Ma come procede la vicenda Air Force Renzi ??

i 
Ricordate , vero , la sceneggiatadel duo Giggino e Tontinelli dall’hangar dove riposa il cosiddetto AirforceRenzi (mai salito a bordo , nda). Flash , dichiarazioni minacciose contro tutti con il betsaglio principale il Caudillo di Firenze . Si scatenò perfino il Cazzaro di Napoli di solito ben disposto verso il venditore di tappeti . Bene !!  Hannoscritto una lettera per risolvere il contratto del famoso Airbus preso in leasing da “Matteo Renzi “ da Ethiad, ma la risposta della compagnia aerea non sembra essere arrivata. Un silenzio che potrebbe far intendere A) La lettera era stata solo “minacciata “ ma che non e’ stats Mai inviata , B) che la risoluzione del contratto non è possibile. Soprattutto che non è possibile a costo zero. Una cosa e’ certa , la rata mensile del canone di noleggio e’ stata pagata anche questo mese .....!! La cosa lascia perplessi perché il duo Giggino/Tontinelli avevano fatto credere al popolo degli storioni (capeggiati dal Cazzaro di Napoli , nda) che il contratto era stato già rescisso per decisione unilaterale del Governo . Infatti un paio di giorni dopo intervenne sul problema pure il correttore di curricola nonché domestico addetto al servizio dei caffè nelle pause del consiglio dei Ministri , Prof . Giuseppe Conte (buona fortuna e buon lavoro , Prof . Conte   -   (Fosforo Cazzaro di Napoli il 24/5//2018), assicurando la cosa già fatta . Parlarono anche di un risparmio di 110 milioni circa per il popolo italiano mentre tutti impettiti si autocongratulavano tra di loro . Tante chiacchiere, bugie e propaganda sull'Airbus di stato. Premesso che il velivolo fa parte della flotta di Stato a disposizione di tutte le più alte cariche istituzionali e non soltanto del presidente del Consiglio, chiunque  conosca i rudimenti del diritto sa che nessun risparmio è possibile senza un accordo tra i due contraenti, visto che la decisione del Governo di chiudere il contratto non nasce da contestazioni o denunce di disservizi ma dalla semplice volontà politica di stoppare un servizio in essere. L’eventuale rescissione del leasing solo da parte del Governo italiano, senza accordi con Etihad, comporterebbe per lo Stato italiano l’obbligo di continuare a pagare a prezzo pieno fino all’ultima rata dell’accordo che scade nel 2024, peraltro senza usufruire del servizio.  Sarebbe , quindi , un vero e proprio danno erariale continuare a pagare per il velivolo per altri 6 anni, perché così prevede il contratto, senza utilizzarlo, ignorando i tanti servizi che la Flotta di Stato garantisce e per i quali il velivolo potrebbe essere utilizzato: non soltanto i voli di Stato di cariche istituzionali e di Governo, ma anche i voli dei vertici di Forze Armate e Servizi segreti, i voli sanitari di emergenza o a scopo umanitario. E chi lo pagherebbe questo danno erariale ?? Di Maio , Toninelli e Conte oppure i cittadini italiani , storioni compresi ?? La risposta non e’ difficile, vero ?? Saluti 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

11 messaggi in questa discussione

Finito  l'impatto  mediatico   di  distrazione    di  massa , tutto  resta  come  pria....  ahahahah

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
17 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

State parlando di questo aereo?  https://youtu.be/8ORagGc_5II

Si . E quindi ?? Ora che hai avuto la risposta cosa hai da dire ?? Sentiamo . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 minuti fa, mark222220 ha scritto:

Si . E quindi ?? Ora che hai avuto la risposta cosa hai da dire ?? Sentiamo . 

Vedi, se uno di noi va al supermercato per fare la spesa settimanale basta un'utilitaria per portare via la spesa, se uno possiede un albergo o un agriturismo  per portare via quello che compera deve usare un furgoncino, se invece è il proprietario del supermercato che trasloca il negozio, forse servono alcuni autotreni;     hanno preso in leasing un  grande aereo con centinaia di posti, vorrei che chi ha preso questa decisione ci spiegasse il perché, un aereo più piccolo e meno costosa non andava bene? a cosa servono i centinaia di posti?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
In questo momento, etrusco1900 ha scritto:

Vedi, se uno di noi va al supermercato per fare la spesa settimanale basta un'utilitaria per portare via la spesa, se uno possiede un albergo o un agriturismo  per portare via quello che compera deve usare un furgoncino, se invece è il proprietario del supermercato che trasloca il negozio, forse servono alcuni autotreni;     hanno preso in leasing un  grande aereo con centinaia di posti, vorrei che chi ha preso questa decisione ci spiegasse il perché, un aereo più piccolo e meno costosa non andava bene? a cosa servono i centinaia di posti?

Egregio mediocre , si da il caso che tutte le autorità politiche dei Paesi europei e mondiali  non vanno al supermercato in Panda . Ce la vede la Merkel che arriva al supermercato in Y10? Oppure Trump che arriva con una Twingo ?? Per quel che concerne il resto si rivolga alla Corte Contabile , all’epoca consultata , che autorizzo’ l’acquisto non trovando niente da eccepire ne’ nella sostanza formale ne’ in quella sostanziale ne’ in quella economica . Tutto ok ?? Rimane comunque disatteso da parte sua la parte principale della constatazione che intendevo esporre . Ma questo lo immaginavo in partenza !! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Nessuno chiede che il presidente del consiglio viaggi in Panda, per quanto riguarda la corte contabile è composta da uomini che in quanto uomini possono anche sbagliare  ci dobbiamo chiedere quante volte quell'aereo ha viaggiato a pieno carico, se poi in qualche raro caso c'è la necessità di far viaggiare qualche centinaio di persone si può noleggiare per quell'occasione un aereo e risparmiare se poi chi ha firmato quel contrato lo ha blindato in modo tale da dover pagare penali altissime, la colpa è di chi ha firmato quel contratto e non certo di chi sta tentando di scioglierlo...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
30 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

Nessuno chiede che il presidente del consiglio viaggi in Panda, per quanto riguarda la corte contabile è composta da uomini che in quanto uomini possono anche sbagliare  ci dobbiamo chiedere quante volte quell'aereo ha viaggiato a pieno carico, se poi in qualche raro caso c'è la necessità di far viaggiare qualche centinaio di persone si può noleggiare per quell'occasione un aereo e risparmiare se poi chi ha firmato quel contrato lo ha blindato in modo tale da dover pagare penali altissime, la colpa è di chi ha firmato quel contratto e non certo di chi sta tentando di scioglierlo...

Con i sordi ci vuole tanta pazienza !! L’esempio della Panda l’hai fatto te ed io mi sono adeguato . Quell’areo ricalca , più o meno , gli standard di quelli della maggioranza dei paesi europei e mondiali civilizzati . La Corte può sbagliare , vero !! Ma dopo aver scoperto l’acqua calda , e’ l’organo giurisdizionale consultabile e quindi consultato affinché dia un parere tecnico / contabile peraltro non vincolante . Il parere e’ stato positivo è favorevole . Volente o nolente conta quello. Le persone al seguito ( di solito imprenditori e/o giornalisti al seguito di pagano la tariffa e non vanno gratuitamente). La tutela di chi firmo’ il contratto la da il Diritto Civile e quello Commerciale . Nessuna blindatura !! Quindi e’ standardizzato così in tutto il mondo . Se uno dei contraenti recede senza giustificati motivi ne paga le conseguenza economiche . Ecco perché chi sta “tentando” di scioglierlo ( ammesso che sia vero ) e’ un co@lione . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 minuti fa, mark222220 ha scritto:

Con i sordi ci vuole tanta pazienza !! L’esempio della Panda l’hai fatto te ed io mi sono adeguato . Quell’areo ricalca , più o meno , gli standard di quelli della maggioranza dei paesi europei e mondiali civilizzati . La Corte può sbagliare , vero !! Ma dopo aver scoperto l’acqua calda , e’ l’organo giurisdizionale consultabile e quindi consultato affinché dia un parere tecnico / contabile peraltro non vincolante . Il parere e’ stato positivo è favorevole . Volente o nolente conta quello. Le persone al seguito ( di solito imprenditori e/o giornalisti al seguito di pagano la tariffa e non vanno gratuitamente). La tutela di chi firmo’ il contratto la da il Diritto Civile e quello Commerciale . Nessuna blindatura !! Quindi e’ standardizzato così in tutto il mondo . Se uno dei contraenti recede senza giustificati motivi ne paga le conseguenza economiche . Ecco perché chi sta “tentando” di scioglierlo ( ammesso che sia vero ) e’ un co@lione . 

Il problema consiste nella applicazione ai contratti stipulati da Enti Pubblici, dal Comune allo Stato, di "clausole vessatorie" a carico del pubblico, simili a quelle che si applicano ai contratti dei grandi manager e degli allenatori sportivi. Se rovino l'azienda o retrocedo, puoi licenziarmi, ma con una penale stratosferica.

Vedi managers  Alitalia, Trenitalia, Montepaschi....etc. Etc.

Una classe politica che accetta clausole del genere, si è venduta.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, mark222220 ha scritto:

Egregio mediocre , si da il caso che tutte le autorità politiche dei Paesi europei e mondiali  non vanno al supermercato in Panda . Ce la vede la Merkel che arriva al supermercato in Y10? Oppure Trump che arriva con una Twingo ?? Per quel che concerne il resto si rivolga alla Corte Contabile , all’epoca consultata , che autorizzo’ l’acquisto non trovando niente da eccepire ne’ nella sostanza formale ne’ in quella sostanziale ne’ in quella economica . Tutto ok ?? Rimane comunque disatteso da parte sua la parte principale della constatazione che intendevo esporre . Ma questo lo immaginavo in partenza !! 

Il Presidente più amato del sudamerica andava così in Parlamento:

AP8396882417392.jpg

Non si chiedeva questo, ma se Renzi fosse stato un pochino più modesto e meno sborone, forse prendeva almeno il 25%

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

...ci dobbiamo chiedere quante volte quell'aereo ha viaggiato a pieno carico...

Egregio Etrusco, alla tua più che legittima domanda ha risposto uno scoop del FQ. L'Airbus A340-500 da 300 posti, preso in leasing per complessivi 150 milioni (a fronte di un valore di mercato sotto i 18 milioni per uno dei più colossali flop della storia dell'aviazione civile) fu fortemente voluto da un piccolo megalomane di Rignano, che però non lo usò mai perché pretendeva l'installazione di una cabina letto personale con bagno e doccia, più studio personale e sala riunioni, per una modica spesa di 16,6 milioni, più altri imprecisati milioni per il ripristino della configurazione iniziale alla riconsegna dell'aereo a fine leasing; ma fu mandato a casa dagli italiani prima dell'inizio dei lavori (poi cancellati). Ebbene, un mese fa il Fatto scoprì che l'Air Flop Renzi aveva compiuto un totale di 88 voli istituzionali, ed era riuscito a visionare i dati per 47 di questi, gli altri sono secretati. In questi 47 voli l'aereo non ha mai volato a pieno carico, ma al massimo con 120 passeggeri (e 180 poltrone vuote). La media è stata di 23 passeggeri a tratta (e 277 poltrone vuote). Ma 23 passeggeri avrebbero viaggiato comodissimi anche sugli ottimi ed economici A319-CJ già in dotazione alla flotta di Stato. Tenuto conto che un'ora di volo dell'A-340 costa circa 25.000 euro, è facile concludere che qualsiasi compagnia aerea al mondo che usasse questi aerei con una media di 23 passeggeri fallirebbe in breve tempo. L'ex premier ed ex ministro Gentiloni volò più volte con appena 5 o 6 compagni di viaggio. Ma il record dello spreco spetta all'ex ministro Alfano che si fece un Washington-Roma con un solo compagno di viaggio e un Bruxelles-Roma addirittura da solo (con 299 lussuose poltrone vuote, una scena davvero surreale). In una mia discussione usai le specifiche tecniche del velivolo per quantificare, per curiosità, lo spreco energetico. Ciascuno dei 4 motori eroga una spinta di 53.000 libbre-forza, che alla velocità di crociera di 900 km/h equivalgono a una potenza massima di circa 80.000 cavalli. Quindi complessivamente 320.000 cavalli (pari a 235 megawatt, la potenza di una centrale elettrica di medie dimensioni) per trasportare un unico passeggero. Uno spreco da Guinness dei Primati! 

Saluti

https://www.ilfattoquotidiano.it/premium/articoli/lair-force-renzi-ha-volato-88-volte-ecco-chi-lha-preso/

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ma  intanto  che     sviano  i  doscorsi  su  airbus  e  migranti   l' italia  migliora    Poveri  noi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora