New York Fashion Week: in passerella messaggi politici lanciati dagli stilisti

T-shirt, felpe e slip parlanti sulle passerelle newyorkesi, e per le strade sui giubbotti delle blogger per esempio, newyorkesi: la fashion week diventa il palcoscenico perfetto per esprimere la propria opinione e schierarsi sui temi più scottanti del momento.

Fra le scritte che campeggiano sugli abiti figurano “we should all be femminista”,  “we are all human beings”, “we need leaders” “the future is female”, “stronger than fear”, “this is what a feminist looks like ”Il destinatario? Donald Trump, ovviamente!

Io trovo la cosa molto intelligente! Un modo per dire che la moda è una faccenda concreta, capace di entrare attivamente anche nel discorso politico... voi cosa ne pensate?

 

nypoliticatesto-640x480.jpg

 

Schermata 2017-02-15 alle 13.17.11.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

8 messaggi in questa discussione

Non saprei forse è solo un modo per attirare al'attenzione, in ogni caso siccome si tratta di messaggi anti-trumpo ben vengano!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Forse non è il luogo più adatto per lanciare slogan politici...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, mariallen ha scritto:

T-shirt, felpe e slip parlanti sulle passerelle newyorkesi, e per le strade sui giubbotti delle blogger per esempio, newyorkesi: la fashion week diventa il palcoscenico perfetto per esprimere la propria opinione e schierarsi sui temi più scottanti del momento.

Fra le scritte che campeggiano sugli abiti figurano “we should all be femminista”,  “we are all human beings”, “we need leaders” “the future is female”, “stronger than fear”, “this is what a feminist looks like ”Il destinatario? Donald Trump, ovviamente!

Io trovo la cosa molto intelligente! Un modo per dire che la moda è una faccenda concreta, capace di entrare attivamente anche nel discorso politico... voi cosa ne pensate?

 

nypoliticatesto-640x480.jpg

 

Schermata 2017-02-15 alle 13.17.11.jpg

Sono d'accordo con te. La fashion week di New York (come Parigi o Milano) è un palcoscenico importante. Va bene che si parla di moda, ma perché non approfittarne per far passare qualche messaggio. E di certo gli addetti ai lavori del mondo della moda hanno tanti rappresentanti di quelle "categorie" che Trump non sembra apprezzare.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, mouthegod ha scritto:

Forse non è il luogo più adatto per lanciare slogan politici...

Non capisco il perché. Perché è moda? E' un evento come un altro. Anche in occasione di concerti (guarda Bruce Springsteen o Bono), manifestazioni di una certa rilevanza (Oscar, Grammy ecc) dello spettacolo si è soliti passere anche messaggi di maggior spessore. Ti ricordi il discorso di Meryl Streep ai recenti Golden Globe? Se non era uno statement politico quello...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Un'iniziativa molto bella! Adoro quando la creatività riesce a farci riflettere su temi più alti. Questa è la moda che mi piace! E poi certi capi sono davvero belli, il giubbotto di pelle è stupendo!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ognuno cerca di fare del suo. Magari anche in passerella può servire...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Probabilmente perché anche la politica, oggidì, è diventata una moda.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, allegrafatt1 ha scritto:

ognuno cerca di fare del suo. Magari anche in passerella può servire...

Se non altro sensibilizzi l'opionione pubblica...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora