"I Ragazzi del Bambino Gesù" in tv: è giusto spettacolarizzare la malattia?

Ieri sera su Rai 3 è partito un nuovo programma, I ragazzi del "Bambino Gesù" - Ospedale Pediatrico. Io ho amato moltissimo la serie Braccialetti rossi, l'ho trovata davvero innovativa (alla faccia di tante pseudo innovazioni americane) e ho deciso di guardare anche questa nuova produzione. In questo caso non si tratta di fiction, ma di un documentario, in dieci puntate, che racconta la quotidianità di dieci giovani affetti da una grave malattia, delle loro famiglie, dello staff medico, in un intenso e autentico viaggio alla ricerca della guarigione.

Credo sia un'iniziativa molto bella, ma facendo un giro sui social questa mattina ho notato che tanti, invece, l'hanno considerata una spettacolarizzazione della malattia per fare audience. Che ne pensate? Qualcuno l'ha visto?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

11 messaggi in questa discussione

Sono d'accordo con te. Anche a me non sembra un voler "spettacolarizzare" la malattia. Anzi. E' un lavoro autentico, non si cerca la lacrima a tutti i costi, si raccontano storie vere, e credo dia un messaggio positivo. Se ci lamentiamo di documentari come questo, allora le varie Barbara D'Urso e compagne? Quelle le mandiamo direttamente in discarica!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Bambini + malattia

Sono due cose che non mi spingerebbero davanti alla tv per nessun motivo al mondo

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
33 minuti fa, markozelek ha scritto:

Bambini + malattia

Sono due cose che non mi spingerebbero davanti alla tv per nessun motivo al mondo

capisco che l'argomento non sia proprio "leggero", però qualche volta si può anche provare a parlare di aspetti della vita poco piacevoli. Magari si aiuta anche qualcuno che sta nella stessa situazione.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ho la sensazione che sia l'ennesimo programma che gioca con il dolore delle persone per suscitare emotivismi nel pubblico

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

certo che no. occorre dignità per i malati.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, zerograno ha scritto:

certo che no. occorre dignità per i malati.

Ma perché una televisione non dovrebbe dare dignità?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, ozu1980 ha scritto:

Ma perché una televisione non dovrebbe dare dignità?

In teoria sì

ma ricordami il nome di una fiction rai che non fosse ***? eccezion fatta per Montalbano

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, jbarnes ha scritto:

Ieri sera su Rai 3 è partito un nuovo programma, I ragazzi del "Bambino Gesù" - Ospedale Pediatrico. Io ho amato moltissimo la serie Braccialetti rossi, l'ho trovata davvero innovativa (alla faccia di tante pseudo innovazioni americane) e ho deciso di guardare anche questa nuova produzione. In questo caso non si tratta di fiction, ma di un documentario, in dieci puntate, che racconta la quotidianità di dieci giovani affetti da una grave malattia, delle loro famiglie, dello staff medico, in un intenso e autentico viaggio alla ricerca della guarigione.

Credo sia un'iniziativa molto bella, ma facendo un giro sui social questa mattina ho notato che tanti, invece, l'hanno considerata una spettacolarizzazione della malattia per fare audience. Che ne pensate? Qualcuno l'ha visto?

Si tratta del solito clone, considerato il successo di Braccialettti Rossi....  si repplica, non c'è l'uno senza il due, non c'è il due senza il trè, e considerando quante sono state le serie sulla mafia non sarebbe da escludere neppure un 4 o un 5.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

io non lo guarderò, quando ci sono di mezzo i bambini nn riesco. Però ho guardato la prima puntata di Kemioamiche e mi è piaciuta. La forza delle donne è immensa.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 20 febbraio 2017 in 18:27 , refusi ha scritto:

Si tratta del solito clone, considerato il successo di Braccialettti Rossi....  si repplica, non c'è l'uno senza il due, non c'è il due senza il trè, e considerando quante sono state le serie sulla mafia non sarebbe da escludere neppure un 4 o un 5.

hai ragione, nel senso che dello stesso tema si parla, ma questa non è una serie, però, è vita vera.

Boh sarà ingenua ma a me non dispiace!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

odio tutto quello che parla di malattie, di dolore e di morte, sono fatti privati.

e andare in televisione rende tutto "spettacolo", non mi piacciono neppure i servizi giornalistici troppo invasivifiguriamociun documentario. è di PESSIMO GUSTO.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963