idea salvini,piu' che attuabile a seduta stante

E' per la verità un vecchio pallino, mai diventato realtà, di Silvio Berlusconi. E chissà che proprio in vista di questa riforma il centrodestra non trovi nuova compattezza. Parlando alla Festa della Lega a Latina, Matteo Salvini è infatti tornato a parlare della elezione diretta (cioè per volontà popolare) del presidente della Repubblica e dei magistrati. Una riforma che, dopo quanto visto con l'elezione-bis di Napolitano e la sceneggiata dei "101", sarebbe forse più che mai necessaria, ma che è stata insabbiata negli anni di governo Pd. "Sono d'accordo sull'elezione diretta del presidente della Repubblica e con l'elezione dei magistrati. Bisogna lavorarci" ha detto il vicepremier e ministro dell'Interno rispondendo alla richiesta di una persona dal pubblico.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora