...e viceversa. POTOPOMMM !!!!

Inviata (modificato)

 

Sono due gli aspetti racchiusi  nella iniziativa della magistratura di incriminare Salvini per sequestro di persona,arresto illegale e *** d’ufficio. Una riguarda i rapporti tra politica e magistratura e un altro la fondatezza delle contestazioni mosse al ministro dell’ interno. Poiché la configurabilità di una interferenza della magistratura nella politica,presuppone la illegalità della contestazione di quei gravi reati,bisogna partire da questo punto.               Non mi soffermo sul l’*** di ufficio che esisterebbe per aver consumato sequestro di persona e/o arresto di persona e non mi soffermo sul presunto arresto illegale perché sarebbe ricompreso nel sequestro di persona e perché nessuno ha mai disposto arresto di qualcuno,il cuore del problema è quello della configurabilità del sequestro di cui all’art. 605 del codice penale. L’ articolo dice che si ha sequestro di persona quando un soggetto abbia intenzionalmente limitato la libertà della persona principalmente sotto il profilo della libertà di locomozione o di circolazione. La semplice indicazione che questa sia la unica  condotta capace di far consumare sequestro di persona, dimostra che per più ragioni sia evidentissima la correttezza del comportamento di Salvini. Scontato che nessuna limitazione di libertà hanno subito gli immigrati a bordo della Diciotti,essi sono rimasti sulla nave legittimamente sulla nave  perché spettava all’Italia stabilire se avessero i requisiti per entrare in Italia e per questa ragione,come accade in base a tutte le legislazioni del mondi,ben potevano essere trattenuti e questo non potrà mai configurarsi come sequestro di persona ma osservanza di precisi doveri previsto dalle nostre leggi e dalla Costituzione;in secondo luogo, gli immigrati sono rimasti sulla nave perché doveva essere accertato quali fossero le quote di assegnazione ai paesi della comunità europea e ciò esclude in maniera altrettanto certa che il trattenimento era previsto dalla legge e che esso implicasse la esclusione di qualsiasi intenzionalità di sequestro.                                    Queste semplici ed elementari considerazioni che anche uno studente del primo anno di giurisprudenza avrebbe fatto e farebbe,dimostrano che l’aggressione giudiziaria intenzionalmente e premeditatamente consumata nei confronti di Salvini,si possa configurare come una interferenza della magistratura bella politica e quindi un uso strumentale e politicizzato della giustizia. Del resto,non è mai stato chiaro perché il procuratore di Agrigento si dovesse esibire nella ispezione sulla nave Diciotti se non per mero e inaccettabile ***;ne’ è comprensibile per quale ragione lo stesso magistrato dovesse consumare la invasione nel Ministro dell’interno ascoltano,quando era evidente a tutti che gli ordini li aveva dati Salvini e che solo lui poteva darli. Si è trattato ancora una volta di un comportamento esibizionistico al massimo livello,ove di consideri che il tutto è’ avvenuto in un momento di grande visibilità addirittura di livello mondiale di cui il magistrato ha lapalissianamente profittato.                                 È auspicabile che il ministro della Giustizia,il procuratore generale presso la corte di cassazione,il consiglio superiore della magistratura intervengano disciplinarmente nei confronti del procuratore di Agrigento. MA E’ANCHE IL CASO,PER OGNI NECESSARIA CHIARIFICAZIONE,CHE IL COMPORTAMENTO DEL PROCURATORE DI AGRIGENTO SIA VALUTATO DALLA PROCURA COMPETENTE PER CAPIRE SE ABBIA CONSUMATO LUI,NON SALVINI,UN A.BU.S.O D’UFFICIO.

BrS

Buon rosicamento Somari

 

Ps con il trasferimento degli atti al parlamento per la decisione a procedere ci faremo qualche altra ricca e grassa risata.

Modificato da shinycage

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

7 messaggi in questa discussione

Axzz ......e io che ci avrei aggiunto anche il reato di tortura psicologica.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ci potrebbe essere anche un altro aspetto naturalmente per ora del tutto ipotetico.

Aver fatto di tutto e di più  per costringere il magistrato ad aprire una indagine nei suoi confronti al fine di farsi tirare la volata per la prossima ed eventuale campagna elettorale. In queste cose Papy è da considerarsi un maestro ineguagliabile e inarrivabile. E un allievo di talento prima o poi si trova. 

Nb: tutte ipotesi ovviamente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
21 minuti fa, ildi_vino ha scritto:

Ci potrebbe essere anche un altro aspetto naturalmente per ora del tutto ipotetico.

Aver fatto di tutto e di più  per costringere il magistrato ad aprire una indagine nei suoi confronti al fine di farsi tirare la volata per la prossima ed eventuale campagna elettorale. In queste cose Papy è da considerarsi un maestro ineguagliabile e inarrivabile. E un allievo di talento prima o poi si trova. 

Nb: tutte ipotesi ovviamente.

Un’altra ipotesi da non trascurare sono le pernacchie che arriveranno dal parlamento.

Quel parlamento che volenti o nolenti torna sovrano nelle decisioni. 

Viva la democrazia! xD

BrS

Buon rosicamento Somari 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, shinycage ha scritto:

Un’altra ipotesi da non trascurare sono le pernacchie che arriveranno dal parlamento.

Quel parlamento che volenti o nolenti torna sovrano nelle decisioni. 

Viva la democrazia! xD

BrS

Buon rosicamento Somari 

Ovviamente, nel caso di ipotesi veritiera, situazione precedentemente considerata e tenuta nella dovuta considerazione.

Nb: rimane comunque il fatto che di sole ipotesi trattasi. Nient'altro che ipotesi ovviamente. Supposizioni insomma. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, ildi_vino ha scritto:

Ovviamente, nel caso di ipotesi veritiera, situazione precedentemente considerata e tenuta nella dovuta considerazione.

Nb: rimane comunque il fatto che di sole ipotesi trattasi. Nient'altro che ipotesi ovviamente. Supposizioni insomma. 

Concludiamo pifferaio, con aggiuntivi sessanta giorni di fase istruttoria per il magistrato, novanta giorni per ascoltare eventuali dichiarazioni di Salvini e un voto ( quello del senato) che spazzerà via ogni dubbio.

Un quadretto che il PD aveva già contornato con i soldi e il deretano del pubblico.

BrS

Buon rosicamento Somari

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, shinycage ha scritto:

Concludiamo pifferaio, con aggiuntivi sessanta giorni di fase istruttoria per il magistrato, novanta giorni per ascoltare eventuali dichiarazioni di Salvini e un voto ( quello del senato) che spazzerà via ogni dubbio.

Un quadretto che il PD aveva già contornato con i soldi e il deretano del pubblico.

BrS

Buon rosicamento Somari

Tutto abbastanza verosimile. Con un appunto finale però. Per fare i pifferai magici che attirano i topolini bisogna essere predisposti e non è che chiunque si possa improvvisare pifferaio dall'oggi al domani. Servono studi appropriati, tanta dedizione alla causa, continue verifiche  sul campo e anche tanto tanto talento.

Mai pensato di poter arrivare a tanto senza la necessaria istruzione, il giusto Ateneo, oltre naturalmente all'ambiente idoneo e al paesaggio meraviglioso che tutto quanto consente e invoglia al fare. Quell'avatar è nato e cresciuto in altri tempi al fine di riconoscere i meriti a chi ne aveva titolo. Nei bei tempi andati il titolo onorifico è sempre appartenuto di diritto a Papy, nei tempi moderni ad altrettanto talentuoso suo discepolo. E forse, ma  ancora da verificare, ad altri eventuali talenti o astri nascenti. Ma questo lo scopriremo vivendo.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

3 ore fa, shinycage ha scritto:

 

Sono due gli aspetti racchiusi  nella iniziativa della magistratura di incriminare Salvini per sequestro di persona,arresto illegale e *** d’ufficio. Una riguarda i rapporti tra politica e magistratura e un altro la fondatezza delle contestazioni mosse al ministro dell’ interno. Poiché la configurabilità di una interferenza della magistratura nella politica,presuppone la illegalità della contestazione di quei gravi reati,bisogna partire da questo punto.               Non mi soffermo sul l’*** di ufficio che esisterebbe per aver consumato sequestro di persona e/o arresto di persona e non mi soffermo sul presunto arresto illegale perché sarebbe ricompreso nel sequestro di persona e perché nessuno ha mai disposto arresto di qualcuno,il cuore del problema è quello della configurabilità del sequestro di cui all’art. 605 del codice penale. L’ articolo dice che si ha sequestro di persona quando un soggetto abbia intenzionalmente limitato la libertà della persona principalmente sotto il profilo della libertà di locomozione o di circolazione. La semplice indicazione che questa sia la unica  condotta capace di far consumare sequestro di persona, dimostra che per più ragioni sia evidentissima la correttezza del comportamento di Salvini. Scontato che nessuna limitazione di libertà hanno subito gli immigrati a bordo della Diciotti,essi sono rimasti sulla nave legittimamente sulla nave  perché spettava all’Italia stabilire se avessero i requisiti per entrare in Italia e per questa ragione,come accade in base a tutte le legislazioni del mondi,ben potevano essere trattenuti e questo non potrà mai configurarsi come sequestro di persona ma osservanza di precisi doveri previsto dalle nostre leggi e dalla Costituzione;in secondo luogo, gli immigrati sono rimasti sulla nave perché doveva essere accertato quali fossero le quote di assegnazione ai paesi della comunità europea e ciò esclude in maniera altrettanto certa che il trattenimento era previsto dalla legge e che esso implicasse la esclusione di qualsiasi intenzionalità di sequestro.                                    Queste semplici ed elementari considerazioni che anche uno studente del primo anno di giurisprudenza avrebbe fatto e farebbe,dimostrano che l’aggressione giudiziaria intenzionalmente e premeditatamente consumata nei confronti di Salvini,si possa configurare come una interferenza della magistratura bella politica e quindi un uso strumentale e politicizzato della giustizia. Del resto,non è mai stato chiaro perché il procuratore di Agrigento si dovesse esibire nella ispezione sulla nave Diciotti se non per mero e inaccettabile ***;ne’ è comprensibile per quale ragione lo stesso magistrato dovesse consumare la invasione nel Ministro dell’interno ascoltano,quando era evidente a tutti che gli ordini li aveva dati Salvini e che solo lui poteva darli. Si è trattato ancora una volta di un comportamento esibizionistico al massimo livello,ove di consideri che il tutto è’ avvenuto in un momento di grande visibilità addirittura di livello mondiale di cui il magistrato ha lapalissianamente profittato.                                 È auspicabile che il ministro della Giustizia,il procuratore generale presso la corte di cassazione,il consiglio superiore della magistratura intervengano disciplinarmente nei confronti del procuratore di Agrigento. MA E’ANCHE IL CASO,PER OGNI NECESSARIA CHIARIFICAZIONE,CHE IL COMPORTAMENTO DEL PROCURATORE DI AGRIGENTO SIA VALUTATO DALLA PROCURA COMPETENTE PER CAPIRE SE ABBIA CONSUMATO LUI,NON SALVINI,UN A.BU.S.O D’UFFICIO.

BrS

Buon rosicamento Somari

 

Ps con il trasferimento degli atti al parlamento per la decisione a procedere ci faremo qualche altra ricca e grassa risata.

Ovviamente il Senato non concederà alcuna autorizzazione. Peraltro un Magistrato del Pubblico Ministero ha l'obbligo della azione penale non appena abbia notizia di un (presunto) reato. Nel caso, siccome la Diciotti  è una nave militare, essa è TERRITORIO ITALIANO. Quindi cosa prevede la legge per uno straniero che, senza documenti, passi il confine italiano ( a piedi o a nuoto ) ?

La legge Turco-Napolitano, ( poi Bossi-Fini ), e successive modificazioni, prevede che venga internato in un Centro Identificazione e Espulsione, dove può essere trattenuto sino a 12 mesi. Per la verifica della identità e dell'eventuale diritto di asilo.

Ora qui potrebbe configurarsi il reato ipotizzato. La Diciotti essendo territorio italiano come la spiaggia di Lampedusa, sussisteva l'obbligo di internare gli immigrati in un C.I.E., e averli confinati sulla nave (che non è un C.I.E.) configura l'a.buso. d'ufficio.

Come se, sbarcati da un gommone sulla spiaggia, fossero stati ivi trattenuti a forza, anziché internati nel C.I.E. come previsto per legge.

Capita che anche politici navigati scivolino su bucce di banana.......

Modificato da cortomaltese-im

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora