L’Europa che non vogliamo

Proprio mentre l'Italia, fa accordi con il governo riconosciuto dall'ONU in Libia, la Francia appoggia una fazione ribelle, al governo in un’altra zona della Libia, generando di fatto, una guerra civile.
L'Europa dov'è? Il ministro degli esteri europeo cosa fa? Ma soprattutto cosa conta? La Francia non ha già prodotto abbastanza danni? Non sarebbe ora di pretendere che smetta di seminare povertà e morte per il proprio egocentrico tornaconto?

E’ così che l’ottusa Europa continua a perseverare nelle sue politiche di divisione e di colonizzazione armata, seminando disperazione ed oppressione a danno dei popoli africani ma qualcun’altro si prepara a banchettare e si predispone una minaccia che Bruxelles, accecata dall’avidità predatoria, evidentemente, non vede. Una nuova forma di colonialismo, che interessa l'Africa, potrebbe trasformarsi in una minaccia che si potrebbe affacciare presto all’occidente.

Oggi la Cina ha dichiarato di stanziare altri 60 miliardi di dollari da investire in Africa. Circa 15 miliardi saranno aiuti ai governi, sotto forma di prestiti senza interessi e di riduzione gratuita dei debiti pubblici di alcune nazioni, gli altri saranno investiti in infrastrutture.
Beneficenza gratuita? Ovviamente no!

Quanto valgono le risorse minerarie africane? Per i cinesi, sarà semplice, sfruttarle nell'ambito di nazioni dove le popolazioni vedranno migliorare le proprie condizioni di vita. Presto potrebbero esserci nuove basi militari cinesi in Africa, molto vicine all'Occidente che, le nazioni africane, saranno felicissime di ospitare.

Non sarà certo il primo esempio di colonialismo "illuminato". L'Italia nelle sue colonie, molti anni fa, costruiva strade, ferrovie, scuole, dighe, ecc… 
La Francia, invece, depreda l’Africa e crea disordini, spingendo le migliori braccia dell’Africa verso l’Occidente, in cerca di fortuna. Intanto, presto, una forma di colonialismo, efficace, soppianterà l'egemonia delle vecchie sanguisughe miopi e divise che hanno sfruttato e tiranneggiato i popoli africani che, ormai, odiano l’Occidente senza distinguo e noi pagheremo a caro prezzo l’egocentrismo e la disonestà della Francia e di quest’Europa criminale…

Personalmente ritengo il concetto stesso di colonialismo e di sfruttamento dei popoli, sbagliato e deplorevole ma se davvero l'uomo non riesce a fare a meno di voler essere superiore ad altri esseri umani, derubandoli, almeno distribuisse benessere sociale! I cinesi lo stanno già facendo, hanno già cominciato a distribuire benessere sociale agli africani e la storia continua…

E’ evidente che l’avidità di certi non conceda neppure più lo spazio per un po’ di furbizia! 
Idioti, Macron in testa, ne abbiamo?

Da tempo sostengo che l’unica cosa sensata sarebbe stata azzerare i debiti dell’Africa e lasciare l’Africa agli africani ma grazie all’egocentrismo predatorio di qualcuno, si rischierà di fare la fine dei topi. Se si fosse lasciata l’Africa agli africani, i popoli avrebbero potuto vivere in pace ed ora l’Africa non si starebbe rifugiando fra le braccia dei nuovi colonizzatori, pur di sottrarsi alle angherie economiche e guerrafondaie dei francesi.

Vanna Sereno.

#bastaidioti 

Questa è la Francia!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

4 messaggi in questa discussione

Quindi? Torniamo a formare singoli staterelli e ci facciamo la guerra tra di noi per imporre le nostre ragioni?

Oppure cerchiamo di formare una europa solida e compatta?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

Quindi? Torniamo a formare singoli staterelli e ci facciamo la guerra tra di noi per imporre le nostre ragioni?

Oppure cerchiamo di formare una europa solida e compatta?

l'europa nn sarà mai coesa: troppe tradizioni secolari ci dividono e, giustamente, nessuno le abbandonerà. paradossalmente siamo + in guerra adesso ke ci spacciamo quale Unione Europea di quando eravamo, come scrivi, singoli staterelli.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Difficile rinunciare alle verdurine del proprio campo, vero signora uva?

Ma se non ci proviamo non ci sarà mai una europa .

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

Difficile rinunciare alle verdurine del proprio campo, vero signora uva?

Ma se non ci proviamo non ci sarà mai una europa .

ah, signor ah. etc etc, ma lei ha il kiodo delle verdure.... da infante le han fatto l'ingozzo ed ora sviene solo alla vista?

inutile provare  tener unita l'europa, essa é solo una regione geografi*ca della Terra. ogni sua nazione x secoli e secoli difese il suo dominio; oggi usano tracotanza x prevalersi ergo, nonost trattati, promesse, inciuci vari, é assente dalle parti in causa la vera volontà di "unione".

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963