Fazio Fazio delle mie brame.....

Vero che avere a disposizione il bancomat e la carta di credito di Fazio e di BruNEO Vespa non dispiacerebbe a nessuno però diciamo che anche i 2 milioni di euro annui della Isoardi non sono proprio da buttare via.

D'altronde bisogna pure pensare a tirare avanti e non si può neanche essere ipocriti e biasimare il Capitano se ha scelto una donna bella e anche...benestante. Niente da dire da questo punto di vista.

Rimane solo un però: come si fa a criticare Fazio e Zio Bruno per il loro notevole salario e non dire una parola per lo stipendiuccio della bella Elisa?

Misteri alla Director. Andate in pace, accoppiatevi e moltiplicatevi. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

4 messaggi in questa discussione

40 minuti fa, ildi_vino ha scritto:

Vero che avere a disposizione il bancomat e la carta di credito di Fazio e di BruNEO Vespa non dispiacerebbe a nessuno però diciamo che anche i 2 milioni di euro annui della Isoardi non sono proprio da buttare via.

D'altronde bisogna pure pensare a tirare avanti e non si può neanche essere ipocriti e biasimare il Capitano se ha scelto una donna bella e anche...benestante. Niente da dire da questo punto di vista.

Rimane solo un però: come si fa a criticare Fazio e Zio Bruno per il loro notevole salario e non dire una parola per lo stipendiuccio della bella Elisa?

Misteri alla Director. Andate in pace, accoppiatevi e moltiplicatevi. 

Oggi proporremo il quesito al Compagno Direttoretto ...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
18 minuti fa, mark222220 ha scritto:

Oggi proporremo il quesito al Compagno Direttoretto ...

Solo una osservazione. Nel caso del Kompagno va scritto proprio così:trattandosi di un Kompagno storico, con la molotov e l'eskimo, la K (ovviamente è sempre maiuscola) è assolutamente imprescindibile. Quasi quanto il bancomat di Elisa.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, ildi_vino ha scritto:

2 milioni di euro annui della Isoardi

Per una che ha incominciato da poco e per le cavol.ate che tira fuori diciamo che ha saputo accasarsi con la persona giusta....mi ricorda tanto altre "signorine" che hanno saputo imboccare la strada giusta....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Oltre 18 milioni di euro all’anno. Tanto costa mandare in onda il programma Che tempo che fa, condotto da Fabio Fazio, passato da Rai3 a Rai1. Il Fatto è ora in grado di rivelare – sulla base dei documenti interni all’azienda di Stato – i dettagli delle spese del programma, compreso l’incasso di Officina Srl, società proprietaria del format che ne realizza la produzione (le quote sono detenute al 50 per cento da Fazio stesso, il restante da Magnolia).

Finora era noto il compenso del conduttore: quei 2.240.000 milioni di euro all’anno (al lordo delle imposte) stabiliti dal contratto numero 19.630 stipulato il 28 luglio 2017: il compenso “per l’opera artistica e professionale” riguarda 64 puntate per il ruolo di “conduttore, autore testi/consulente artistico-autorale, direttore artistico”, per quattro anni, fino al 2021.

Il punto più delicato riguarda i costi di produzione con “appalto parziale” (senza gara) e lo sfruttamento del format, contrattualizzati con Officina Srl nel settembre 2017 per evitare che le emittenti concorrenti potessero mettere le mani sul programma di Fazio.

E qui la novità. I 18.325.350 euro di costi annui sono così suddivisi: 10.644.400 per il solo primo anno del quadriennio, di cui 704.000 annui per i diritti del format, il resto sono quindi i costi di produzione. Denaro che finisce nelle casse di Officina Srl. Poi, per la Rai, ci sono i costi di rete: scenografia, regia, redazione, acquisto diritti di filmati e foto, quantificati in 2,8 milioni di euro. A ciò si aggiungono altri 2,6 milioni per costumi, trucco, riprese, servizi in esterna e così via.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963