Renzi

2 messaggi in questa discussione

"Da stasera il M5S è virtualmente il primo partito italiano. E se la destra si sveglia, sarà un disastro politico annunciato per il centrosinistra e, chissà, forse, per il Paese. Il Pd è un partito bruciato. Un bel risultato, in ogni caso, per chi si era candidato a guidare l'Italia per decenni".

Marco Damilano, vicedirettore dell'Espresso, 19 febbraio 2017.

Chapeau! Un bel risultato davvero quello del Rottamatore prestato alla politica. Per non finire rottamato lui - rottamato non certo dalla minoranza del partito ma dai suoi colossali errori - Matteo Renzi sta rottamando il Pd. Un bel disastro politico, non c'è che dire,  anche se assai meno drammatico ed epocale di come lo si dipinge. In fondo, di un partito vissuto appena 10 anni e che verrà ricordato per le sue liti interne, per una riformaccia costituzionale affossata dagli italiani e per una leggiaccia elettorale incostituzionale, si potrà tranquillamente fare a meno, non si potrà certo dire che abbia segnato la storia. Disastri di ben altra portata si abbatterebbero sull'Italia (e forse indirettamente sull'Europa) se gli italiani fossero così incoscienti e ma.sochisti da mandare quel bel soggetto a palazzo Chigi, magari col supporto di un suo amico di Arcore. Senza mandato popolare in tre anni ne ha combinate di cotte e di crude, figuriamoci cosa sarebbe capace di fare in 5 anni eletto dal popolo. E se qualche ingenuo, in dissenso con l'ottimo Damilano, oggi pensasse che il Pd non è ancora bruciato, che gli scissionisti potrebbero rientrare all'ovile, e che questa tarantella tra la maggioranza che invoca "Restate" e la minoranza che risponde "Ce ne andiamo", ma non si decide a farlo, potrebbe durare da qui al 2018, sappia che questa sarebbe l'agonia di gran lunga peggiore per il Pd.

Modificato da fosforo31

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora