La nazionale che non c'è più

2 messaggi in questa discussione

il calcio: un mondo tutto da ridimensionare.

calciatori troppo idolatrati, strapagati e ke nn sempre corrispondono alle premesse promesse e sognate. troppi stranieri ke l'america l'han trovata in ItaGlia ma, gratta gratta, solo frilli e nessun vivaio x nuove generazioni.

anke in F1 o Moto, specie GP, son strapagati ma viaggiano a velocità folli riskiando la vita dal via al traguardo; i calciatori come si scontrano, rotolano x terra offrendo spettacoli indecorosi mentre i corridori, nonostante cadute rovinose, si rialzano immediatamente e, se la moto nn si é spenta, subito in sella. 

Modificato da uvabianca111

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il motivo per cui la Nazionale é mediocre é molto semplice: non ci sono più le selezioni curate da allenatori esperti.

Oggi tutti fanno calcio, pagando la retta.

Inoltre i trainer curano le diagonali, i tagli e la zona mista ma non più la tecnica di base. e puntano al risultato, dimenticando il gioco e il divertimento del ragazzino, ingredienti indispensabili per una corretta crescita.

Quindi abbiamo atleti disciplinati ma non più calciatori fantasiosi. E siccome non parliamo di atletica leggera la cosa mi pare disdicevole.

Gli stranieri non sono affatto troppi, anzi sono ancora pochi. Almeno quelli si impegnano per emergere e non vengono portati avanti da genitori che, siccome pagano, rompono il *** pure nei tornei per bambini.

 

Infine vorrei far notare che...é vero che molti stranieri che arrivano sono dei pipponi, ma é altrettanto vero che per un giovane italiano con 12 presenza, 3 gol e 2 assist e in serie C...ti chiedano 12 milioni+bonus.

Il confronto con le moto GP non sta nè in cielo nè in terra, muovendo molti meno capitali. Se i centauri rischiano la vita (poco con gli accorgimenti di oggigiorno) immaginiamo un minatore o un pompiere...

Ma che confronti sono?

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora