eccoli quelli delle bandiere della pace.firmato:centri sociali

Un mese fa, nella notte tra l’1 e il 2 settembre, vetro sfondato da sassi. Ora il salto di qualità: una molotov contro una finestra.
All’alba di domenica 30 settembre la sede provinciale e cittadina della Lega Nord è finita di nuovo nel mirino.

Indagano gli uomini della questura, giunti sul posto intorno alle 6.30, dopo la chiamata di alcuni residenti allarmati. La sede della Lega di Cremona, per altro, era già stata oggetto di attacchi nel 2016 (a giugno e a dicembre) e nel 2015 (a luglio).

Immediate le reazioni da parte degli esponenti locali: “Molotov contro la sede della Lega – ha scritto su Facebook il consigliere comunale Alessandro Carpani – poi il pericolo secondo il Pd siamo noi. Ma guai toccare i loro amichetti dei centri sociali”. Secondo il commissario provinciale  “un attacco di questo tipo poteva causare danni a tutto lo stabile e alle persone che vi abitano. Atti come questo hanno un nome: terrorismo”.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora