Cari amici e compagni del Pd

Cari amici e compagni del Pd, così inizia la commovente lettera (d'addio?) che il segretario (uscente?) invia a tutti gli iscritti al partito in vista del Congresso, quello che lui e i suoi patetici scherani proclamavano che mai e poi mai si sarebbe svolto prima delle elezioni anticipate. Naturalmente del contenuto della lettera non ci interessa un tubo. L'autore è un rottame del passato, la sua credibilità è a zero, dobbiamo parlare ormai di caso clinico, di uno che ancora si illude di poter comandare e di sopravvivere (politicamente) ai suoi disastri. Ho solo due semplici osservazioni da fare. Dopo la lettera spedita (si spera a spese del partito) a milioni di italiani all'estero per convincerli a votare Si' al referendum, e dopo l'opuscolo di propaganda messo nelle cassette postali di decine di milioni di famiglie (che per lo più lo trasferirono direttamente al cestino dei rifiuti), ora c'è questa lettera spedita agli oltre 300.000 iscritti al Pd. Mi chiedo: dopo tutte queste spese postali e tipografiche, cosa troverà nelle casse del partito il successore di Renzi? O dobbiamo credere alle malelingue che sussurrano di finanziatori occulti dietro l'ex caudillo spendaccione, tipo Confindustria, Jp Morgan o qualche banchiere nostrano? L'altra osservazione è sull'uso del termine "compagni". Non ricordo di averlo mai sentito usare prima d'ora dal "democristiano" Renzi (con rispetto parlando per i veri democristiani, che erano gente molto più seria). E faceva bene a non usarlo. Non si permetta più di pronunciare questa parola, o si sciacqui per 20 minuti la bocca prima di usarla. E' appena il caso di ricordare a qualche compagno molto distratto chi è Matteo Renzi. E' quello che ha cancellato l'art.18 dello Statuto dei Lavoratori; è quello che, come i fascisti, impose al parlamento a colpi di fiducia una leggiaccia elettorale fascistoide (e incostituzionale); è quello che strinse un patto con un plutocrate piduista e pregiudicato per cambiare la Costituzione e sottrarre sovranità al popolo; è quello che chiamò great leader  un dittatore golpista e sanguinario, il criminale che fece torturare e massacrare il nostro eroico compagno e martire Giulio Regeni. Stia pur sicuro il signor Renzi: nel Pd forse gli resta qualche amico, compagni nessuno. Cari compagni del Pd, fate un buon Congresso, riportate la barra a sinistra e mandate a casa l'intruso. Mandatelo a lavorare.

Modificato da fosforo31

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

33 minuti fa, fosforo31 ha scritto:

Cari amici e compagni del Pd, così inizia la commovente lettera (d'addio?) che il segretario (uscente?) invia a tutti gli iscritti al partito in vista del Congresso, quello che lui e i suoi patetici scherani proclamavano che mai e poi mai si sarebbe svolto prima delle elezioni anticipate. Naturalmente del contenuto della lettera non ci interessa un tubo. L'autore è un rottame del passato, la sua credibilità è a zero, dobbiamo parlare ormai di caso clinico, di uno che ancora si illude di poter comandare e di sopravvivere (politicamente) ai suoi disastri. Ho solo due semplici osservazioni da fare. Dopo la lettera spedita (si spera a spese del partito) a milioni di italiani all'estero per convincerli a votare Si' al referendum, e dopo l'opuscolo di propaganda messo nelle cassette postali di decine di milioni di famiglie (che per lo più lo trasferirono direttamente al cestino dei rifiuti), ora c'è questa lettera spedita agli oltre 300.000 iscritti al Pd. Mi chiedo: dopo tutte queste spese postali e tipografiche, cosa troverà nelle casse del partito il successore di Renzi? O dobbiamo credere alle malelingue che sussurrano di finanziatori occulti dietro l'ex caudillo spendaccione, tipo Confindustria, Jp Morgan o qualche banchiere nostrano? L'altra osservazione è sull'uso del termine "compagni". Non ricordo di averlo mai sentito usare prima d'ora dal "democristiano" Renzi (con rispetto parlando per i veri democristiani, che erano gente molto più seria). E faceva bene a non usarlo. Non si permetta più di pronunciare questa parola, o si sciacqui per 20 minuti la bocca prima di usarla. E' appena il caso di ricordare a qualche compagno molto distratto chi è Matteo Renzi. E' quello che ha cancellato l'art.18 dello Statuto dei Lavoratori; è quello che, come i fascisti, impose al parlamento a colpi di fiducia una leggiaccia elettorale fascistoide (e incostituzionale); è quello che strinse un patto con un plutocrate piduista e pregiudicato per cambiare la Costituzione e sottrarre sovranità al popolo; è quello che chiamò great leader  un dittatore golpista e sanguinario, il criminale che fece torturare e massacrare il nostro eroico compagno e martire Giulio Regeni. Stia pur sicuro il signor Renzi: nel Pd forse gli resta qualche amico, compagni nessuno. Cari compagni del Pd, fate un buon Congresso, riportate la barra a sinistra e mandate a casa l'intruso. Mandatelo a lavorare.

Ahahahahah, più che un post questa di Fosforo sembra una letterina di suoi desideri personali. Tipo la letterina che da. Bambini  mandavamo a Babbo Natale per avere il regalo gradito . Tranquillo Fosforo a te la letterina non ti arriverà così farai risparmiare qualche centesimo alle esangui casse piddine che mi premuniro' di ringraziare a tuo nome . Se permetti , vista la tua ignoranza ( nel senso che ignori , nda), di quali siano le norme che regolano lo statuto del PD , ti consiglio di tacere di quando il PD farà il congresso . Di sicuro il congresso viene fatto quando c'è un segretario dimissionario e se ciò avverrà , come credo e spero , il Congresso verrà fatto prima possibile. Oppure ritiene Fosforo che il PD deve modificare le norme dello statuto ed applicare quelle che le verranno consigliate dal direttore del FQ Calandrino Travaglio o da quel sinistro all'aragostina nana che risponde al nome di Tomaso Montanari ?? Se ce lo farà sapere in tempo utile sottoporremo le indicazioni dei suddetti personaggi tanto cari a Fosforo alla Commissione elettorale del PD per vedere se saranno accolte . Mio personale pronostico : sarà difficile che il partito prenda per buone le idee di un Direttoretto di un giornalino da 30.000 copie giornaliere e da un esponente di un invisibile movimentino da un migliaio di parrucconi. Detto ciò noto l'enfasi con cui Fosforo si " indigna " per la parola Compagni usata da Renzi. Non solo si indigna , addirittura , consiglia all'ex Caudillo di sciacquarsi la bocca prima di pronunciarla . Ah siiii ?? Rammento al distratto Fosforo che il PD e' il più grande partito di sx europeo e fa parte della componente socialista al Parlamento Europeo . Fosforo si indigna ma nel contempo dimentica di informarci , pensando che ce lo siamo dimenticati, che alle ultime elezioni ha votato per il movimento di sx sx sx ancora sx Shiriza e del suo leader Tsipras . Bene direte voi , e' coerente . Peccato che non vi abbia mai informato con chi, in Grecia , governa Tsipras. Allora ve lo dico io : Con la dx nazionalista e indipendentista di Kammaneos . E senza i voti del "leghista " greco  il rivoluzionario ellenico non potrebbe governare . E lui , dico Fosforo , ci viene a parlare di sciacqui orali ?? Ahahahaha !! Coerenza ci vuole oppure pensi di averla solo quando aspetti le margherite da asporto nella pizzeria del lungomare partenopeo ?? Concludo : anche questa volta rimarrai deluso e babbo natale non ti accontenterà . Renzi si dimette e tra qualche mese sarà di nuovo segretario perché di compagni nel Pd ce ne sono ancora tanti . Di sicuro molto di più di quel che si possa credere e che credi e comunque, se permetti , decideremo noi ed i nostri militanti . Saluti 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963