Marotta

Inviata (modificato)

Dopo un periodo in cui è cresciuta tantissimo l’influenza di Fabio Paratici, anche grazie al colpo del secolo: quello che ha portato in estate in bianconero Cristiano Ronaldo. L’operazione, infatti, è stata condotta direttamente dal presidente Andrea Agnelli, dopo i primi contatti avuti direttamente da Paratici con il procuratore del portoghese Jorge Mendes. La volontà di portare a termine un rinnovamento, come riferito dallo stesso Marotta ai microfoni di Sky, sembra aver fatto il resto.

Modificato da wronschi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

3 messaggi in questa discussione

Ci potrebbe essere un motivi puramente "personale" dietro la cacciata di Beppe Marotta dalla Juventus. A sostenerlo è Italo Cucci, editorialista principe del Quotidiano nazionale nonché storica penna del giornalismo sportivo italiano, uno che di Agnelli e dintorni se ne intende eccome. Al presidente bianconero Andrea Agnelli non sarebbe andato giù quello che "già qualcuno vociferava" a proposito del dirigente dei 7 scudetti: "La nascita di un nuovo Boniperti", "ombra eccessivamente minacciosa, intollerabile" per il figlio di Umberto. "Vedrete - scrive sibillino Cucci su QN - ce nei giorni che verranno Marotta continuerà a ricevere attenzioni piemontesi, a partire da certe accuse che gli toccano perché è finito nella salsa calabrese dei biglietti per la 'Ndrangheta. Siluro Report, si dice. Il primo".

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
  • Tutto vero. Marotta lascia la Juventus e se ne va all'Inter. Passa dagli Agnelli ai cinesi, dai padroni del colosso mondiale FCA a quelli della Suning, da Torino a Nanchino, dalle auto alle lavatrici, da 110miliardi di fatturato annui a 30. Con un unico scopo: mettersi nel portafoglio qualche “spicciolo” in più (dai 2 milioni presi alla Juve passerà a 3) e fare tornare grande l'Inter. Più grande della Juventus.
    Perché a Milano, cinesini e bauscia sono convinti che Madama abbia dominato finora in Italia grazie a Marotta. Ergo, gli portano via il demiurgo di questo ciclo vincente e vincono loro. Elementare, Watson!
  •  

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

L'Inter deve prima onorare svariati Pagherò, Marotta difficilmente potrà replicare l'ottimo lavoro alla giuve.

Prevedo un commiato alla Sabatini entro 2 o 3 anni.

Però se i cinesi sono convinti é bene che lo restino, in fondo anche l'attesa del trofeo per alcuni é esso stesso un trofeo.

Modificato da lelotto2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora