Io tradito da coloro che ho beneficiato». L’ex premier e segretario del Pd, Matteo Renzi, torna a puntare il dito su chi, soprattutto nel suo partito, ha manovrato per farlo cadere. «Sapete chi chi mi colpisce? Quelli che Andreotti chiamava i malati da sindrome del beneficiato rancoroso, quelli che hanno avuto tutto, gente che ha avuto ruoli di responsabilità che non avrebbe mai potuto immaginare di avere», ha detto Renzi intervistato da Maurizio Costanzo. «Persone che, fino a che sei potente, sono in prima fila a dirti “ma come sei bravo, come sei intelligente, come sei bello”. Poi appena perdi il potere, iniziano a dire “certo io avrei fatto in un altro modo”. E verrebbe da dire: perché non l’hai detto quando c’eri

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

Inviata (modificato)

... se kiunque gli avesse dato buoni consigli, lui (renzi), pieno di sé e megalomane, li avrebbe ascoltati?  nn sa tacere pure quando, col bailamme attorno alla sua famiglia stretta e allargata, il buon senso imporrebbe silenzio. 

con ste pubblike affermazioni, s'é affossato rivelando scarse capacità governative attribuendo ad altri tanti diritti, assicurato guadagno a coop e caritas, accoglienti dietro pagamento pubblico mentre, i tanti doveri, solo agli itaGliani i quali, all'oremus, han presentato il conto. e questo nn é ancora riuscito a capirlo.

Modificato da uvabianca111

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, wronschi ha scritto:

Io tradito da coloro che ho beneficiato». L’ex premier e segretario del Pd, Matteo Renzi, torna a puntare il dito su chi, soprattutto nel suo partito, ha manovrato per farlo cadere. «Sapete chi chi mi colpisce? Quelli che Andreotti chiamava i malati da sindrome del beneficiato rancoroso, quelli che hanno avuto tutto, gente che ha avuto ruoli di responsabilità che non avrebbe mai potuto immaginare di avere», ha detto Renzi intervistato da Maurizio Costanzo. «Persone che, fino a che sei potente, sono in prima fila a dirti “ma come sei bravo, come sei intelligente, come sei bello”. Poi appena perdi il potere, iniziano a dire “certo io avrei fatto in un altro modo”. E verrebbe da dire: perché non l’hai detto quando c’eri

Si consiglia al sig. Matteo Renzi di stare sereno e leggere con attenzione.

https://www.google.it/url?sa=t&source=web&rct=j&url=http://www.lastampa.it/2009/11/11/cultura/lombra-di-valentino-rKw6Sd6PQciG6aPYqptQyO/pagina.html&ved=2ahUKEwjYxYWx0u3dAhXC0aQKHbcDCHEQFjAAegQIAxAB&usg=AOvVaw1uO6Hom7J2QGZrNDdoyllV

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora