscirei a spiegarmi in nessuna maiera.

comunque ti faccio una domanda, chi ha indetto lo sciopero?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
In questo momento, ameliadespell ha scritto:

lo sai che per gli scioperi esiste una cosa chiamata rimborso, tra l'altro?

la "colpa"  dello sciopero è dei sindacati, la causa è un contenzioso con l'azenda, ma tant'è, penso che non riuscirei a spiegarmi in nessuna maiera.

comunque ti faccio una domanda, chi ha indetto lo sciopero?

a parte che non assocerei la parola colpa alla parola sciopero, visto che è un diritto e non una violazione della legge

comunque se i sindacati hanno indetto uno sciopero lo hanno fatto per un motivo, non così tanto per rompere i maro.ni ai viaggiatori!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
In questo momento, tonyman4 ha scritto:

a parte che non assocerei la parola colpa alla parola sciopero, visto che è un diritto e non una violazione della legge

comunque se i sindacati hanno indetto uno sciopero lo hanno fatto per un motivo, non così tanto per rompere i maro.ni ai viaggiatori!

lo hanno fatto perchè c'è un contenzioso sulla riforma dei contratti,ma se sia legittima o meno, nonposso dirlo, nonho studiatolla bozza del contraatto proposto da alitalia.

alle volte ci sono diritti acquisiti che andrebbero smantellati, altre volte ci sono contratti che fanno schifo e riducono i lavoratori alla fame.

il punto è che un'azienda fa i propri interessi per non fallire, i lavoratori fanno i  propri, quindi, qui nessuno ha colpe e, ti ripeto, i viaggiatori sono stati tutti rimborsati, o ahanno preso gratuitamente voli successivi.

però, un piccolo appunto, sei stato tu il primo a dare colpe.

ora,veramente, smetto di scrivere, tanto, mi hai appena confermato che non riesco a spiegarmi con te.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, ameliadespell ha scritto:

lo hanno fatto perchè c'è un contenzioso sulla riforma dei contratti,ma se sia legittima o meno, nonposso dirlo, nonho studiatolla bozza del contraatto proposto da alitalia.

alle volte ci sono diritti acquisiti che andrebbero smantellati, altre volte ci sono contratti che fanno schifo e riducono i lavoratori alla fame.

il punto è che un'azienda fa i propri interessi per non fallire, i lavoratori fanno i  propri, quindi, qui nessuno ha colpe e, ti ripeto, i viaggiatori sono stati tutti rimborsati, o ahanno preso gratuitamente voli successivi.

però, un piccolo appunto, sei stato tu il primo a dare colpe.

ora,veramente, smetto di scrivere, tanto, mi hai appena confermato che non riesco a spiegarmi con te.

piove governo ladro :-)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Nel 1975 giocavo a tennis con un dipendente Alitalia di Malpensa e visto che era sempre disponibile nell'arco della giornata gli chiesi se lavorasse di notte: in risposta mi disse che per le sue mansioni erano in quattro con una sola scrivania per cui si accordavano tra di loro sulle presenze effettive (comunque tutte sempre retribuite pur essendo sui campi con me). Erano i tempi in cui i piloti e non solo loro prendevano il taxi a spese Alitalia per andare da casa (anche 100Km) all'aeroporto e viceversa perchè (ben difesi dai sindacati) non potevano giungere stanchi utilizzando una loro autovettura; o la "sig.na hostess" più volte invitata a portare un bicchiere d'acqua alla bambina, scocciata per averla distratta da altre faccende, mi disse che non c'era solo mia figlia (anni 5) sull'aereo al che feci notare alla "sig.na" che sull'aeromobile si faceva chiamare "hostess" quasi quanto titolo nobiliare ma, per le stesse mansioni, a terra  l'avrei chiamata "cameriera" (con la differenza che chi opera a terra non fa la spocchiosa) ottenendo applausi dei viaggiatori presenti ecc. ecc. Con questo background avrei sperato, dopo decenni di soldi buttati al vento per una compagnia fallita nei fondamentali, di non sentirne parlare ancora. Da anni non viaggio più con Alitalia e probabilmente qualcosa è cambiato ma, considerando i continui buchi finanziari nonostante continue immissioni di denaro, ancora troppo poco e i fasti del passato sono fantasmi a cui è difficile dire addio

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963