I CRITICI

Ieri l'altro, 8 settembre, il presidente del Consiglio ha inaugurato la Fiera del Levante a Bari. Durante il discorso ha detto:

Oggi è l'8 settembre. Una data particolarmente simbolica nella nostra storia patria, perché in quella estate di 75 anni fa si pose fine a un periodo buio della nostra storia, culminato con la partecipazione dell'Italia a una terribile guerra. Con l'8 settembre inizia un periodo di ricostruzione prima morale e poi materiale del nostro paese.

Apriti cielo, non l'avesse mai detto! Sul web e sui giornali si è scatenato un putiferio, un attacco mediatico contro il premier. Che non conosce la Storia ed è un ignorante che confonde l'8 settembre del '43 con il 25 aprile del '45. Roba da matti! Secondo i criticoni, la ricostruzione prima morale e poi materiale del paese sarebbe iniziata solo con il completamento della liberazione ad opera degli angloamericani. Trascurano un piccolo dettaglio: la Resistenza. Escludere la Resistenza partigiana dalla fase di ricostruzione morale dell'Italia significa conoscere la Storia peggio di come la Gelmini conosce la Fisica. Nella Resistenza, nel sangue dei partigiani e delle migliaia di vittime civili delle rappresaglie nazifasciste c'è il culmine, il punto più alto della nostra palingenesi morale. Poi sul piano morale siamo andati più o meno lentamente declinando. Le parole del presidente Conte sono storicamente ineccepibili. Mentre chi lo critica per partito preso, per faziosità o pregiudizio,  ha rimediato una figuraccia sesquipedale.

Una volta sentii in tv che il grande compositore Ruggero Leoncavallo, ai suoi tempi molto apprezzato dal pubblico ma costantemente bersagliato dalla critica, esponeva sulla parete dietro la sua scrivania un grosso quadro. Vi era raffigurato in alto un puttino completamente nudo che orinava sui crani calvi o rasati di un gruppo di uomini dalle facce torve. Il titolo del dipinto era: I CRITICI. Al posto del presidente Conte io farei dipingere una copia di quel dipinto e la collocherei alle mie spalle sopra la scrivania dello studio di palazzo Chigi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

Per una accidentale pressione sul pulsante di invio risposta era stato pubblicato il mio post largamente incompleto. Prego proseguire qui la discussione, con il consueto invito agli incivili di astenersi. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora