Ci ricattano..spieghiamo il perché

Quando si parla di immigrazione si cerca di indirizzare la discussione su temi puramente morali, come la bontà, quelli che fuggono dalle guerre, la miseria del mondo, poi magari si parla di quelli che ci guadagnano, degli scafisti delle cooperative, ma ci si dimentica di guardare i comportamenti, le convenienze, gli atteggiamenti delle nazioni di provenienza e del perché si rifiutano di prendere indietro i loro cittadini, questo articolo spiega molto bene quello che sta avvenendo e il perché dei comportamenti di molte nazioni dalle quali provengono questi migranti usati senza scrupoli come arma di pressione politica dalle nazioni di provenienza

http://www.lanuovabq.it/it/ora-e-la-spagna-che-subisce-il-ricatto-sui-clandestini#.W2faKwXZVdA.twitter

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

7 messaggi in questa discussione

L'esatto contrario ad aiutiamoli a casa loro.

Affamiamoli a casa loro non credo sia la soluzione migliore, signor etrusco.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
21 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

L'esatto contrario ad aiutiamoli a casa loro.

Affamiamoli a casa loro non credo sia la soluzione migliore, signor etrusco.

Diciamo che una volta le guerre si facevano con gli aerei e i cannoni, adesso si fanno anche in altri modi più sofisticati come le guerre economiche, i tassi di interesse, gli immigrati e cose simili; probabilmente siamo in guerra, ci stanno facendo la guerra e non ce ne siamo resi conto.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

Diciamo che una volta le guerre si facevano con gli aerei e i cannoni, adesso si fanno anche in altri modi più sofisticati come le guerre economiche, i tassi di interesse, gli immigrati e cose simili; probabilmente siamo in guerra, ci stanno facendo la guerra e non ce ne siamo resi conto.

No, mio caro. Sono le grandi multinazionali EUROPEE ed AMERICANE che continuano a RAPINARE ED AFFAMARE L'AFRICA (e non solo quella), facendo lavorare gli africani (e non solo quelli) CON PAGA DA SCHIAVITÙ.

Ed è in conseguenza di ciò che gli africani  (e non solo quelli ) fuggono verso l'Europa.

https://www.google.it/url?sa=t&source=web&rct=j&url=https://www.idealista.it/news/finanza/lavoro/2016/09/05/120817-il-salario-minimo-nel-mondo-questo-e-quanto-ogni-paese-paga-ai-propri-lavoratori%3Famp%3D1&ved=2ahUKEwjL7-a78o_dAhUBzKQKHcMzBRoQFjAAegQIAxAB&usg=AOvVaw01QpRE1WVTguK09qFtAZAU&ampcf=1

Salario minimo a confronto:

04_belgio.jpg

06_francia.jpg

22_camerun.jpg

24_kenya.jpg

26_bangladesh.jpg

2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
22 minuti fa, cortomaltese-*** ha scritto:

Sono le grandi multinazionali EUROPEE ed AMERICANE che continuano a RAPINARE ED AFFAMARE L'AFRICA (e non solo quella), facendo lavorare gli africani (e non solo quelli) CON PAGA DA SCHIAVITÙ.

Sono perfettamente d'accordo, ma visto che la situazione è questa, molti nel mondo ci "marciano sopra"  molti di questi poveretti nei loro paesi di provenienza non contano niente e sono usati da molti dei loro stessi governi Africani per ricattare tramite i loro stessi cittadini che fanno emigrare volutamente magari costringendoli non le multinazionali che sono all'origine di questo ma i governi delle popolazioni europee , anche dei governi di quelle nazioni che di queste cose non hanno alcuna colpa, non mi sembra cioè che le popolazioni Turche, Greche o Italiane siano colpevoli di questi sfruttamenti, di questi eventi i popoli  Greci, Turchi e Italiani ne subiscono i contraccolpi ma non ne sono responsabili.  torno a ripetere, siamo in presenza di prove di forza, ricatti internazionali che ci ostiniamo a non chiamare guerre forse perché abbiamo paura a usare questa parola e perché  fino ad oggi eravamo abituati a considerare guerre solo quelle che si combattevano usando cannoni e bombe, oggi ci sono anche ricatti internazionali, tassi, dazi , guerre commerciali,  tutte nuove forme di guerra che si aggiungono ovviamente alle guerre tradizionali  (quelle con i cannoni) in corso in varie parti del mondo 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, etrusco1900 ha scritto:

Sono perfettamente d'accordo, ma visto che la situazione è questa, molti nel mondo ci "marciano sopra"  molti di questi poveretti nei loro paesi di provenienza non contano niente e sono usati da molti dei loro stessi governi Africani per ricattare tramite i loro stessi cittadini che fanno emigrare volutamente magari costringendoli non le multinazionali che sono all'origine di questo ma i governi delle popolazioni europee , anche dei governi di quelle nazioni che di queste cose non hanno alcuna colpa, non mi sembra cioè che le popolazioni Turche, Greche o Italiane siano colpevoli di questi sfruttamenti, di questi eventi i popoli  Greci, Turchi e Italiani ne subiscono i contraccolpi ma non ne sono responsabili.  torno a ripetere, siamo in presenza di prove di forza, ricatti internazionali che ci ostiniamo a non chiamare guerre forse perché abbiamo paura a usare questa parola e perché  fino ad oggi eravamo abituati a considerare guerre solo quelle che si combattevano usando cannoni e bombe, oggi ci sono anche ricatti internazionali, tassi, dazi , guerre commerciali,  tutte nuove forme di guerra che si aggiungono ovviamente alle guerre tradizionali  (quelle con i cannoni) in corso in varie parti del mondo 

E molti scappano da queste situazioni, cercando per se stessi e le loro famiglie un futuro migliore. Che è migliore anche a 10 € al giorno a cogliere pomodori.....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, cortomaltese-*** ha scritto:

E molti scappano da queste situazioni, cercando per se stessi e le loro famiglie un futuro migliore. Che è migliore anche a 10 € al giorno a cogliere pomodori.....

hai ragione, però le conseguenze non le pagano le multinazionali che sono origine e causa di tutto questo,  così come non le pagano i ricchi nelle loro ville di Capalbio, le conseguenze le paga la povera gente tipo i braccianti meridionali che da sempre raccoglievano pomodori e che adesso si devono accontentare di 10 euro al giorno, altrimenti li fanno raccogliere agli extracomunitari disposti a lavorare anche per meno.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

L'esatto contrario ad aiutiamoli a casa loro.

Affamiamoli a casa loro non credo sia la soluzione migliore, signor etrusco.

dICIAMO  LADRI A  CASA  LORO  E DA   SEMPRE  e  i fascisti  hanno dato...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963