garante sequestrata giustifica i minori stranieri e minimizza

TRANI, 16 FEB – Per la garante nazionale dei minori e degli adolescenti, Filomena Albano, il sequestro-lampo avvenuto ieri pomeriggio nel centro governativo di Cassano delle Murge (Bari) che ospita minorenni migranti non accompagnati, non è stato un “sequestro”, ma un “blocco”.
“Siamo rimasti bloccati – ha spiegato durante la visita alla comunità accoglienza per minori non accompagnati di Trani -, le nostre auto sono rimaste bloccate e ci è stato impedito di uscire. Per fortuna, l’intervento tempestivo dei carabinieri, che hanno dialogato con i ragazzi, è riuscito a sbloccare la situazione.

Dobbiamo porre l’attenzione sui diritti dei ragazzi – ha aggiunto – che conoscono i loro diritti, sanno che per legge devono rimanere nei centri di prima accoglienza 60 giorni e, dal 61/o giorno, a giusta ragione, si chiedono perché stiano ancora lì“. ansa

Alcuni dei ragazzi hanno bloccato le vie d’uscita, impedendo alle auto di muoversi, stendendosi per terra e usando sedie e panchine per evitare che la delegazione abbandonasse il centro.

La tensione si è fatta altissima quando una decina di ragazzi, rivolgendosi alla responsabile della comunità, i “minorenni” le hanno detto: “Ti taglio la gola”

Conoscono i loro diritti, ma non i loro doveri. Non sanno che sequestrare qualcuno o minacciare di tagliargli la gola è reato? E vengono in qualche modo giustificati? La gravità del loro comportamento viene sminuita?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

4 messaggi in questa discussione

la domanda sorge spontanea:ma perchè una persona sequestrata e minacciata ,visto che di questo si parla,minimizza??

qualche benpensante sa dare una risposta plausibile??

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 16/2/2017 in 17:49 , director12 ha scritto:

Dobbiamo porre l’attenzione sui diritti dei ragazzi – ha aggiunto – che conoscono i loro diritti,

Come fanno a conoscere i loro diritti?Chi glielo dice?

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, virus128 ha scritto:

Come fanno a conoscere i loro diritti?Chi glielo dice?

i mediatori culturali,..nonchè le onlus & cooperative....visto i milioni che gestiscono!! alla faccia dei nostri....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

xké, anke sapessero i loro doveri, cambierebbe qualcosa con questo marmagliume minorile nero?

gli sta bene a sta gente, vadano avanti ad aiutare sta feccia e la prox volta nn gli porranno neppure domande: gli taglieranno la gola e stop.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963