ecco un altro regalo delle sx da abrogare

Inviata (modificato)

“Giù le mani dalle donne e dai bambini!”, ha scritto Salvini, facendo riferimento ad una delle tante depenalizzazioni targate PD, messe nero su bianco per svuotare le carceri. Perché se fino a qualche anno fa il reato di atti osceni in luogo pubblico veniva punito con la reclusione da 3 mesi a 3 anni, nel 2016 un decreto legislativo voluto dal precedente governo lo ha depenalizzato. Adesso gli atti osceni “in luogo pubblico o aperto o esposto al pubblico” vengono puniti con una semplice sanzione amministrativa.( che non pagheranno mai!!)

“Il governo del Pd che nel 2016 ha voluto depenalizzare gli atti osceni evitando così una pena di tre anni a malati sessuali o depravati – ha commentato il vice presidente del Senato, Roberto 

Modificato da director12

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

4 messaggi in questa discussione

eh eh ...nessun sinistro smentisce....ovvio,è la loro legge! prima i delinquenti!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Peccato  te  come  pugnetta   non  si  può nemmeno  abrogare

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 minuti fa, pm610 ha scritto:

Peccato  te  come  pugnetta   non  si  può nemmeno  abrogare

amb----llleeeeee  quotato.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, director12 ha scritto:

eh eh ...nessun sinistro smentisce....ovvio,è la loro legge! prima i delinquenti!!

Se una legge non và è giusto rimediare come meglio si può fare....ma certamente il tuo nuovo capo si guarderà bene dall'aggiustare certe leggi del tuo ex capo, visto anche che adesso ha già "stretto" una nuova connessione col medesimo....:D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora