Cosa rimane del governo Renzi ??


“Del governo Renzi cosa è rimasto?”, si chiedeva il grillino

milionario  Maurizio Crozza dal palco del Festival. Ivan Scalfarotto (omosessuale e attivista per i diritti gay) gli ha mandato questo sms: “Ho una risposta al tuo interrogativo di ieri a Sanremo: in primavera mi sposo. A quel punto la mia famiglia e la tua saranno uguali in diritti, dignità e libertà. E lo saremo quindi anche io e te. Se anche del governo Renzi non fosse rimasto nient’altro, e non è così, sarebbe già da sola una cosa rivoluzionaria. Si chiama uguaglianza: prima non c’era, ora c’è”. Applauso in pubblico , per favore . E che sia senza se e senza ma !! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

3 messaggi in questa discussione

Grillino milionario, Maurizio Crozza?

ehehehheheheheh

Informiamo il Povero Mangiapanini610.

Lui ERA sempre e comunque per "SEMPRE FORTE CROZZA"

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 minuti fa, shinycage ha scritto:

Grillino milionario, Maurizio Crozza?

ehehehheheheheh

Informiamo il Povero Mangiapanini610.

Lui ERA sempre e comunque per "SEMPRE FORTE CROZZA"

 

Come sempre Shinycaghetta non capisce un caz.z.o .  Grillino milionario nel senso che nel fare satira a senso unico verso Renzi gli ha portato indubbi vantaggi anche economici. Punto !! Se poi qualcuno manifesta gradimento verso il comico  e' un suo legittimo diritto 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non ho capito, Mark, è vero che Renzi si atteggiava a caudillo e che tu e Scalfarotto vi sentite ancora suoi sudditi, è vero che il governo voleva stravolgere la Costituzione e volle imporre al parlamento a colpi di fiducia la leggiaccia incostituzionale che doveva servire a eleggere il parlamento stesso, è vero che bisogna risalire ai tempi del fascismo per trovare un parlamento sottomesso, per non dire umiliato, dall'esecutivo come è accaduto in questa sfortunata legislatura, ma a tutto c'è un limite! Ti ricordo sommessamente che questa è o dovrebbe essere una repubblica parlamentare, e se non lasciamo al parlamento almeno i temi etici, e lo riduciamo a mero passacarte del governo, allora tanto vale abolirlo.  Le leggi sul divorzio (Fortuna-Baslini) e sull'aborto (194) le fecero forse i governi democristiani? Certo che no: le fece il parlamento. La legge sulle unioni civili non l'ha fatta Renzi e nemmeno il suo governo, l'ha fatta il parlamento alla fine di un percorso che parte dagli anni '80, quando Renzi andava all'asilo, e si conclude con la proposta della senatrice Cirinnà. Non dimentichiamo che una tappa cruciale di questo percorso fu la sentenza di condanna dell'Italia per violazione dei diritti umani emessa dalla Corte Europea di Strasburgo.  E diamo infine merito anche all'on. Scalfarotto che con i suoi scioperi della fame si impegnò molto più del suo segretario per portare in porto la legge, sia pure rimaneggiata di pezzi importanti. Tu e Scalfarotto avete poca memoria o avete la mentalità del suddito che si accontenta di quel poco che gli concede, bontà sua, il monarca o il caudillo. Parlate di uguaglianza, Scalfarotto si sente uguale ai coniugi etero, ma non lo è affatto. Lo sarebbe se le unioni civili italiane funzionassero come nei paesi seri e moderni, cioè se la Cirinnà non fosse stata mutilata lungo il percorso di almeno due elementi essenziali: la stepchild adoption e l'obbligo di fedeltà. Senza quel diritto e questo dovere le coppie omo non sono "uguali" a quelle etero, sono riconosciute dallo Stato ma restano coppie di serie B.

Quanto a Crozza, la sua opinione è quella di gran parte degli italiani: abbiamo buttato via una legislatura dietro gli improvvisati, pasticciati e inconcludenti progetti di un narciso incapace.

Saluti

Modificato da fosforo31
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963