Malato di Sla sceglie di morire facendosi addormentare, si riapre il dibattito: eutanasia Sì o No?

Montebelluna, Treviso. Un uomo di 70 anni, malato di Sla da cinque, ha scelto e potuto ottenere, di morire con la Sedazione Profonda (detta anche palliativa o terminale), decidendo così di porre fine alla propria vita. Le sue parole "Voglio dormire fino all'arrivo della morte, senza più soffrire". Questo è il primo caso in Italia e io credo neppure l'ultimo. Indubbiamente aprirà di nuovo il dibattito sull'eutanasia. Io resto convinta che sia una scelta personale e da rispettare.

n-EUTANASIA-large570.jpg

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

10 messaggi in questa discussione

mi trovi d'accordo. anche e soprattutto perchè ci sono tante, troppe persone che sono tenunte in vita artificialmente, da macchinari senza i quali sarebbero morti e non hanno più dignità.

io vorrei morire in maniera dignitosa.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

talvolta nn é dignitosa la vita ed allora permettiamo almeno lo sia la morte.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

questa è dignità.

farsi addormentare significa senza pillolina o altro. tanto questo senza macchine muore comunque, no?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, ameliadespell ha scritto:

mi trovi d'accordo. anche e soprattutto perchè ci sono tante, troppe persone che sono tenunte in vita artificialmente, da macchinari senza i quali sarebbero morti e non hanno più dignità.

io vorrei morire in maniera dignitosa.

il termine che hai usato "dignitoso" lo approvo in pieno.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Di sicuro in Italia le resistenze maggiori all'eutanasia volontaria vengono dagli ambienti cattolici, trasversali a destra e sinistra, non certo da quelli laici. Purtroppo da noi non si riesce ad affrontare laicamente nessuno dei grandi problemi: l'indebita interferenza vaticana inquina ogni discussione, dall'eutanasia alla regolamentazione dell'immigrazione. Non siamo liberi di decidere se porre fine alle nostre sofferenze da malattia così come siamo costretti ad accogliere ospiti non desiderati.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Io penso che la vita sia un grande dono per tutti noi,ma chi soffre per malattie molto dure come la sla e arrivato ad un certo punto pensa che per lui la vita non si possa più chiamare vita,ma solo lunga agonia..debba avere la possibilità di scegliere di poter morire quando crede sia il momento giusto per lui.Naturalmente deve parlarne e far capire ai famigliari e ai medici le sue ragioni,perchè è giusto soprattutto verso ai parenti che sia chiaro a loro che la malattia li ha portati ad un livello di non più sopportazione della stessa.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Spero che quell'uomo..in un altro mondo trovi la pace!Un saluto...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciscuno di noi merita di morire in modo dignitoso. in questo lo stato sociale dovrebbe essere un supporto essenziale

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, cottoprecotto ha scritto:

questa è dignità.

farsi addormentare significa senza pillolina o altro. tanto questo senza macchine muore comunque, no?

cotto, non go capito cosa vuoi dire

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora