non gli piace.quindi devasta

In quel centro d’accoglienza per presunti minori non accompagnati non voleva più starci. Non era di suo gradimento.


Così lunedì è andato in escandescenze e s’è scagliato contro gli arredi e i suppellettili della struttura: distruggendoli. Poi ha minacciato di morte le volontarie della comunità che tentavano di calmarlo.

E’ dovuta intervenire la polizia per riportare la calma nel centro per mantenuti situato nel centro storico di Agrigento. I poliziotti hanno subito ricostruito quanto era accaduto, hanno identificato il delinquente per il quale spendiamo ogni giorno 70 euro: un presunto sedicenne e lo hanno denunciato alla Procura presso il tribunale per i minorenni di Palermo.

Il sedicenne nordafricano è stato, dunque, iscritto nel registro degli indagati per le ipotesi di reato di danneggiamento aggravato e per minacce. I danni provocati alla struttura sono stati importanti visto che avrebbe distrutto gli arredi e i suppellettili di un’intera stanza.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora