porta aiuti ai terremotati di amatrice:scatta multa 4000euro

E Giuseppe adesso racconta tutto. Ha percorso col suo camion messo a disposzione da una ditta edile quel tratto di strada che congiunge direttamente Amatrice alla Salaria. Come racconta il Corriere, l’umo si è ritovato su un ponte il cui limite di portata è di 35 quintali. Il suo camion invece tra pellet, saponi e mangime per animali pesava 75 quintali. E così è scattata la multa.

Poi incredulo si è sfogato: “Mi dispiace. Ma soprattutto per questa gente. Hanno bisogno di tante cose. Portavamo cibo per loro, cibo per gli animali, cose utili. Non era un auto-articolato era un semplice camion. Tornerò. Ma con la mia macchina“.

Ma la notizia della multa ha immediatamente fatto il giro dell’area terremotata e chi è rimasto colpito dal sisma non accetta una sanzione così severa per chi vuole dare aiuto. E così i terremotati hanno reagito mettendo in moto una raccolta fondi per pagare la multa: “E’ una vergogna”, protesta Fabio, “daremo uno schiaffo morale a chi se ne sta infischiando dei disagi che stiamo subendo. Non abbiamo più niente. Ma ci stiamo tassando. Raccoglieremo i soldi. E gliela pagheremo noi”. il giornale

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

Oddio, il ponte con una portata ed il camion esattam il doppio, il pericolo esisteva ... ma se già superato, le forze ordine nn potevano tralasciare dato trattavasi aiuti x terremotati e nn commercio personale?

Tutti angeli, tutti eroi ma ancora una volta il pubblico nn perdona l'iniziativa del privato e così ki  ha bisogno, aspetta!

Modificato da uvabianca111

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
16 minuti fa, uvabianca111 ha scritto:

Oddio, il ponte con una portata ed il camion esattam il doppio, il pericolo esisteva ... ma se già superato, le forze ordine nn potevano tralasciare dato trattavasi aiuti x terremotati e nn commercio personale?

Tutti angeli, tutti eroi ma ancora una volta il pubblico nn perdona l'iniziativa del privato e così ki  ha bisogno, aspetta!

bastava organizzare un oscarico/carico in tempo reale..li i mezzi ci sono,e ora sono anche fermi,ma l'italietta delle marche da bolle,con l'europa del diametro delle nostre vongole,non si smentiscono mai

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963